18 settembre 2018

SPORTY MODIFIED FEAT FAAKER 2016








Foto di Strema e Mat Pask



Scovata tra gli stand della zona del Custom Village in quel del Faaker e ritrovata tra le partecipanti al contest ufficiale dell'evento, questa modified non può non attirare l'attenzione. Vuoi per la colorazione, vuoi per i cerchi o per le tantissime soluzioni adottate:  a prescindere dai gusti personali, un vero e proprio MEZZO DA NOVANTA.

Penso alle pedane arretrate, alle cover della trasmissione, al codino SOC o allo scarico tipico delle preparazioni di DP Custom, ma anche alle piastre forcella o ai semi manubri. Il tributo ad Evel Knievel, visibile sul tank della moto, non mi è invece molto chiaro:  non riesco a capire il nesso con il famoso stunt man o con la sua XR750.

Nota a margine: l'avamposto austriaco composto da Strema, Matteo e Alex non mi ha saputo dare info circa l'officina che ha realizzato questa bella racer. 

Lo scopriremo presto.


6 commenti:

  1. Le cafe' racer con gomme tassellate sono un tipo di fusione di stili che apprezzo e che mi affascina.... (tra le altre ne ricordo una di W&W Cycles con tank Storz). Di questa mi piace molto la colorazione e i pezzi montati, come codino SOC, per me uno dei più belli x le Sporty cafe', le pedane arretrate e il cupolino prisoner. Lo scarico di Ryca Motors mi piace sui cafè, però in questo, volendo con le tasselate regalarsi qualche sterrato, penso che il terminale posto sotto il telaio sia poco indicato. Meglio un 2 in 1 alto tipo tracker....

    RispondiElimina
  2. Ruota anteriore da enduro, posteriore da cafe racer e scarico di vaga ispirazione Buell, mix di stili, secondo me si, ma mischiati molto ma molte bene il risultato finale mi piace, molto d’impatto, merito anche della colorazione per nulla scontata!!! Anche io non vedo legami con Evil Knievel!!! Io avrei optato per cerchio con raggi standard, questi così grossi non mi fanno impazzire!!!
    Michael

    RispondiElimina
  3. Io cambierei al volo cerchi e coperture mettendo qualcosa di più stradale!
    Gian Marco

    RispondiElimina
  4. Vista nel suo complesso è una bella preparazione, anche se ci sono alcuni particolari che non rientrano nello stile della preparazione. Per esempio, i tasselli così aggressivi non si sposano con i semimanubri e con il parafango così attaccato. il colore mi piace molto e anche i cerchi molto belli e mai visti prima.

    Alfred

    RispondiElimina
  5. ma quale pezzo da novanta…,è un vero schifo…. ridurre cosi una Harley proprio non si puo.

    RispondiElimina
  6. Le uniche parti che stridono veramente con il resto sono gli pneumatici tassellati. Non hanno alcun senso su una preparazione racing con semimanubri, codino, puntale e pedane arretrate.
    Il resto, beh, può piacere o non piacere, come la frittura di pesce ratto di fantozziana memoria.

    RispondiElimina