11 settembre 2020

LUOGHI COMUNI FEAT SPORTSTER



A seguito della notizia dell’uscita di scena dello sporty, ho letto molti commenti qui e ancor più sui social: non posso non evidenziare alcuni aspetti emersi. In primis, trapela sempre il pensiero che lo sporty sia una scelta di RIPIEGO; una mera questioni di danari. Se è vero che molti possiedono uno small block ma bramano altro è altrettanto vero che siamo la maggioranza ad aver comprato UNO SPORTY PERCHE' VOLEVAMO PROPRIO UNO SPORTY.  IO PER PRIMO 💣. Se non ci fosse stato questo modello nella gamma Harley Davidson credo che, a suo tempo, mi sarei orientato su un'altra moto della stessa tipologia come ad esempio il Bonneville o la Scrambler di Triumph oppure la Bellagio di Guzzi. Se avessi voluto prendermi un Dyna, un Softail o un Touring lo avrei fatto. Tra usato, pagamenti dilazionati, offerte speciali (esempio quella di Luciano Moto) al giorno d’oggi tutto è fattibile. 🔈 L'altra cosa che ho notato nei commenti è che molti giustificano il pensionamento anticipato dello Sporty per la questione dell’euro 5: è ovvio che la causa principe sono le norme antinquinamento ma un azienda come la Motor Co. questi scenari li deve prevedere, deve preparare la sua clientela al cambiamento e deve guardare avanti senza cancellare il passato. Fare un nuovo modello Sporty dotato di un motore aggiornato e dei chiari richiami estetici allo small block non era impossibile. 

Sarà un danno per tutto il settore custom: meno clienti per dealer e officine, meno accessori e merchandise venduto. Il potenziale cliente sporty si orienterà sulla concorrenza: ne sono purtroppo certo.

Foto di Alessandra Leocata c/o Sporty Liberation Run

8 commenti:

  1. Concordo soprattutto sull'ultima frase. Verrà a mancare un'intera "classe" di moto, che non può essere sostituita dalle 750 nè dai Softail.

    RispondiElimina
  2. D'accordissimo. Scelta assolutamente discutibile. Con le nuove INDIAN 1200 FTR in agguato, direi che HD ha definitivamente perso la sfida in quel segmento. Peraltro mi domando, a questo punto, quanto questa scelta possa incidere sul programma di partecipazione ufficiale di HD alle competizioni americane di flat track, quando dal catalogo ha tolto proprio il modello simbolo di quel genere di moto.

    Giorgio B.

    RispondiElimina
  3. Mi sembra di ricordare che HD partecipi ufficialmente alle gare di flat track con delle 750 modificate, non con delle Sportster.

    RispondiElimina
  4. concordo con te , ai tempi ero in ballottaggio tra sportster e bonneville per la "zeb bike"

    RispondiElimina
  5. Concordo non era impossibile aggiornare lo Sportster senza snaturare la sua storia, bastava crederci un po'!!!!
    Bellissimo il serbatoio in foto!
    Gian Marco

    RispondiElimina
  6. Personalmente la Sportster è l'unica HD che mi piace e l'ho scelta in quanto tale e non ho mai pensato che sarebbe stato per me un modello di transazione ad altri modelli HD. Riguardo all'Euro 5 sarebbe bastata la volontà di crederci e la soluzione ci sarebbe stata sicuramente, basta guardare la Triumph Bonneville, adeguata alla norma e per nulla snaturata. Hanno perso tanto e credo che presto se ne renderanno conto.
    Andrea VT

    RispondiElimina
  7. Come avevo scritto nel commento al post "LO SPORTSTER ESCE DI SCENA:LUNGIMIRANZA O FOLLIA?" non darei per scontato che hd tolga lo sportster dalla produzione, ad oggi non mi sembra così remota la possibilità di rivedere fra un paio d'anni lo sporty nelle concessionarie in europa.
    Paolo, sarei d'accordo con te quando scrivi "Fare un nuovo modello Sporty dotato di un motore aggiornato e dei chiari richiami estetici allo small block non era impossibile." se stessimo parlando di un'azienda in salute. Secondo me sarebbe opportuno tenere in considerazione che se HARLEY DAVIDSON MOTOR CO. non fallirà, i suoi dirigenti avranno fatto più di un mezzo miracolo, a prescindere da quali modelli di moto farà... purtroppo l'azienda hd è in una situazione disperata, e il fatto che negli ultimi anni non sia stata in grado di pianificare l'aggiornamento del motore evolution non è inconcepibile.
    E poi, se le cose andranno nel modo peggiore e lo sportster sparirà davvero... vorrà dire che quando andremo in giro col nostro sporty avremo fra le gambe qualcosa con ancora più poesia!! Alla faccia della tecnologia, delle norme anti inquinamento ecc. ecc.
    Daje sportsteristi!
    Giorgio di cantu

    RispondiElimina
  8. ahahah.... bel primo piano del MIO SERBATOIO......ringrazio il blogger.
    paolo57

    RispondiElimina