05 febbraio 2018

Arlecchino Scuro feat Harley Davidson Bari





Harley Davidson Bari punta su iron 883, la dark model per eccellenza, per ambire alla corona di custom king. Il dealer pugliese ha voluto mantenere lo spirito originale della moto ma non senza donargli carattere e riconoscibilità. Ecco spiegata la scelta di lasciare il tank originale al quale ha aggiunto quasi interamente il kit cafe racer genuine: codone, seat ma anche i comandi arretrati e mezzi manubri. Il parafango anteriore è tipicamente anni 70, ancor più se a metallo grezzo mentre sono in linea con il progetto i molti fregi della nuova gamma Brass. Sempre seventies il fanalone anteriore e i cerchi rigorosamente a raggi. Le Sospensioni Progressive con serbatoio separato e scarico due in uno V&H donano invece la giusta grinta e un piacevole sapore racing: bella anche la soluzione del braccio porta targa (anche se sapete bene come la penso sulla posizione della targa). La preparazione risponde a tre essenziali requisiti che stavano alla base del progetto: doveva essere cool, non costare uno sproposito e poter piacere a giovani, meno giovani, uomini e donne: obbiettivo raggiunto. 

C'è ancora tempo esprimere la propria preferenza: se questa è best of, VOTE NOW.






8 commenti:

  1. Nel complesso non mi dispiace; anche se trovo il posteriore troppo moderno rispetto all’anteriore!!! Di sicuro non rientra nelle mie preferite, ma nemmeno una delle peggiori!!!
    Michael

    RispondiElimina
  2. Concordo con Michael, rimetterei il parafango originale magari accorciandolo un pò e anche il faro rimetterei lo stock...poi il codone vivid black e il tank nero opaco stonano un pò!

    RispondiElimina
  3. il codino posteriore dello stesso colore del parafango anteriore,avrebbe gia guadagnato punti.............io cosi vedo 3 colorazioni che non si intonano.
    6 e mezzo.
    paolo57

    RispondiElimina
  4. A me piace a patto di farla tutto dello stesso colore, il porta targa non mi piace avrei cercato di fissare la targa alla coda!
    Gian Marco

    RispondiElimina
  5. Concordo sui colori diversi per tank, fender e codino, ulteriore colore che non c'entra il brass di filtro e altri particolari. Mi sembra buttata un po giu' giusto x fare la Battle: che senso ha riposizionare la bobina e poi lasciare comunque la brutta plastica sotto il serbatoio?
    Un altra cosa che trovo assurda sono i comandi arretrati della Mo.Co.: costano una fucilata e sembrano pezzi comprati su e-bay x due euro.... La leva di rimando del cambio e' un tondino di ferro piegato orribilmente!!!

    RispondiElimina
  6. Una cozzaglia di stili e componentistica!
    Peccato....
    Andrea

    RispondiElimina
  7. Avrei uniformato almeno tank e codone con lo stesso nero (opaco o lucido), mentre il parafango a contrasto ce lo vedo bene insieme al fanalone davanti.
    Diciamo che poteva, con gli stessi elementi, venire molto più bella (bastava una colorazione, un peanut o un tank del low). Complimenti cmq a Bari.
    tc

    RispondiElimina
  8. Mi pare che siamo più o meno tuti sulla stessa lunghezza , manca di uniformità ,se facessi una foto del fianco tagliando da davanti a dietro si potrebbero vedere tre stili differenti .... quindi direi, no vote, per me

    RispondiElimina