15 mag 2014

Sportster Run 2014 - Alcune precisazioni e il decalogo del Biriky



Daniele alias Biriky alias 1200s mi scrive una sorta di decalogo per viaggiare in gruppo; una lettura potrà tornare utile a tutti, esperti e meno esperti.

Ho tagliato qua e là lo scritto; la versione integrale era da far impallidire anche Dante Alighieri e la sua Divina Commedia.


Visti alcuni vostri commenti (a che ora si torna? il pomeriggio andiamo in giro? perchè pezzi da 10 euro se i distributori hanno il bancomat? etc etc) colgo l'occasione per segnalare che:

- una volta giunti al punto ristoro (intorno alle ore 13.30/14.00) e dopo esserci rifocillati e dopo aver scrutato almeno un pochino le nostre sporty, guarderemo l'orologio e decideremo il da farsi; riscendere tutti insieme facendo il giro completo o il tratto più breve.


- se si parla di un punto di incontro non vuol dire che gli altri siano stati aboliti . . . i punti di "raccolta e incontro" rimangono quelli indicati nella locandina, rispettivamente all'area di servizio BRIANZA SUD e a seguire USCITA CASELLO BRESCIA EST e PARCHEGGIO TOSCOLANO MADERNO!

- certamente i distributori prendono i bancomat ma con le banconote ci si mette meno tempo (pensate se 10 persone devono fare rifornimento con il bancomat.....una eternità . . .per cui meglio la carta moneta).

- Sono stati già assoldati alcuni volontari (riconoscibili da pettorina orange/gialla) che avranno il compito di officers.
In ogni caso da Toscolano Maderno la strada non prevede rotonde, incroci particolari o semafori.

- Vista la quantità di sporty presenti, confido nel buon senso di tutto durante l'attraversamento dei paesini . . . teniamo a bada gli scarichi (in quei luoghi amano ancora i motociclisti e non vorrei mai che per colpa dello sportster run dovessero ricredersi). 

Durante il giro il sottoscritto e il Ritz cercheranno di fare qualche foto mentre nel momento della sosta farò degli scatti in puro stile japstyle ad alcuni di voi; in ogni caso chiunque abbia la passione della fotografia è invitato a contribuire. 

BUONA LETTURA!

Per la buona riuscita del run e per permettere a tutti di godersi la propria uscita in moto di gruppo mi permetto di seguito di elencare alcune norme di comportamento che alcuni di voi già conosceranno e che possono magari essere di aiuto per la condotta in sicurezza del proprio motociclo in una compagine numerosa.

Sappiamo per certo che viaggiare in gruppo richiede alte dosi di concentrazione e disciplina ed è naturale che ci si stanchi anche un po’ di più proprio perché spesso ci si trova in pericolo data l’elevata concentrazione di mezzi in poco spazio, alle volte si resta quasi come ipnotizzati dalle luci posteriori del veicolo che ci precede o si tende a commettere imprudenze.

Ci saranno alcuni "officers" volontari che avranno il compito di compattare il gruppo e capire la giusta andatura affinchè il serpentone sia il più possibile unito.

PREMESSO CHE:

1. Ognuno è responsabile della propria sicurezza
2. Ognuno viaggia secondo le sue capacita
3. Ognuno è responsabile direttamente o indirettamente con la sua guida del motociclista che precede o che segue.

REGOLE DI COMPORTAMENTO

1. Presentarsi alla partenza in orario e con il mezzo in ordine ed il pieno di benzina
effettuato alla più vicina pompa di carburante al punto di ritrovo.
2. Prima della partenza si terrà un breve briefing.
3. Tenete sempre presente che si rispettano le norme del codice della strada e quindi saranno rispettati i limiti di velocità, è fatto divieto di gareggiare, non si affianca mai chi ci precede neanche se c’è un rallentamento e non ci si affianca/sorpassa mai sulla destra.
4. Bisogna tenere una guida il più fluida possibile, ossia priva di brusche accelerazioni e frenate adeguate.
5. Ad una svolta, incrocio o ad una deviazione bisogna usare gli indicatori di direzione e accertarsi che chi segue abbia capito la strada da seguire.
6. Ricordatevi che è più pericoloso avere auto o altre moto in mezzo al gruppo che reagiscono in maniera imprevista e magari fanno manovre inconsulte perché si innervosiscono a trovarsi incolonnati in un gruppo che una velocità leggermente più sostenuta della vostra media abituale. In ogni caso agevolate sempre la manovra di sorpasso come agevolate quella dei "volontari con pettorina orange", non vi si sta assolutamente sfidando ad un “garino” ma si stà cercando di far procedere il run in sicurezza.
7. Mantenere una distanza da chi precede adeguata per non essere troppo
addosso al proprio compagno di viaggio ne tantomeno troppo distante da
permettere inserimenti di altri veicoli non partecipanti al run.
8. Ricorda di non viaggiare nella sua traiettoria, ma cercare di tenersi in posizione disassata alla sua destra o alla sua sinistra (la fila la si inizia dalla posizione di sx).
9. Controllare sempre negli specchietti retrovisori colui che ci segue, è TUO compito, oltre che dei "volontari", assicurarti della compattezza del gruppo, con la tua andatura determini la fluidità di marcia; se chi ti segue rallenta fallo anche tu, lo stesso farà chi ti precede e la colonna resterà unita.
10. Alle soste degli incroci, alle rotonde, il gruppo si compatta, affiancate il vostro predecessore così da ingombrare meno lungo la strada e ripartire più velocemente tutti insieme riprendendo via via l’ordine in cui eravate.
11. Alle intersezioni regolate da semaforo, il capo fila valuterà se è il caso di attraversare o meno, se a metà del gruppo dovesse scattare il rosso ci si ferma!
Prestare semmai attenzione già allo scattare del giallo, chi vi è davanti potrebbe frenare.
12. In partenza o dopo una sosta ci si mette in marcia solo dopo che tutti i componenti del gruppo sono in sella, col motore acceso e pronti a partire.
13. Eventuali necessità di soste non programmate (benzina per chi ha i serbatoi più piccoli, piccoli guasti o necessità personali) andrebbero evitate ma se necessarie avvalersi della presenza del volontario più vicino comunicandogli la vostra volontà di lasciare il gruppo; sarà poi vostra cura riprendere il serpentone alla prima sosta paesaggio o lungo il tragitto (vedi mappa del post precedente).
14. Se uno dei volontari fa cenno di aumentare o diminuire la velocità non prendetela come un comando, ma come una gentile ed educata richiesta.
15. Agevolare il sorpasso dei volontari (riconoscibili dalle pettorine giallo/arancio).

14 commenti:

  1. oh ma che è?... manco un commento!?... e mica è una SUPERCAZZOLA!
    Grazie a Bikini per il decalogo!... ehmm scusate il lapsus post st. tropez!... grazie Biriky

    DJ

    RispondiElimina
  2. Per me non viene più nessuno, si sono stufati di leggere a metà hahahahah

    Ovviamente scherzo, mi spiace solo non poterci essere.

    Buon divertimento a tutti

    Spd

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e pensa che ho dimezzato il "ROMANZO".

      Invece le precisazioni le ho dovute scrivere visto alcuni commenti.
      Paolo

      Elimina
  3. Tutti in riga e ben allineati con gli scarichi strozzati...........altrimenti Bari ci fa la multa.
    Evaiiiii
    Paolo rdt

    RispondiElimina
  4. Opsssss. .....sono in macchina........correttore automatico ...volevo di Biriky

    RispondiElimina
  5. ottimo decalogo.....specie per i "lupi solitari" :)

    RispondiElimina
  6. Parole giuste al giusto anticipo sul giro.
    Bene ricordare sempre queste poche semplici cordialità (regole) per aumentare il divertento di tutti.

    RispondiElimina
  7. Utile promemoria!
    Zambu

    RispondiElimina
  8. Ottimo per tutti!
    Andrea

    RispondiElimina
  9. Tutto bene!! Ma la cosa piu' importante e' stata tralasciata...ma il pranzo???

    RispondiElimina
  10. è cosa buona offrire da bere ai volontari....
    ANONIMO ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .....e all'organizzatore allora?????
      :))) Volontari....lo dice il nome stesso....di propria volontà!!!!!
      Paolo 2c

      Elimina
    2. All'organizzatore minimo si offre il pranzo!
      ANONIMO (Officers precettato) :-)

      Elimina

SHARE THIS