20 febbraio 2018

Harley Davidson Bergstrasse feat T.B.O.T.K.







Non una preparazione, ma ben due quelle realizzate dal dealer tedesco HARLEY DAVIDSON BERGSTRASSE per l'edizione 2018 della The Battle of the Kings. La base di partenza è in entrambi i casi un 1200 Roadster, modello che per alcune sue peculiarità (cerchio da 17'' posteriore e forcella anteriore a steli rovesciati) è quello che meglio si presta per preparazioni tracker. Sarò di parte ma trovo che l'uso del kit completo Storz, composto da codino e serbatoio calzi perfettamente sul roadster: mi piace davvero. Peccato solo che il tank dell'azienda americana costi uno sproposito; oltre duemila euro grezzo. 

Ma torniamo alla moto. Personalmente avrei fatto delle scelte differenti per lo scarico e il filtro e avrei lasciato gli specchietti nella loro posizione originale: il giudizio però non cambia. Apprezzo anche il tachimetro digitale (che montano alcuni softail 2018) e la tipologia di fanale anteriore. In merito alla colorazione trovo ottima la soluzione di riadattare una storica decal R mentre non sono completamente convinto della verniciatura orange dei cerchi. 


In sintesi: una delle mie preferite in assoluto del contest di quest'anno. Due preparazioni che con un paio di aggiustamenti avrei definito perfette.






16 commenti:

  1. Concordo con duecilindri: due preparazioni spettacolari.
    Kit storz stupendo.
    tc

    RispondiElimina
  2. Bellissime! Aggiungo anche che il fatto che siano gemelline ne risaltano il fascino. Un po' come quei due 48 (se non ricordo male) che troviamo sempre al Faak... Concordo sull'arancione dei cerchi, però il filtro a me piace un casino...

    RispondiElimina
  3. Bella, ma il serbatoio a me non piace tanto, sembra quasi che si stia sciogliendo sulle teste, per il resto mi piace, coloraIone dei cerchi compresa. Tra le due colorazioni preferisco quella grigia!!!
    Michael

    RispondiElimina
  4. Veramente stupende però avrei messo il parafango anteriore e un classico filtro s&s a goccia e concordo con Paolo per gli scarichi...il supertrapp della Bettina ci sarebbe stato da dio o anche uno simile magari tutto nero!per il resto due preparazioni veramente ai massimi livelli!

    RispondiElimina
  5. Molto, molto belle ..... per questo tipo di preparazione però no way per lo scarico: Supertrapp 2 in 2 alto o Storz 2 in 2 alto.
    Andrea VT

    RispondiElimina
  6. la Gate ormai ha una spikkata indole da chopperino.... se potrò mai avere un'altra Sporty a farle compagnia vorrei sicuramente una roadster 1200: la XL che meglio si presta a fare preparazioni tracker/cafè.
    Per quello che concerne questi due gioiellini quella grigia con un bel 2 i 1 alto sarebbe perfetta!!!!
    Andrea GATE

    RispondiElimina
  7. Tra le più belle di sempre della battle.
    Mario

    RispondiElimina
  8. Belle davvero! Preferisco però di più la colorazione grigia che si abbina meglio all' arancione. D'accordissimo con voi che per filtro e scarichi si poteva fare di meglio, per il resto chapeau!
    Ronnie.

    RispondiElimina
  9. Fanno centro solo grazie a stortz, per il resto colorazione, scarico, colore sospensioni...tutto sbagliato

    RispondiElimina
  10. Molto belle e ben riuscite...l'idea di proporle in coppia è per me una genialata visto che si punta a venderle come special... Così si dà l'idea del facilmente replicabile... Dopotutto non ha pezzi/particolari artigianali.
    Un'altra cosa che apprezzo... È la presenza di un supporto targa... Dettaglio che per le preparazioni italiane presentate è sempre assente per non rovinare la linea pulita... Ma purtroppo la targa è necessaria e presentate una moto fatta e finita... Per me è un valore aggiunto...

    RispondiElimina
  11. Sara forse un classico e per questo magari una strada battuta mille volte ma questo tipo di preparazioni mi lasciano sempre incantato!
    belle belle belle!!!! ci sta il mix di strumentazione digitale mini invasiva , si può discutere sulla colorazione secondo lo stile personale ma ci sta! bello il faro, il serbatoio sinuoso è veramente ben raccordato alla linea, anche lo scarico alla fine , per dare un tocco di diversità rispetto ai soliti canoni ci può stare , anche se con quel giro temo non sia compatibile con delle pedane arretrate che sarebbero state per me d'obbligo su questa preparazione.
    capisco meno la vena di stranezza o follia che porta ad usare delle strane cose attaccate al posto del parafango sugli steli....che senso hanno?

    RispondiElimina
  12. Molto molto belle, forse l'unica cosa che non mi piace è il grigio/verde usato anche se poi magari visto dal vivo è un'altra cosa.
    Comunque due Sporty veramente notevoli!!!!
    Gian Marco

    RispondiElimina
  13. La Roadster anche con un trucco esagerato non perde la sua bellezza originaria, la colorazione dei cerchi è bella ma eccessiva,bello il faro anteriore che sicuramente da una buona luminosità il che non guasta ,chi sa come starebbe un competition 2 in 1 Vance & Hines come scarico alternativo, serbatoio bello ma il prezzo scoraggia ,se dovessi scegliere una di queste gemelline strizzerei l'occhio a quella grigia ma non lo faccio perché mi dispiace separarle.

    RispondiElimina
  14. Manubrio e specchi originali, il resto bellissime. La Roadster me la sogno!

    Graziano Bonneville

    RispondiElimina
  15. A me piacciono veramente tanto, la linea che da' il serbatoio la trovo stupenda, opterei per quella grigia e sicuramente dal vivo i colori rendono ancora di più, per me probabilmente le più belle della batte...
    Roberto

    RispondiElimina
  16. Cerchio posteriore 18”, un saluto.

    RispondiElimina