09 feb 2017

The Battle of The Kings feat H-D Treviso






Anche in questo caso, mi limito a riportare lo scritto di accompagnamento redatto dal dealer stesso:


La magica follia dei Circuiti anni '70, dove le urla festanti del pubblico coprivano il rumore della moto, che orgogliosa sfrecciava sfoggiando i colori della propria nazione. L'ispirata ricerca di Giovanni, sapientemente sviluppata in officina da Davide e Roberto, con la piena collaborazione di Paolo, entusiasta Dealer di HD TREVISO portano alla nascita di OLD ITALY, seguendo lo stile delle moto da corsa di quegli anni, che ancora influenzano il nostro tempo attuale.

Grazie agli Accessori H-D Original: Manubrio Clubman, manopole Get-A-Grip, serbatoio 1200 Custom, filtro dell’aria S&E e agli indispensabili accessori after market: carena e codino in vetroresina  anni 70, prende forma un concetto originale che colpisce ed appassiona.




Se questa è la tua preferita . . .VOTE IT!







9 commenti:

  1. Avrei osato di più con lo scarico, magari un 2 in 1. Per il resto, per me, è una delle più belle.
    Giorgio

    RispondiElimina
  2. A me non fa impazzire a primo impatto mi sembra una vecchia Guzzi da corsa (non ho nulla contro le Guzzi, anzi...) io avrei optato per un'altro colore. L'idea di base non è male!!!
    Michael

    RispondiElimina
  3. le foto purtroppo non la valorizzano per niente... un vero peccato, considerando che queste sfide si basano in gran parte sulle foto stesse e sul colpo d'occhio che danno.
    una moto mediocre, ma fotografata da un professionista, può risultare molto più appetibile al voto di una moto fantastica ma penalizzata da un servizio fotografico pessimo.

    RispondiElimina
  4. Vero quello che dicono sopra, e in piu' aggiungo che il 2 in 1 e' d'obbligo con una preparazione cosi' e la colorazione tricolore la vedo meglio sulle nostre bicilindriche Guzzi o Ducati....
    Con colorazione e scarico l'avrei votata....

    RispondiElimina
  5. Vero le foto ,e i contatti,in questa fase fanno tutto

    RispondiElimina
  6. Hanno osato e complimenti per questo però non mi piace..
    Gian Marco

    RispondiElimina
  7. Bellissima...ma come detto in altri post...Non c'era altra strada che riprendere le colorazioni aermacchi hd classe 250/350 guidate da Villa e Pasolini...sarebbe state uno splendido tributo a questi grandi eroi dell'asfalto...
    Sono sentimentale...ma nato e cresciuto in Romagna accanto all'autodromo che ha visto vincere moto di colore arancione...per una volta che la preparazione super sportiva sì poteva osare...però massimo rispetto x il lavoro svolto!!
    Jonny

    RispondiElimina
  8. Bellissima preparazione, forse la mia preferita, complimenti.
    Le foto sono orribili però: su 4 due controluce e una in ombra. Non le rendono giustizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo sullo scarico, ci voleva qualcosa di più racing.

      Elimina

SHARE THIS