30 novembre 2018

GLI STRANI EFFETTI COLLATERALI


Photo courtesy of Low Ride Magazine - Text by Il Nomade


Ho visto cose che voi biker di una certa età e con un'etica di altri tempi, spero non abbiate mai dovuto vedere. Moduli con richieste di registrazione, contenenti numero di tessera, specifiche di conto corrente e ogni altro dato possibile, da anticipare a mezzo fax. Badate bene però: tutto questo, non per richiedere un mutuo immobiliare, ma per partecipare a un normalissimo raduno.

Ho visto road captain riuscire a sbagliare strada, nonostante non fosse ne il loro intuito ne una carta stradale a guidarli, ma un moderno navigatore gps doviziosamente montato sul manubrio della loro motocicletta e quindi, sempre sotto al naso. Una situazione talmente surreale da non poter infierire. Ho visto gente litigare perchè il giro in moto era troppo lungo a discapito della interazione e ho visto le stesse persone discutere perchè si stava troppo tempo seduti a tavola invece che in sella al proprio ferro. 

Ho visto tipi assolutamente normali, con un quoziente di intelligenza nella media, indossare un gilet carico di patch e pin, immediatamente trasformarsi in automi incapaci di utilizzare la loro sinapsi in maniera corretta: strani effetti collaterali. Ho visto queste stesse persone fare un approfondita discussione su quale sarebbe dovuto essere il posto nella carovana motociclistica di ogni partecipante in base alla sua anzianità nel gruppo e al grado che una striscetta curva di stoffa, con ricamato un nickname, dovrebbe attribuire. Quelle stesse striscette di stoffa che sono spesso la causa di liti, inimicizie e rancori in gruppi nati, almeno sulla carta, per condividere passione, gioia e armonia (leggasi i Chapter).

Ho visto gente percorrere oltre 850 km per raggiungere un raduno, arrivare fino alla dogana e solo allora realizzare di non aver portato con se l'unico documento veramente indispensabile: la carta di identità. Ho visto persone darsi arie da grandeur e zittire i loro interlocutori tacciandoli di inettitudine, per poi ritrovarli in preda al panico più assoluto nel momento in cui dovevano uscire dal loro quotidiano percorso mentale, che impedisce ogni tipo di variazione al programma, tanto faticosamente preparato. Anche un tragitto casello-casello, improvvisato, diventa per loro difficile. 

Ho visto gente sconsigliare con fermezza l'acquisto di una sportster, perchè secondo loro, troppo poco potente, per poi incontrarli sulla strada, più lenti di un camion con rimorchio e incapaci di fare quattro curve di fila sui loro touring.

Ogni riferimento a persone o a fatti realmente accaduti sono del tutto voluti e deliberati......





31 commenti:

  1. «Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi:
    navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione,
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo,
    come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire»
    Giorgio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto impennare a gambe aperte e fare Burn out seduto in moto tenendosi sulle punte dei piedi avendo paura di cadere, ho visto perdersi nelle curve del taceno per raggiungere l'albergo...
      Hai ragione Caro Giorgio il tempo è arrivato.
      Gray48

      Elimina
    2. ....e no, caro Grey48, il pilota di punta della Duecilindri Squadra Corse, sul podio alla Domenica Sportyva, non si tocca!!!!!!! INTOCCABILE :)))))))))))

      Elimina
    3. Alfonso ma non me ero perso seguendo te?��
      Giorgio

      Elimina
    4. È vero Giorgio.... ������
      Me ne sono reso conto che eri dietro dopo 10 min. Che ero fermo ��������
      Grande Giorgio Nr.1
      A presto
      Grey48 ma anche speed48

      Elimina
    5. A QUESTO PUNTO URGE SFIDA SUL QUARTO DI MIGLIO: GREY48 TI HA LANCIATO IL GUANTO DI SFIDA GIORGIO!!!!
      NE VEDREMO DELLE BELLE!!!! Grey è un manico vero e Giorgio non scherza affatto!

      Elimina
    6. Uno, se non il più bel passaggio del Film Blade Runner... stupendo!!!
      Giorgio t'appoggio sempre.

      Elimina
    7. Blogger... Gray48 scende in pista ma solo per sfidare te ...
      �� �� �� Altrimenti resto in tribuna a farti le foto ...
      Klz48 ������

      Elimina
    8. Posso partecipare anchio?🤣🤣🤣💪

      Elimina
  2. Ne ho viste anche io di robe strane, il più delle volte da ridere a crepapelle. Persone che diventavano amici in pochi giorni e la volta dopo non si guardavano neanche in faccia per un pezzetto di stoffa. Assurdo.
    Manuel Novare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti amico e’ una parola grossa si confondono con le conoscenze

      Elimina
  3. 🤣🤣🤣🤣🤣🤣 mi sa che abbiamo avuto esperienze simili

    RispondiElimina
  4. Condivido in pieno: tutto vero, purtroppo.
    tc

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ritorneremo negli anni 80 con le sporty a carburatori come macchine del tempo

      Elimina
  5. Tutto vero, questa volta concordo in pieno
    Tony

    RispondiElimina
  6. Io ho visto gente con numerosi simboli da biker tatuati su tutto il corpo che a novembre ferma l'assicurazione del ferro e va in giro in macchina con indosso il gilet da moto con la patch BORN TO RIDE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo e’ cosi sono pochi quelli che incontro in strada gia ora

      Elimina
  7. Quando voi umani capirete che le motociclette si lasciano cavalcare per la semplice gioia di essere libere affronterete meglio anche i vostri piccoli e spiritosi errori ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto anche gente comprare google home metterlo in garage e mentre fumano una sigaretta dire “alexa apri il garage” e ancora “alexa accendi le luci” e avere sul viso il sorriso soddisfatto come per dire ecco qualcuno mi considera 🤣🤣🥶🥶🤣🤣

      Elimina
    2. Ho visto musicisti che hanno suonato il flauto alla scala sposarsi a 50 anni e regalarsi l harley perche’ hanno scoperto che la musica piu’ bella esce dalle marmitte senza avere ancora la patente

      Elimina
    3. E ho ho conosciuto dei cinquantenni che come me non hanno ancora deciso cosa fare da grandi.......sono le persone piu’ interessanti che ho avuto il piacere di conoscere

      Elimina
  8. Ho visto gente cambiare moto perchè la donna non era comoda: una cosa assurda per come la vedo io. E anche gente rivendere la moto con meno di 500km.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto anche gente cambiare la donna e tenere la stessa moto

      Elimina
    2. Ho visto donne innamorate cambiare il colore dei capelli per essere in tinta con le moto

      Elimina
  9. Cambiano la moto ancora prima di fare il primo tagliando e quando gli chiedi come mai ti rispondono cosi non perde valore 🤣🤣🤣🤣🤣

    RispondiElimina
  10. Ho visto uomini cambiare sesso per poter sposare se stessi
    Giorgio

    RispondiElimina
  11. Si sono quelli con un ego piu’ grande di una casa che non vivono di emozioni

    RispondiElimina
  12. ...e poi hai visto centinaia di appassionati darsi appuntamento ad un casello autostradale per 2 anni per “farsi un giro” e poi per tre anni per andare ad un Meeting, e che Meeting.

    Dai che ti è andata bene! :-)

    RispondiElimina
  13. Io non ho visto un granché....ma aul mio sporty la curiosità non mi abbandona mai....

    RispondiElimina