08 novembre 2021

SPORTSTER FORTY-EIGHT GIANMARCO CASTOLDI





Ho conosciuto Gianmarco ormai alcuni anni fa. All'epoca del nostro primo incontro (credo fosse il Run del 2014) viaggiava in sella ad un Iron. Passa il tempo, diventa un membro attivo della Duecilindri Crew e il suo 883 lascia il posto ad un bellissimo Forty-Eight in livrea yellow scovato in quel di Parma. 

Targa ricollocata con luce Rizoma, sella Easyride.jp, puntale genuine, sospensioni posteriori Ohlins e kit anteriore forcella Misano by Andreani Group. La ciclistica, l'estetica ne guadagnano e la schiena ringrazia: proprio l'azienda marchigiana ha esposto questo 48 al suo stand di Sporty Meeting 2021

Ma le modifiche non finiscono qui: proprio di recente il proprietario acquista un peanut da personalizzare (perchè quello originale non si deve mai toccare, ricordatelo sempre): il risultato lo vedrete nel prossimo post.

Foto di Daniele Grassi 

24 commenti:

  1. Fory eitght uno dei modelli più riusciti degli ultimi anni. Trovo giusto non snaturare la moto ma esaltare ciclistica. Sella stupenda e ohlins tanta roba sempre.

    RispondiElimina
  2. Gian Marco persona discreta, ma di sostanza. Come il suo sporster.

    Giorgio B.

    RispondiElimina
  3. Moto che apprezzo moltissimo, due tocchi e via, davvero bella!

    Ps: sì, mai toccare il peanut originale, anch'io me lo sono messo da parte, ma quando ho voluto riprodurre il mio colore genuine anni'90 su un altro serba non è stato per niente facile con le moderne tinte a base acqua, che fatica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il peanut originale è al sicuro e tra un pò farà bella mostra in taverna!
      Gian Marco

      Elimina
  4. Forty-Eight che non passa inosservato.
    Visto anche con il nuovo peanut....TOP.
    Complimenti GM

    RispondiElimina
  5. Grande Gian, una persona che non puoi non considerare un amico: ci si vede poche volte l'anno, ma è sempre attento e vicino come gli amici di lungo corso.....Il suo 48 è spettacolare, ha fatto un passo alla volta sempre azzeccato, dalla sella EJ alla ciclistica Ohlins, fino al nuovo tank dai richiami storici dell'epoca della rinascita HD.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gate n.1 come la tua passione per lo Sportster!
      Gian Marco

      Elimina
  6. Pochi davvero capiscono quanto sia perfetta questa sportster. Bastano pochi accorgimenti per renderla atomica. Al meeting invece ne ho viste troppe stravolte. Gianmarco ha colto nel segno. Sono curioso di vedere cosa ha fatto di grafica.
    TC

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo si fra presto a fare un casino con il 48 perché è già bellissima di suo, per la grafica nuova ho pescato tra le decal del periodo 74-76!
      Gian Marco

      Elimina
  7. Molto bella, complimenti

    RispondiElimina
  8. Grazie Paolo per l'inatteso post, fa sempre piacere vedere il proprio Sportster sul Blog!!!
    Gian Marco

    RispondiElimina
  9. Bella preparazione, modifiche di estetica soft ma di sostanza top!
    Giorgio di cantu

    RispondiElimina
  10. Le cose più semplici sono sempre le più efficaci... Peccato che il servizio non l'hai fatto con il nuovo serbatoio.... Davvero bello... Complimenti

    RispondiElimina
  11. Purtroppo è andato in coda a un po' di lavori più corposi, doveva essere pronto per il meeting, e quando abbiamo fatto questi scatti era in lavorazione.
    Gian Marco

    RispondiElimina
  12. Grandissimo Gian Marco, bella moto e bella persona... GRANDE

    RispondiElimina
  13. Non posso aggiungere altro che non sia già stato detto sulle qualità del 48 , mi soffermo sulla qualità della persona che ho il piacere di conoscere , grande Gian Marco !
    Roberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roberto è sempre un piacere condividere la passione per le Sportster e non solo con te!
      Gian Marco

      Elimina