11 febbraio 2021

18TH EDITION ROMBO DI TUONO 2021 FEAT DUECILINDRI


E' presto per parlarne ma non è mai presto per sperare che si possa tornare quanto prima alla normalità e alla nostra vita. Nelle prossime settimane anche noi sveleremo la locandina ufficiale del nostro evento. Nel mentre il team magistralmente condotto da quasi vent'anni da CORRADO COMANZO, presenta la locandina di ROMBO DI TUONO 2021. Per il terzo anno consecutivo ho il piacere di vedere il logo Duecilindri accostato ad un appuntamento must della scena custom nazionale.  Un vero onore per noi. Mancano ancora molti mesi a ottobre ma per sicurezza io la data l'ho già segnata in rosso sul calendario.
 

5 commenti:

  1. Corrado è simpatico e preso veramente bene, fatto due chiacchiere con lui allo Sporty Meeting 2019. Mi vergogno ad ammettere che non sono mai stato al Rombo, quest'anno farò di tutto per andarci. La bobberina Triumph della locandina tanta roba. Se il Blogger me lo consente...😉

    RispondiElimina
  2. Rombo di tuono fa parte della trilogia annuale: (in ordine temporale) motor bike expo, sporty meeting e rombo di tuono!
    Giorgio di cantu

    RispondiElimina
  3. Grande Paolo, sempre in prima linea!

    Giorgio B.

    RispondiElimina
  4. Comunicazione.
    Dobbiamo
    prendere atto che Rombo di Tuono salta per il secondo anno consecutivo ha il sapore amaro di una sconfitta.
    Organizzare una manifestazione così complessa, onerosa e impegnativa, in tutti i sensi, ha bisogno di certezze sulle regole, non è una cosa che si può mettere in piedi o improvvisare dalla sera alla mattina, può richiedere come nel nostro caso un'intero anno di impegno.
    Certezze che sono mancate fin dall' inizio quando abbiamo chiesto conferma per la data a gennaio , poi con l'avvento del generale Figliuolo da fine aprile il centro Fiera è diventato un'Hub vaccinale smantellato qualche settimana fa. Era quindi impossibile fare qualsiasi ipotesi per una manifestazione che fa "dell'assembramento" il suo punto di forza.
    Speriamo con tutto il cuore che nel 2022 si possa tornare alla normalità della nostra tanto bistratta routine, fatta di manifestazioni come la nostra che quest'anno per una ragione o per l'altra sono state annullate o abbiano subito delle restrizioni.
    Speriamo che le mascherine tornino ad essere usate solo dai bambini a Carnevale e che per muoversi liberamente non ci vogliano più pass di nessun colore.
    Speriamo di poter tornare ad abbracciarci e stringere, come abbiamo sempre fatto con il calore che contraddistingue da sempre il nostro mondo.
    Buona strada a tutti.

    RispondiElimina