09 ottobre 2018

La Tracker Sporty di Raffaele Iannello








Finita nel 2018, questa motocicletta è una TRACKER su base Sportster XL-883R del 2003, l’anno del centenario di Harley Davidson. Molti gli interventi, sia  a livello estetico sia meccanico, ma tutti volutamente non troppo invasivi; l’idea era quella di mantenere uno stile minimal ed elegante, visto che doveva richiamare il mondo racing delle piste ovali da dirt track.

Concepita dal suo owner prendendo ispirazione dalla mitica XR750, è stata attualizzata per rispettare i dettami stilistici dei  nostri tempi. La DECAL sul serbatoio ha richiesto mesi di studi e numerosi rendering, prima di essere scelta come soluzione definitiva. L'arancione originale ha lasciato il posto ad una tinta particolare di nero lucido, che ben si accosta ai dettagli in nero opaco di motore, serbatoio dell'olio e strumentazione. Il manubrio strettissimo, la forcella LOW con molle Progressive, la strumentazione abbassata, il faro montato senza palpebra e agganciato al contrario, gli specchietti rovesciati e la ruota posteriore lasciata a vista sono solo alcuni dei particolari che le conferiscono un aspetto SPORTIVO, sebbene sia stata pensata per domare il traffico.

Curata in ogni dettaglio, questa modified monta targa laterale ed indicatori di direzione integrati nel manubrio e nel codino ma anche un filtro dell'aria e scarico 2-in-1 entrambi prodotti da Screaming EagleDisegnata e realizzata artigianalmente da RAFFAELE IANNELLO, product designer e artista visivo le cui opere si vedono spesso sui giornali, nei film o nei musei di arte contemporanea. Grande appassionato di bicilindrici americani (possiede varie Harley e Buell) ha creato questa sporty per sé, anche se ora sta pensando di venderla per poter realizzare un nuovo progetto.

Spero proprio che Raffaele cambi idea e tenga stretto a se questa tracker.






17 commenti:

  1. Bella moto, sportivissima, essenziale e grafica serbatoio originalissima. Anche se essenziale cmq il grande studio fatto si vede, eccome.
    La vista posteriore è veramente da urlo, ma le targhe laterali non le digerisco, è più forte di me...
    Andrea VT

    RispondiElimina
  2. Una bella tracker questo è certo: anche io avrei visto la targa sotto il codino come Andrea. Avrebbe reso la moto meno tozza. Infine credo che due sospensioni posteriori (bitubo, ohlins, etc etc) avrebbero il loro bel perchè. complimenti a Raffaele e spero che tu non la vendi. tc

    RispondiElimina
  3. Magari per come è la moto avrei tolto pure il carter della cinghia, ma sono dettagli. Sono con tc per l'aggiunta di sospensioni speciali, magari anche con altezza 350-360, arricchirebbero tutto il posteriore. Moto da tenere assolutamente
    Andrea VT

    RispondiElimina
  4. La moto è troppo bella, complimenti avrei messo la tabella porta numero anteriore e la targa messa nella maniera giusta!

    RispondiElimina
  5. Targa laterale a parte mi piace molto!
    mauro883r

    RispondiElimina
  6. clasp clap clap clap (applausi) ....complimenti moto bellissima!

    RispondiElimina
  7. A me piace molto, semplice e curata, ben collocata all’interno dello stile di preparazione!!! Come
    Già scritto da SADUS44 anche a me non piace la targa laterale, oltre che essere oggetto di discussione per le forze dell’ordine, è anche antiestetica, porta targa sotto il codino e sarebbe perfetta!!!
    Mi permetto anche di dare un consiglio, ovvero cartucce forcella Andreani/Öhlins e ammortizzatori posteriori Öhlins serie black line, sarebbero la ciliegina sulla torta, e ne guadagnerebbe anche la guidabilità!!!
    Detto questo, complimenti bella moto!!!
    Michael

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Michael ma lo sai che ci hai ragione il mezzo è spettacolo ma dopo che ho letto il tuo commento sono andato a rivedere le foto e emmmm quegli ammortizzatori non si possono vedere !!!!!!

      Elimina
  8. Complimenti anche da parte mia: metti la targa e luce sotto il codino che diventa ancor più bella. DRAG77

    RispondiElimina
  9. Veramente ben riuscita, concordo per la targa laterale - comunque non penso che sia possibile montarla sotto il codino in quanto questo è troppo corto per montarla con i gradi di inclinazione richiesti dalla norma ...!

    RispondiElimina
  10. Nell'insieme è molto bella, io avrei allungato un po' il codino e messo la targa in posizione tradizionale.
    Concordo con il cambio di ammortizzatori posteriori, comunque complimenti al proprietario per il mezzo, avercene di mezzi così in garage !
    Gian Marco

    RispondiElimina
  11. Stupenda. Gia bellissima nella versione originale, in arancio.
    Con ammoratizzatori racing....sarebbe superlativa.

    RispondiElimina
  12. Bella una tracker con i fiocchi, Forse la targa laterale non si adatta bene al genrere a cui si ispira ma e'un puro dettaglio che non toglie nulla alla bellezza di questa moto e alla bravura di Raffaele.

    RispondiElimina
  13. Concordo con il giudizio, targa al suo posto, la rende meno tronca sul posteriore, comunque una gran bella moto!
    Andrea

    RispondiElimina
  14. Confermo quanto scritto da tutti, nell'insieme è una bella moto fatta con razionalità e senza strane architetture e pasticci come capita spesso di vedere.
    Di certo la targa laterale non è in sintonia con questo genere di preparazione e una modifica essenziale sia dal punto di vista tecnico e della sicurezza l'avrei fatta... Cambiare gli Ammortizzatori!!
    Però resto dell'idea che è una moto ben fatta.

    RispondiElimina
  15. Mi associo agli commenti dei più e dei complimenti per il mezzo , sono curioso però di calore meglio il discorso del farò anteriore , e’ stato montato diversamente ?

    RispondiElimina
  16. Mi attacco alla domanda del Mischi, e forse la decisione è data dal non volere la palpebra senza cambiare faro, per cui l'entrata dei fili, girando il faro si trova sotto ed esteticamente non si vede. Magari sbaglio...
    Bellissima moto! complimenti. La targa l'avrei posizionata anche io in modo tradizionale, magari più inclinata del normale...

    Alfred

    RispondiElimina