21 dicembre 2018

CHOP ON SPORTY feat VITTORIO & MIRKO MARINELLI




Ricevo sempre con molto piacere le foto delle vostre sporty: a maggior ragione se le moto in questione sono frutto di sacrifici e sono la realizzazione di un sogno personale. VITTORIO, il proprietario di questa bella chop on sporty, entra in possesso di un esemplare 1200cc del 1995 alquanto malconcio: non solo il contachilometri rotto e le frecce non funzionanti ma è anche dotato di pedane avanzate, di un serbatoio enorme e di un manubrio e riser inguardabili. 

Primo step riportare i riser bassi, le pedane centrali e donare la sporty di un buckhorn artigianale (regalato dall'amico Marcoshovel). Vittorio sognava un chopper che ricordasse il norcal style minimalista ma che avesse anche tutte quelle influenze che ispirano i mezzi dei suoi amici BORN LOSERS (gruppo milanese amanti dei ferri vecchi). Unica condizione, non dover modificare il telaio di serie o rinunciare agli ammortizzatori.

Dopo molte notti insonni a cercare di capire come customizzarla e molti straordinari lavorativi per raggiungere il budget, gli viene in aiuto il noto customizer di Latina MIRKO MARINELLI che riesce nell'intento di dare forma e realtà ai suoi desideri.  Iniziano così i lavori di personalizzazione: il vecchio buckhorn viene cromato, il serbatoio peanut modificato (per aderire meglio al telaio) come vengono modificati anche gli steli forcella, ora più lunghi e inclinati. Il sissy bar e la sella sono realizzati su misura, i comandi al manubrio sverniciati e sagomati a regola d’arte e montato il comando gas diretto.

Vengono invece asportati i paracalore dalle marmitte originali e semplificato l'impianto elettrico: ora sul manubrio c'è solo il clacson mentre le frecce e le spie vengono risposti con amore su uno scaffale del garage di casa. Il filtro a occhio di mosca, il parafango accorciato e la ruota anteriore da 21 con lama stretta e gomma rigorosamente outlaw chiudono il cerchio. Vittorio è pienamente soddisfatto del risultato ma come ogni appassionato pensa già alle prossime modifiche: sospensioni ribassate, conversione a catena e gomma outlaw anche dietro. Una sporty davvero riuscita; chissà se la vedremo allo Sporty Meeting 2019. Spero proprio di si: complimenti al suo owner e a Mirko per aver realizzato un'altro sogno, a due ruote.

Mandate le foto delle vostre sporty accompagnate da qualche riga di scritto (lista accessori, curiosità, ispirazioni etc etc) a duecilindriblog@gmail.com




11 commenti:

  1. Moto davvero bellissima. Complimenti a marinelli per il risultato.

    RispondiElimina
  2. QUESTO SPORTY E' VERAMENTE TANTA ROBA.....

    RispondiElimina
  3. Dove mette mani Marinelli è certezza di una bella sporty. Tc

    RispondiElimina
  4. Molto belle ogni pezzo è al posto giusto complimenti!!!
    I chopper di Marinelli mi piacciono tutti, se mai dovessi fare un chopper credo proprio mi rivolgerei a lui!!!
    Michael

    RispondiElimina
  5. Bello elegante e pulito, complimenti al proprietario e al Marinelli!!!
    Gian Marco

    RispondiElimina
  6. S P E T T A C O L A R E
    MIRKO PER ME E' TRA I NUMERI UNO
    COMPLIMENTI A VITTORIO.
    W I CHOPPERINIIIIII...

    RispondiElimina
  7. Bellissima! La conversione a catena sarebbe azzeccata. Io magari due freccine minimal un po' nascoste gliele metterei. e vedrei bene una grafica sul serbatoio.
    Comunque complimenti!

    Alfred

    RispondiElimina
  8. Mi associo anche io ai complimenti: una grafica flames completerebbe il tutto. Spero di poterla ammirare al meeting. Nano71

    RispondiElimina
  9. Bellissima nella sua apparente semplicità.... Ruota da 21" anteriore e trasmissione a catena sono anche i miei prossimi obbiettivi. Anche una bella forka springer di Marinelli (che ho contattato), ma purtroppo ora non posso proprio permettermela!!

    RispondiElimina
  10. Grazie a tutti x i commenti ed i suggerimenti!

    RispondiElimina
  11. Bella tutta. spettacolare il sissybar!

    RispondiElimina