31 gen 2017

Una foto . . .un post!



Come da titolo . . .una foto, un post!



Stay tuned . . .






Harley Davidson Onorio feat The Battle of The Kings









Continua il nostro giro per l'Italia alla ricerca della più bella del reame: dopo Monza, Lodi, Parma, Padova, Milano, Roma, Genova, Ravenna, Cagliari è il turno di Reggio Emilia. . .
Fate attenzione però, perchè H-D ONORIO MOTO non è uno dei tanti concessionari, ma si distingue nel panorama ufficiale per una lunga storia nel campo motociclistico. 

È il lontano 1951 e Onorio Davoli crea la sua prima bottega a Correggio, con marchi come Demm, Mondial e Gilera. Il notevole successo porta l’azienda già dai primi anni sessanta, alla formazione di scuderie in ambito agonistico. Negli anni settanta, la fama di preparatore di moto e telai performanti di Onorio continua a crescere grazie alla esperienza che accumula sul campo, alla passione ed all’interesse verso i marchi giapponesi. Nel 1983 purtroppo viene a mancare papà Onorio e sono gli allora giovani figli Marco e Andrea a prendere in mano l'azienda e continuare la tradizione di famiglia. I due fratelli si buttano nel campo delle personalizzazioni, gareggiano come team corse nella categoria Sport Production, partecipano alle gare di accelerazione e nel tempo diventano concessionari ufficiali Bmw e infine Harley-Davidson nel 1995.
Oggi gestiscono, a poche centinaia di metri di distanza e in maniera del tutto indipendente, proprio un salone di moto tedesche e uno di moto americane: un caso certamente unico ma che è sinonimo di una passione profonda per il mondo a due ruote.

Ricevo dal dealer di Correggio le foto della loro bellissima roadster: una modified che strappa ricordi e porta indietro nel tempo!

Ciao Paolo, ti mando come promesso le foto della nostra Stay Gold, la moto che abbiamo preparato per la Battle of the Kings. Quando nel 1970, abbiamo iniziato a personalizzare sul serio le motociclette e la nostra fama di preparatori iniziava a crescere, le Malanca erano tra le 2 ruote che preferivamo: italiane, veloci e artigianali. Proprio da queste premesse siamo partiti ispirandoci alla nostra storia e al nostro passato: una passione che è viva in noi da oltre 60 anni, da quando, da piccola officina, siamo cresciuti fino ai giorni nostri. Tutto questo in inglese si dice "Stay Gold": significa rimanere coerenti a se' stessi, restare giovani tenendo sempre fede alle proprie origini. Ci siamo ispirati alla Malanca 125 e alla speciale colorazione JPS per la E2CS (John Player Special Lotus).

Una preparazione che attinge a piene mani dal passato ma attuale come poche altre; quando sono state pubblicate le foto di tutte le partecipanti al contest, proprio la Stay Gold ha attirato in modo particolare il mio sguardo. Una moto talmente elegante e rifinita nei dettagli che potrebbe sembrare una versione speciale di serie. Bellissima la verniciatura del telaio che richiama i dischi, le pinze e la grafica del tank e suggestiva la sella lunga artigianale biposto che mette in risalto i supporti del parafango. Come non citare i semi manubri artigianali, rigorosamente ricavati dal pieno e la soluzione escogitata per posizionare il fanale, il porta targa e le frecce posteriori: i miei complimenti sono sinceri!!!



Se la Stay Gold è la vostra preferita; votatela!




Stay tuned . . .prossime gite a Firenze, Savona, Bologna, Como etc etc

30 gen 2017

MBE 2017 feat walking around part.2






Siamo sempre in giro, tra stand, accessori, moto e strette di mano . . .una bella sportster modified all'interno dello spazio di Harley Davidson Brescia.


State sintonizzati . . . .




MBE 2017 feat Asso Special Bike and the Winner





Questa bagger, realizzata da Carlo Colombo and Asso Special Bike, è la best of show 2017.

Un ovvio esercizio di stile; non venitemi a dire che sono mezzi guidabili e con cui si può pensare di farci un giro sul lago di Como.

Esagerata nelle forme e nel colore, esagerata nelle misure e nelle soluzioni; ma la domanda è ...QUESTA E' UNA MOTO????  Personalmente la risposta è no!!!!



Complimenti alla vincitrice 2017.


State sintonizzati, appena concluso il MBE 2017 torneremo a parlare della The Battle Of the Kings.







MBE 2017 feat Bike Show



















Siamo ancora al MBE 2017 e più precisamente all'interno del padiglione 1, da sempre dedicato al bike show ufficiale dell'evento e organizzato dalla rivista Low Ride.

Non solo harley davidson però . . . massiccia la presenza di triumph e giapponesi: ormai il custom è sdoganato.
Ogni genere è al contest contemplato e il mondo delle preparazioni è tutto ben rappresentato: si passa dal chopper vecchia scuola al neo racer moderno, passando per scrambler, bagger e bobber . . .ce nè davvero per tutti i gusti.

Purtroppo il tempo è tiranno e non ho potuto apprezzare ogni modified come avrei voluto.

Trionferà come best of show, il camper ops la bagger di Asso Special Bike.


Continua ....




27 gen 2017

TANTI AUGURI SPORTSTER




 
Sono passati 60 anni ma sei bella come il primo giorno; non sei mai uscita di produzione e fai sognare migliaia di persone.

Nel 1957 il tuo debutto, per cui quest'anno è il tuo anniversario cara vecchia sportster.

Tu che sei un caso raro nel panorama motociclistico; sei sempre un concentrato di fascino e stile senza tempo.
Per questa ricorrenza anche il meeting 2017 avrà un sapore speciale e non escludo qualche sorpresa per questa ricorrenza; sessant'anni e non sentirli!



TANTI AUGURI SPORTY!


Stay tuned . . . 














MBE 2017 feat walking around







Continua il reportage del Motor Bike Expo 2017; walking around i saw some beautiful sportsters . . .in foto un esempio.



Continua . . .




26 gen 2017

MBE 2017 feat Fred Kodlin Stand









Già al Faaker di quest'anno avevamo avuto modo di vedere Fred Kodlin dare ampio risalto alle nostre amate sportster, dedicando loro la pedana centrale della sua esposizione personale nel Casino di Velden.

In quella occasione aveva esposto quattro riuscite preparazioni e presentato la linea dedicata; codino, scarico, puntale, forcellone . . .bellissimi pezzi peraltro.
Fred conferma la sua virata verso il mondo sporty anche al MBE 2017, dove ritroviamo le sue belle modified all'interno dello stand omonimo e in quello di CCE.

Queste moto mi piacciono, altro che quei barconi chiamati bagger!!!!


State sintonizzati!











MBE 2017 feat Wild Hog Stand










Ospiti illustri presso lo stand WILD HOG, azienda leader nel campo del pellame (selle, borse, barilotti). Il venerdì, l'attore Terence Hill svela la sua Softail De Luxe montante tantissimi pezzi ad hoc realizzati proprio dai ragazzi emiliani mentre il sabato, Eric Lobo, presenta il libro che narra la sua avventura in giro per il mondo in sella al suo particolarissimo Dyna.


Made in Italy, made for us with passion.







25 gen 2017

MBE 2017 feat Bottpower Bike





Una delle più belle preparazioni, a giudizio dei tanti amici presenti in fiera e lettori del blog, è stata la special di Bottpower su base Buell XB.

Quella ritratta in foto, esemplare unico del proprietario dell'azienda spagnola, si aggira sui 30 mila euro; ma sul loro sito sono acquistabili vari step-kit più economici e i singoli pezzi.

Purtroppo il fantastico tank di questa moto non monta sul canotto sportster, altrimenti sarebbe già in volo verso il mio garage: esteticamente sarebbe perfetto per la Bettina.

Tra le NON sportster, per me la più bella; all'interno del padiglione 4, proprio dietro lo stand di Scrambler Ducati, un vero gioiellino di soli 170 kg di peso . . . cerchi, serbatoio e codino fatti in carbonio.

Stay tuned . . .