17 lug 2014

La sporty Japstyle di Michele













Anche in questo caso, partiamo dall'inizio, ovvero dalla email che ho riceuto da Michele, il proprietario di questa riuscitissima sporty in chiave japstyle:

Ciao Paolo ti giro le foto del mio sporty, prima e dopo le modifiche. La moto è il risultato di ore e ore passate davanti al computer guardando tra i vari siti (tra cui anche il tuo blog) italiani e non e i preziosi consigli di Alessandro (Michele si riferisce ad Alessandro Cappellato, spesso su questo blog - seguirà post dedicato - ndr).

Il serbatoio è stato verniciato da Roby di Custom Design mentre tutto il resto l' ho affidato alle sapienti mani di Mamo e Armando della officina Motormania di Azzate. La sporty è il risultato di ore e ore passate tra scrivania ed officina. . . spero apprezzerete! Questa preparazione in vero l'avevo ammirata in quel di Cogolin, le prime foto infatti sono proprio quelle scattate dal sottoscritto; come non notare una sporty japstyle di questo livello.

Belli i foderi copri steli, bello il fanale, bello il parafango posteriore, belli gli scarichi, bella la colorazione, ottima la scelta del manubrio, azzeccata la tipologia di filtro . . . ; Michele può andare fiero della sua sporty!!! E' evidente la cura con il quale sono state effettuate le modifiche; non smetterò mai di ripetere che con le idee chiare e qualche buon consiglio si possono raggiungere risultati eccellenti.

A questo punto passo la parola a voi lettori per ulteriori commenti!

Stay tuned . . .



17 commenti:

  1. NOTEVOLE....davvero ben fatta... VOTO 9!
    Tc

    RispondiElimina
  2. Vista dal vivo è ancora più bella.
    Paolo 883

    RispondiElimina
  3. Mi piace ....forse avrei preferito il classico peanut ...ma mi piace.
    Complimenti!
    Nano71

    RispondiElimina
  4. Ad oggi una delle japstyle più riuscite . . . bel mezzo, complimenti sinceri!
    Ascanio75

    RispondiElimina
  5. molto bella.. e partiva anche da una bella base di partenza

    dj

    RispondiElimina
  6. Davvero bella ma preferivo il 2-1 per le proporzioni e il filtro cromato.
    Stupendo il colore!
    Posso avere qualche info sul supporto specchietto???

    Polv&

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao lo specchietto è fissato al posto della vite della piastra

      Elimina
  7. Farò il guastafeste; abbiamo il serbatoio più bello del mondo, perchè montare un paucho (credo si chiamo così) e non sfruttare le tante decal che la casa americana ha a disposizione.
    Per il resto devo dire che mi piace.
    XTC

    RispondiElimina
  8. Non mi piace......Il tank originale non si tocca, così come il faro e la palpebra.Perl il filtro avrei osato qualcosina in più (bello l' s&S ma troppo generico), via anche i copri forcelle.

    RispondiElimina
  9. Perché non tenere quello stupendo scarico che aveva prima??? I copri steli cozzano un po con l'impronta che ha in generale la moto, per il resto molto proporzionata .il resto denota una grande passione nella scelta del giusto avvicinamento tra i vati elementi.Solo una domanda, perché adesso qualsiasi chopperello passa da questo blog, questo poi decisamente frisco's, viene catalogato come japanstyle??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conoscendo il Paolo (che se sbaglio mi correggerà..) credo che tenda a classificare come japstyle quelle Sporty che sono chiaramente ispirate alla scuola nipponica, pur non rispettando tutti i canoni a cui siamo abituati.
      In questo caso alcune cose non seguono molto la tendenza jappo ma l'idea c'è. Sicuramente chopperini con forcelle lunghe e selle doppie+sissy non verranno definite tali, mentre lo sono tutte quelle "ripulite" dal superfluo, accorciate, con bei 2-1, comandi a manubrio essenziali e possibilmente grafiche racing hanni '80/90

      Polv&

      Elimina
  10. Mi piace molto, e qui mi fermo perché poi, ognuno di noi , con il proprio gusto avrebbe fatto qualcosa diversamente..... Quindi bella e bravo!

    RispondiElimina
  11. Buonasera grazie a tutti per i complimenti fanno sempre piacere ancor di più però le "critiche" perché mi fanno vedere le cose sotto altri punti di vista.Alcune cose sono in fase di modifica come il filtro e sto studiando lo scarico.Per quanto riguarda il serbatoio è stato fatto volutamente in modo tale che risaltasse ancor di più il lavoro del verniciatore.

    RispondiElimina
  12. La trovo ben riuscita, mi piace! Complimenti!

    M.

    RispondiElimina
  13. se avesse tenuto il fanale originale, il serbatoio originale, e il 2 in 1 .... ci sarebbe stata solo la prima foto... :)

    RispondiElimina
  14. Scusate se solo ora commento, ma da circa tre mesi ho scoperto questo blog... il volere a tutti i costi catalogare le preparazioni in uno o in un altro style, in modo scientifico e matematico mi sembra una cosa molto banale e limitante: io credo che Paolo usando un termine piuttosto che un altro lo faccia solo per dare una idea a noi lettori della tipologia di massima della moto che stiamo per vedere. La mia sporty, ad esmpio e stata definita da Paolo "japracer", xvia di alcune soluzioni che si rifanno alla scuola nipponica e avendo soluzioni che strizzano l'occhio alle racers... vi devo dire onestamente che non era mia intenzione di fare una "japracer", ma sicuramente il risultato è così definibile per inquadrarla. Sicuramente ho preso elementi di scuole anche molto distanti tra loro, cercando un cocktail equilibrato e unico, e penso di esserci riuscito. Ovviamente io quando penso alla mia piccola non penso "japracers" ma alla unica e poco inquadrabile con etichette moto che possiedo... Andrea GATE

    RispondiElimina

SHARE THIS