16 novembre 2020

AREA57 FEAT RAFFAELE RAFZ IANNELLO SPORTY





Come da prassi, uscito il nuovo numero di Lowride, posso pubblicare l'articolo apparso sul precedente. Capirete bene il motivo di tale scelta, ovviamente. Bando alle ciance. Foto scattate allo Sporty Liberation Run, moto-giro indetto da questo blog e andato in scena nel giugno scorso

💣💣💣RAFZ è lo pseudonimo con cui il product e graphic designer RAFFAELE IANNELLO si è fatto conoscere nel mondo dei motori. Il nome e cognome per esteso è invece il marchio con cui firma la sue creazioni. Opere, linee di prodotti e arredi: alcuni di grande successo commerciale, altri apparsi in pellicole cinematrografiche e musei d'arte contemporanea. Una spiccata fantasia e un innata predisposizione per tutte le nuove forme di comunicazione i punti di forza di Raffaele. Fin da adolescente la moto ha avuto però un ruolo da protagonista; le pendici dell'Etna, sua terra natia, sono stato teatro di tantissime scorribande in sella. Dopo New York e Honk Kong da qualche anno vive stabilmente a Milano dove ha iniziato a collaborare con alcune testate giornalistiche di design e con riviste di due ruote. Su Ferro, anima la rubrica “Da designer a designer”, in cui incontra i più importanti progettisti: da Winston Yeah a Ola Stenegard, passando per Rich Christoph, Matt Bentley e Andrea Ferraresi. Nello spazio mensile che cura su Fuel esplora invece le contaminazioni tra il mondo dell’arte e quello delle motociclette. Nel garage di casa Iannello NON POTEVA MANCARE UNO SPORTSTER. Contrariamente alle sue creazioni, spesso originalissime e talvolta bizzarre, per personalizzare il suo XL883R Rafz ha cercato di essere il più misurato possibile: lo stile prima di tutto. L’arancione di serie lascia il posto ad una tinta particolare di nero lucido, il codino ideato ad hoc come la grafica che campeggia sul tank. Il manubrio strettissimo, l'assetto ribassato o il faro montato up-down senza palpebra sono alcuni dei particolari che conferiscono a questa ERRE una evidente impronta tracker sebbene sia utilizzata in primis per domare il traffico cittadino. Ma non è l'unica moto in suo possesso: la passione per le due ruote si estende anche Triumph e Buell. Poche ore prima di andare in stampa Raffaele mi informa che proprio sotto l'ufficio, sito in pieno centro città, ha subito il furto della sua amata XB12SX my 2010 modello distribuito in Europa in soli 200 esemplari. Queste sono le notizie che non vorremmo mai ricevere. Gli auguriamo con tutto il cuore di poterla ritrovare. La caccia ai ladri è ufficialmente aperta!!!

Per saperne di più: 👉 Sito ufficiale > HERE   👉 Instagram > HERE 

8 commenti:

  1. Davvero bella si vede la mano del designer professionista. Mi dispiace per il furto della XB12SX spero che Raffaele possa ritrovare il suo esemplare raro.

    RispondiElimina
  2. Un mezzo semplice ma di carattere. Sul furto preferisco non dire nulla altrimenti divento volgare.
    tc

    RispondiElimina
  3. Pulita e semplice nella sua essenza racer, identificabile immediatamente come Sporty grazie al filtro, fanale e cinghia a dx. Due ammo aftermarket di pari misura, poco appariscenti ma più performanti, io li avrei messi... Ma son dettagli e gusti personali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella sporty fuor dubbio: due belle sospensioni con serbatoietto separato (Ohlins, Bitubo, progressive, oram etc etc), luce e targa sotto il codino e due gomme un pò più personali avrebbero fatto fare un salto pazzesco.

      Elimina
  4. Bellissima tracker, realizzata in modo pulito e di grande design. Anche io vorrei montare il faro in quel modo li. Magari se Rafz ci legge mi può far sapere di che marca è il kit che ha usato o se è una soluzione artigianale. Peccato per la XB12SX, spero li becchino prestissimo!
    Andrea VT

    RispondiElimina
  5. Semplice e pulita... Ma molto originale... Complimenti

    RispondiElimina
  6. Molto bello lo scarico mi piace tantissimo, non mi convince molto il posteriore però nel complesso è una bella Sporty!
    Gian Marco

    RispondiElimina
  7. Complimenti a Rafz per il suo spoty davvero belo!!! Non so il perchè, ma ci vedrei bene un faro rettangolare.
    Poi se c'è di mezzo lo sporty liberation run.... che bel ricordo!!! :)
    Giorgio di cantu

    RispondiElimina