29 gennaio 2019

CLIMBSTER by HARLEY DAVIDSON AVELLINO feat T.B.O.T.K.






Foto di Gianni Vecchione


Quale modo migliore per celebrare i 60 anni dello Sportster se non quello di scegliere un modello della gamma per concorrere alla quinta edizione della The Battle of The Kings. Questo è l'incipit della preparazione realizzata da HARLEY DAVIDSON AVELLINO. Ed infatti la base di partenza della CLIMBSTER è proprio uno Sportster 1200 Iron. Traendo ispirazione dall’Hill Climbing, ovvero la specialità motoristica degli anni venti che prevedeva di scalare una collina lungo il sentiero scavato dalle stesse moto nel minor tempo possibile, il dealer irpino realizza una moto “selvaggia” e "senza troppi fronzoli".

La linea viene idealmente allungata senza apportare modifiche sostanziali al telaio; il serbatoio street race, lo scarico alto, i pneumatici tacchettati Baja Bates, le pedane larghe (tali da permettere una guida sicura), vuole richiamare anche l’esperienza del rodeo, della monta a pelo (senza sella) dei cavalli selvaggi. Combinando i due stili climbing – street race, grazie soprattutto alla scelta di serbatoio e sella, il risultato è una moto pratica per una corsa in città ma anche per una scorribanda di medio raggio.

Ancora una volta Salvatore Franzese, in combutta con il responsabile officina Sasà, si getta anima e corpo in questo nuovo progetto. Entrambi, da anni, trasmettono passione per il custom e il vintage ai loro clienti che ormai sanno bene di poter contare su una struttura efficiente ed affidabile per le trasformazioni, soprattutto in chiave Genuine (ma non solo). La veste grafica è opera di Ivan Design: partendo da un serbatoio in alluminio spazzolato, Ivan Motta realizza una grafica tridimensionale utilizzando i colori Candy Orange e chess flag aerografata e rivisitando il Bar and Shield.

Il TEAM FRANZESE, a cui vanno i miei complimenti, conferma inventiva e originalità ma sempre al servizio della fruibilità: se questa è la tua preferita non dimenticare di votarla: LINK VOTE.




7 commenti:

  1. Al primo sguardo, la grafica è stupenda. In generale apprezzo le moto non troppo stravolte e che mantengono le linee della sportster. Tra le partecipanti secondo me se la gioca. Anche lo scarico è vbellissimo.
    Max

    RispondiElimina
  2. Molto bella!! Scarico strepitoso!
    Giorgio da Cantù

    RispondiElimina
  3. Concordo con Giorgio.
    Bella davvero, bravi!

    RispondiElimina
  4. Alla fine il dealer di Avellino riesce sempre a tirare fuori delle belle moto. MAAD883

    RispondiElimina
  5. Bella, mi piace, in particolar modo lo scarico!!!
    Michael

    RispondiElimina
  6. Bella Sportster il serbatoio mi piace molto, grafica azzeccata.
    Gian Marco

    RispondiElimina
  7. Tutto azzeccatissimo e risultato notevole, il manubrio però non mi piace molto

    Andrea VT

    RispondiElimina