16 lug 2013

Harley Davidson Mantova - Roberto Rossi











XR1200 ELASTICO





















guarda caso ancora una sporty kittata . . . .






















Ieri, domenica, approffittando della bella giornata, ho tirato fuori la vecchia macchina decappottabile del nonno, caricato la ragazza e, con la scusa di una gita fuori porta, sono andato a visitare il dealer Mantovano. Prima ovviamente giro in città, ristorante tipico e classico riposino in un parchetto per smaltire la stanchezzaCome saprà bene chi ha la fidanzata non propriamente appassionata di moto, la mia incursione in quel del Rossi è stata abbastanza breve; dopo un pò le donne iniziano a scalpitare, almeno la mia.



Detto questo parliamo di sportster e di harley.



Immaginavo ... supponevo . . . mi ero fatto un'idea . . .ma la realtà supera ogni fantasia; la concessionaria di Mantova voluta e creata da Roberto Rossi è davvero incantevole, particolare, oserei dire magica. Già solo il fatto che si trova nel bel mezzo della campagna e che sia stata ricavata da un tipico cascinale la rendono speciale. Ma è quello che c'è al suo interno che la fà essere unica.



Non bisogna dimenticarsi che proprio il Rossi è stato uno dei primi a credere nel progetto di Talamo . . . e girando negli spazi della concessionaria si vede chiaramente che c'è una lunga storia alle spalle. Vengo accolto dal gentile e cordiale Cristiano (un collega in quanto, oltre ad essere parte attiva dello staff mantovano, è anche un noto blogger grazie Chopper Paranoid) il quale mi autorizza a scattare foto, curiosare e ammirare.



Lo stesso Rossi, notando la mia titubanza mi invita ad entrare nella cascina adiacente, ovvero il suo spazio privato contenente ogni ben di dio (le foto parlano chiaramente) . . . davvero spettacolare vedere così tante belle moto, caschi, oggetti, memorabilia. Una sorta di casa delle meraviglie!



Un serbatoio Xlcr ancora confezionato di quà . . . una collezione di caschi di là . . . . giubbotti di pelle fantastici, specials, foto, gadgets, ricordi etc etc



All'esterno invece proprio dentro ad una sorta di garage in legno, di fianco ad altre harley davidson e quasi nascosta dal tempo e dalla polvere, con mia grande sorpresa scovo la sportster Short Track con la quale HD Mantova partecipò al trofeo dedicato svoltosi negli anni novanta . . . UNA VERA CHICCA!



Gli altri avventori guardano le lucide e splendenti harley modificate al suo fianco e osservano dall'alto in basso questa sportster; credo proprio non abbiamo idea di cosa hanno di fronte agli occhi. Rimango qualche minuto in silenziosa adorazione . . . vengo "svegliato" dalla morosa che dice "ma con tutte le moto belle che ci sono stai lì immobile a guardare questa vecchia e malandata moto?"



Perdonali . . .non sanno quel che dicono penso tra me e me!!!!




Ma non finisce qui:oggi ricevo un messaggio dal Rossi che dice:



"Buongiorno e ciao, se ti capitera' nuovamente di passare da me, avvertimi per tempo che ti faccio vedere un pò di mezzi sportster che ho modificato e in modifica. Nè sto' concludendo uno su base 1200 roadster 2004, con doppi carburatori a destra e scarichi a sinistra schema motore xr 1000 inoltre sto preparando anche un secondo 1200 roadster 2007 iniezione con un kit giapponese bellissimo. A presto e grazie Roberto"




Una sportster con schema xr1000???? Una sportster con un kit jappo?????



Devo tornare quanto prima . . . e questa volta avviserò . . .ma sapete com'è ho sempre il timore di rompere le scatole!!! La prossima volta senza morosa; voglio poter osservare vite per vite le sporty e perdermi tra gli innumerevoli cimeli; c'è la storia dell'harley in italia tra le mura di questo dealer. Invito tutti a fare un giro nel mantovano; con la scusa di un piatto di ravioli alla zucca potrete ammirare una concessionaria unica nel suo genere!







15 commenti:

  1. e perchè non farci un giro tutti insieme?
    ;-) Chicco

    RispondiElimina
  2. Mi raccomandò torna di corsa che questi due progetti sportster sembrano proprio fighi

    RispondiElimina
  3. Sono passato da loro un mesetto fa.. concordo su tutto.. sono molto gentili e hanno un sacco di belle moto da cui prendere spunto..
    Paolo 883

    RispondiElimina
  4. Sono rimasto a bocca aperta O_O

    Daniele Nr

    RispondiElimina
  5. Bisognerebbe farci un giro tutti insieme, mangiatina di tortelli alla zucca, e poi si fanno mangiare gli occhi con questa concessionaria HD che vista così è una favola!!!..ciao By Rave

    RispondiElimina
  6. Caro Paolo, quante volte te l'ho proposto?! ;-))
    Dai... andiamoci tutti insieme sta volta!
    DJ

    RispondiElimina
  7. Ciao Paolo,
    non l' hai menzionata nel tuo commento, ma dalle foto vedo che l' hai notata bene....... la moto che ha ispirato la Forty Eigth praticamente la nonna....... che spettacolo. Roberto è veramente Gentilissimo ed appena nota che sei uno curioso non esita a farti vedere i sui gioielli e spiegarti la storia HD. Io abitando piuttosto vicino ci vado spesso e sono convinto che una visita a questo concessionario non possa mancare ad un appassionato Harley.
    Se davvero organizzate un giro fatemelo sapere che se riesco mi aggregherei più che volentieri

    RispondiElimina
  8. H-D Mantova è l' unico dealer dove posso parcheggiare la mia Bonneville senza sentirmi un estraneo; se dovessi decidere per la sportster, la comprerò da loro.
    A pochi chilometri dalla concessionaria, andando verso Modena, nel paese di Moglia, c'è un agriturismo della famiglia Mezza, dove organizzano pranzi e cene, e soprattutto producono e vendono salami di qualità imperiale.

    Graziano

    RispondiElimina
  9. Allora direi che il prossimo DueCilindri Run dovrebbe passare per casa Rossi e Mezza ;-)
    DJ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo!
      Roberto Rossi ho avuto il piacere di conoscerlo due anni fà all'incirca.
      Era l'Open Day di settembre se ricordo bene, un venerdì mattina.
      Essendo il primo visitatore, mi aveva accolto lui personalmente, e da li mi ha cominciato a far visitare la concessionaria.
      Persona molto gradevole, ma sopratutto preparata sulla storia e non Hd.
      Ah Paolo, mi aveva fatto vedere l'officina dove eseguono le modifiche e tagliandi.
      Praticamente è un'altro cascinale, che si trova dall'altra parte della strada, appena più avanti ( o indietro, dipende da quale direzione si arriva )della concessionaria.
      Mi ricordo come se fosse ieri, che su un ponte era posizionata una special Hd in ultime fasi di modifiche, e notando un 2in1 Supertrapp con rondella finale aperta, gli domandai al sig. rossi come mai questa scelta, visto che tale marca tende ad avere la rondella finale chiusa; lui gentilmente mi rispose che ci sono due scuole di pensiero al riguardo, quella giusta non c'è!
      Pippo70

      Elimina
    2. Scusate per l'errore, non sono rondelle ma dischi!
      Pippo70

      Elimina
  10. e l unico concessionario che ha ancora esposta l insegna -NUMERO UNO- mentre tutti gli altri concessionari ex numro uno la hanno cestinata.
    il SIG Roberto penso che sia un vero appassionato di moto, un vero artista e per ultimo un venditore di moto.
    gialloquaranta. quanti ricori.che bei tempi.
    andrea

    RispondiElimina
  11. Un run che ci porti dal dealer a Mantova... Mmh! Ci si può lavorare...

    RispondiElimina
  12. Mi pare di capire dall'entusiamo di tutti che sto il Duecilindri Run to Rossi saddaafaree!!! ;-)

    DJ

    RispondiElimina
  13. Posto fantastico!
    MALPO

    RispondiElimina

SHARE THIS