06 aprile 2018

Harley Davidson Lakeside for T.B.O.T.K.







Di preparazioni tributo ad Evel Knieviel o alla sua mitica XR750 ne abbiamo viste parecchie in questi anni: nelle sole quattro edizioni della The Battle of The Kings ne ho contate almeno cinque o sei. Ai miei occhi, le moto che hanno richiami allo stuntman americano, valgono quanto quelle che sfoggiano colorazioni Gulf o JPS: sono certamente dei classici intramontabili ma non proprio originalissime come scelte. Non basta una bella verniciatura per realizzare una modified: bisogna fare di più. Tenete presente che parla uno che ha tatuato sul petto il casco di Evel e la sua frase d'ordinanza, Color me Lucky. 

Arriviamo alla sporty realizzata dal dealer britannico H-D LAKESIDE: un roadster che oltre alla veste, ha molto altro. Codone del kit cafe e fanale anteriore a parte, mi piace molto l'idea di togliere un pò di quell'effetto dark che caratterizza la moto di serie. I cerchi verniciati e le tanti parti motore cromate, provenienti dal catalogo genuine, cambiano radicalmente aspetto a questa sporty, portandola indietro nel tempo di almeno vent'anni, periodo in cui il cromo era un must. Le mode tornano ciclicamente, ricordatelo.







10 commenti:

  1. Il cromo passerà mai di moda... Piu' probabile che passi la moda del dark style, legata anche a fattori di serie tv come la serie SOA. Il club style nasceva nella frisco bay ben prima che le moto fossere tutte nere opache, ma quando gli fxr clubstule erano pittati in stile "lisergico" e con scarichi , filtri, manubri , specchietti, motori ecc ecc CROMATI...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa preparazione e ben fatta ma la penso come te sul fatto che sia troppo inflazionato lo spunto dalla quale nasce....

      Elimina
  2. Speriamo che il cromo torni presto! Detto questo, dedicare la moto a evel è sempre un bel gesto che porta con sé anche belle moto come questa. La preferirei però più smilza nelle sovrastrutture.

    RispondiElimina
  3. Bella e originale, ma la vedrei meglio con la coda flat track Storz e il 2 in 2 cromato sempre Storz.
    Andrea VT

    RispondiElimina
  4. Non mi sono mai piaciute le stelle e strisce.......x il resto ci sta tutto.
    Paolo57

    RispondiElimina
  5. La moto mi piace ma la verniciatura la trovo un po' troppo pacchiana!
    Gian Marco

    RispondiElimina
  6. Anche se la veste grafica è un tributo ad un mito come Knievel la trovo troppo pesante...avrei tolto il parafango anteriore, avrei fatto i fianchetti e il codone neri e avrei lasciato il faro originale!

    RispondiElimina
  7. Riguardo al cromo, dico solo che lo amo e chi sa che moto guido capirà!!! La moto in questione mi piace, ma non mi convince il codino posteriore, ci avrei visto meglio uno storz, oppure il più classico parafango posteriore sportster!!!
    Le stelle e strisce abbinate al cromo sono un grande classico dai tempi di easy rider ed è un abbinamento che mi piace tantissimo!!!
    Michael

    RispondiElimina
  8. girare con questa moto oggi fa lo stesso effetto che girare con i pantaloni a zampa....chi ci girerebbe?

    RispondiElimina