02 agosto 2018

La favorita feat Sporty by Adelaide Harley Davidson







Che una delle mie sporty modified preferite in assoluto (o addirittura la mia favourite one), tra quelle realizzate per l'ultima edizione della Battle of the Kings, provenisse da un delaer australiano non lo avrei mai potuto immaginare. 


Invece è proprio dalla terra dei canguri che arriva questa splendida preparazione dagli evidenti richiami alla mitica VR1000. Adelaide Harley Davidson ha tutta la mia stima, la moto invece parla da sola. Idee semplici, influenze chiare e accessori scelti con cura. Well done guys!

Breve nota a margine: una sporty come questa l'avrei vista molto bene anche in produzione. Al posto di mischiare le carte in tavola (mi riferisco all'iron 1200 e al forty eight special), perchè non puntare su qualcosa di nuovo, attingendo dal passato e senza snaturare l'anima di una moto. Parlo di estetica e non di motore e normative antinquinamento, naturalmente.

15 commenti:

  1. Bellissima preparazione in chiave racing! Una roadster così non l avevo ancora mai vista. Faccio i complimenti per la creatività al dealer australiano.
    Ronnie

    RispondiElimina
  2. Bella, pulita ed elegante con soluzione dal gusto racing... un progetto bel riuscito.

    RispondiElimina
  3. Mi associo hai commenti precedenti, veramente una bella preparazione senza snaturare la base di partenza ma esaltando lo spirito racing della R, scarico top e livrea molto bella!!!
    Gian Marco

    RispondiElimina
  4. Fantastica, sento molto parlare dei giapponesi ma degli Australiani poco questa sportster e un ottimo biglietto da visita, mi piace in toto, complimenti al dealer di Adelaide.

    RispondiElimina
  5. Veramente spettacolare...è fatta talmente bene da sembrare un modello "in produzione"!complimenti agli australiani...

    RispondiElimina
  6. carena moderna su una sportster moderna..........molto bella.
    ma proprio x essere pignolo pignolo,la parte sotto della carenatura sopra la ruota anteriore ci voleva curcata......
    bellissima
    paolo57

    RispondiElimina
  7. A dir poco stupenda mi piace davvero tanto!!!
    Però, ma ci avete fatto caso che maggior parte delle moto della Battle, o sono in stile sport o in stile Scrambler?! ed ecco che io dico, “i prototipi per il 2020, visti e rivisti sui social e sul blog, rispecchiano ciò che gli Harleysti inconsciamente desiderano”; vuoi la sport? eccola servita con la streetfighter 975, vuoi là scrambler o off/road? ecco la PanAmerica 1250!!! Tutto torna e tutto ci sta!!! Bisogna solo farci l’abitudine; così com’è stato per il V-Rod, così come per la street, così come per i nuovi Softail, ecc...
    Alla fine il cambiamento si accetterà!!!
    Anche perché l’unica costante nell’universo è il cambiamento!!!
    Michael

    RispondiElimina
  8. Se la carena fosse in produzione la comprerei subito

    RispondiElimina
  9. ESAGERATA !!!

    Cristiano

    RispondiElimina
  10. Bellissima, nelle proporzioni il serbatoio è un po’ troppo alto o il vetro del cupolino un po’ troppo basso, proprio una bella moto!
    Andrea

    RispondiElimina
  11. Seeee, va be', ma questa è proprio di un altro pianeta!!! Una dea che potrebbe completare la trinità con la xr1000 e la xlcr

    RispondiElimina
  12. bella, ma secondo me dovevano abbassare il serbatoio

    RispondiElimina
  13. Concoedo con Griso x il tank troppo alto, soprattutto x la forma della carena, per me un po troppo moderna.... Colorazione molto bella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia preferita è quella Thailandese di Richco, su baae 883 Iron: colorazione arancio bianco nero HD Racing, NOS e stile dragracing..... Ci correrei volentieri l'anno prossimo la Domenica Sportyva!!

      Elimina