15 novembre 2019

HARLEY DAVIDSON LUBECK SPORTSTER




SPORTY MODIFICATE in questi anni ne abbiamo viste a centinaia. Molte davvero ben fatte ma altrettante quelle che avrebbero meritato una sorte migliore: se non si hanno le idee chiare sul risultato che si vuole raggiungere, temporeggiate. Mille volte meglio una genuine con poche modifiche, magari migliorative della ciclistica o un utile Stage One piuttosto che aggiungere accessori senza un senso compiuto. Nel mezzo di queste due categorie, ci sono sporty che apprezzo ma a cui, ai miei occhi, sembra mancare qualcosa. Questo è il caso della preparazione realizzata da H-D LUBECK. Il Codino STORZ, sempre bellissimo, non basta, come non basta lo scarico 2into1: forse con una colorazione diversa il mio giudizio sarebbe cambiato o forse manca solo il guizzo, l'idea, la personalità.

A voi la parola.


14 novembre 2019

CHE STILE !!!



CHE STILE, la rubrica del blog che da sempre vede protagonisti sporty e owner di carattere.  E in questa foto di carattere ne ha in abbondanza.


KATY PERRY ON FORTY EIGHT SPORTSTER VIDEO



Non sappiamo se ci troviamo di fronte ad una mossa commerciale, studiata a tavolino dalla Motor Co. in accordo con la casa discografica della famosa cantante americana o se l'utilizzo di una bella muta di Harley Davidson, in questo video ufficiale, sia una scelta scaturita da una vera passione di KATY PERRY. Propendo più per la prima ipotesi, in vero. Di certo, vederla in sella ad uno splendido Forty Eight la rende ai miei occhi almeno più simpatica, considerato che musicalmente è ben lontana dai miei gusti. Buona visione.



13 novembre 2019

UNA FOTO, UN'EPOCA, UN SOGNO




Una sporty, quella ritratta in foto e realizzata da Carlo Talamo che, oltre ad essere rappresentativa di un'epoca irripetibile per la scena custom italiana è considerata di diritto tra le moto più significative del mondo Harley-Davidson del nostro paese. La conoscete bene, ne sono consapevole. 

Qualche giorno fa sul profilo Instagram del blog (follow this) ho pubblicato il famoso scatto che ritrae Lorenzo Cherubini in posa di fronte agli storici locali di Numero Uno Milano; tantissimi i like e i commenti a corredo. Attualmente la sporty in questione è nelle mani di una delle persone più accreditate a conservare una memorabilia di tale portata: mi riferisco ad Andrea Rivolta di Rivolta Motociclette. Passate da lui se volete ammirarla, al fianco di tantissime altre moto pazzesche, serie limitate e rarità. Chi ha partecipato alla prima edizione di Sporty Meeting la ricorderà esposta nello zona degli ospiti. Un onore averla avuta con noi.

Perchè le belle moto non passano mai di moda.



12 novembre 2019

SPORTSTER MODELS AND MORE ROADS FEAT EICMA 2019










Foto di Christian Zogno 


Ancora una volta lo stand di Harley Davidson è stato tra i più affollati, visitati e ammirati di EICMA: le sporty ovviamente non potevano mancare. Oltre alla grande novità Livewire (che per inciso novità non era) è stato possibile vedere in anteprima assoluta le nuove Pan America e Streetfighter: il web come abitudine si è diviso. Molte critiche ma anche molti messaggi di apprezzamento per queste due particolarissime (almeno per la Motor Co.) moto. Lascio a voi i commenti del caso. Mi limito a dire che trovo comprensibile il voler cercare nuovi clienti attraverso due tipologie di moto (tourer e naked) che da anni vanno per la maggiore. Nei rispettivi generi, queste due novità hanno carattere e riconoscibilità oltre ad un sacco di cavalli dalla loro. Che sia una scelta azzeccata o meno lo scopriremo nei prossimi mesi in base alla risposta del pubblico.