27 giugno 2012

La sporty di Walter






Era da un po' di tempo che non ''sentivo'' Walter, lettore e sportsterista. Ora mi e' chiaro il perche'. Walter negli ultimi tempi e' stato preso dalle modifiche alla sua XL1200 sport.

Nelle immagini la' si puo' apprezzare; forca Ceriani, pinze Brembo, dischi Discacciati, leve forate, manubrio rovesciato, scarico due in uno V&H (bellissimo!), parafango posteriore accorciato, parafango anteriore asportato, faro mini, filtro aperto, sella Le Pera, frecce mini Bullet (osservate quelle anteriori dove sono state posizionate -ndr) etc etc.

Il modello sport, oltre ad un bel motore 1200cc, offriva di serie anche degli ammortizzatori con serbatoio separato (davvero uno dei modelli più riusciti). L'unico dubbio e' sulla postura del busto con l'accoppiata pedane centrali e manubrio rovesciato; sappiaci dire Walter come ti trovi. Ben fatto, personalmente mi piace molto; la sporty mantiene tutte le sue principali caratteristiche ma è stata resa personale, con maggior carattere e naturalmente più performante.

Invito Walter a "raccontarci" le differenze di guida dopo la sostituzione della forcella di serie con la Ceriani.




6 commenti:

  1. Enrico, Verona27 giugno 2012 13:29

    In effetti considerando le modifiche in chiave racer, anche io sono stupito di non trovare delle pedane arretrate, in ogni caso mi complimento per il risultato finale veramente bello e mi unisco alla richiesta di Paolo per una qualche recensione sulla guida con la nuova forcella! Magari motivando anche la scelta caduta sulla ceriani piuttosto che altre marche.

    RispondiElimina
  2. ...molto bello anche il codino storz...

    RispondiElimina
  3. Non mi piace lo scarico, per il resto molto pulita e azzeccata
    Secondo me la posizione di guida è classica con le natiche all'infuori poco prima del codino che tra l'altro per essere uno Storz non mi piace...troppo ferro :D

    Polv&

    RispondiElimina
  4. Ma perchè parlate di codino Storz?
    La moto ha un parafango stock accorciato!
    Paolo
    Duecilindri

    RispondiElimina
  5. la moto ci sta.... il terminale è praticamente una violenza sullo sporty.

    liv81

    RispondiElimina
  6. Buongiorno a tutti, grazie per i commenti positivi e dei suggerimenti.
    Ringrazio anzitutto la "Son of Motorcycle" di Trieste ed in particolare a Luca Torresin che hanno lavorato con passione e professionalità sulla moto.
    Ovviamente qualche scelta è stata da me suggerita mentre altre idee le hanno sviluppate loro.
    Le forcelle Ceriani unitamente alle pinze Brembo oro, di cui sono contentissimo - finalmente la moto frena ed è veramente affidabile in staccata piuttosto che precisa in curva - sono state scelte soprattutto perchè oltre all'estetica accattivante dopoaverle già viste sul catalogo Storz e dal vivo, ho avuto un'occasione di acquistarle usate (forche e pinze nuove penso siamo sui 2.000,00€...).
    Relativamente ale pedane centrali vi dirò che prima di optare per delle pedane arretrate ho voluto testare la moto così com'è e, peraltro o trovato su varie customizzazioni e foto di datati cafè racer dell'epoca che la postura era questa. Le pedane arretrate oltre ad essere molto piccole per quanto riguarda l'appoggio piedi caricano molto il peso in avanti sugli avambracci mentre questa è neutra e penso quindi siano più affaticanti, chi le ha me le ha sconsigliate...è comunque un tarlo che già mi lavora dentro ma la scelta la voglio rimandare dopo aver percorso un pò di strada.
    Vi dirò comunque che la posizione è abbastanza comoda ma con uno stile corsaiolo d'altri tempi.
    Il codino è l'originale parafango in ferro dello Sportster tagliato, come giustamente osservava Paolo.
    A disposizione per altre curiosità ringrazio Paolo per la pubblicazione della moto e per i suggerimenti che mi ha dato nei mesi addietro e mi complimento per il blog e per la smisurata passione.
    A presto

    Walter

    RispondiElimina