8 giu 2017

Bobbgear Edition del 5 Giugno 2017







Come promesso, pubblico la nostra partecipazione a Bobbgear, trasmessa in diretta il 5 giugno scorso. Dopo la prova sportster di H-D Monza, troverete (dal minuto 6.00 in poi) la parte che ci riguarda più da vicino. Nessuna scaletta, nessuna risposta preparata, nessuna linea guida: tutto in perfetto stile . . .luce rossa . . .siamo in diretta . . ON AIR! Nonostante l'emozione, sono riuscito a fare una parvenza di discorso con un senso.


Come sapete bene, duecilindri blog non è legato a nessun dealer in particolare. A dimostrazione di quanto appena scritto, proprio questa settimana ho postato le visite presso le concessionarie di Parma, Lodi e prossimamente quella di Pavia. Rimane il fatto che se un dealer più di altri è propositivo e intraprendente, non posso che prendere atto della cosa e seguire il flusso. Nel caso specifico è stato proprio il boss di H-D Monza, Guglielmo Zappa che ci ha invitati al programma televisivo, di cui lui è uno degli sponsor. Non vedo il motivo per declinare un offerta come questa, perfetta per promuovere il blog, il meeting e il culto delle sportster. 




Stay tuned on . . .



25 commenti:

  1. Figata atomica! Bravo Paolo e bravi i ragazzi della crew che hanno sfidato la tempesta tropicale che si è scatenata proprio in quei minuti! Matteo

    RispondiElimina
  2. Non avevo mai visto questa trasmissione prima di lunedì, a parte alcuni problemi, che causa temporale hanno avuto con la diretta, devo dire che come trasmissione è interessante anche perché si parla sia di auto che di moto, così siamo tutti contenti. A mio avviso la qualità di alcune riprese va migliorata per il resto ci siamo!!! Il blogger mi è sembrato abbastanza tranquillo anche se ogni tanto gli usciva qualche "eh, mmm, ehe" di troppo ma totalmente comprensibile visto che si è consapevoli che parecchia gente ti vede e ti ascolta!!! Come scritto da Paolo sarebbe stato stupido rifiutare quindi pollice su per Paolo e la Duecilindri Crew

    Michael

    RispondiElimina
  3. Bravo Paolo che in così poco tempo di trasmissione non hai mai perso il filo del tuo discorso e sei stato pronto e reattivo, quasi come la Bettima alla Reunion eh eh eh... E bella la Crew 👍👍👍
    Roberto

    RispondiElimina
  4. Bravo Paolo e bravissimo il patron di HD Monza: ci ha dato una occasione di divulgazione e di pubblicita' gratuita pazzesca!! Sia x 2Cblog che x il Meeting. Bravo Paolo, nonostante l'evidente emozione hai divulgato il nostro credo Sporty in modo chiaro e preciso come e' tuo solito. Se poi vi invita di nuovo il presentatore di Bobb Gear e vuole presentare altre personalizzazioni in studio, la Gate x rappresentare un chopperino springtailed la porto volentieri!!!!!!!
    Scherzi a parte, l'unica cosa che non mi trova daccordo e'la definizione di Guglielmo riferita alle Sporty come"entry level", "punto di partenza x chi si avvicina ad HD e non vuole una moto troppo impegnativa x peso e prezzo". Ora io capisco che lui e' un dealer e come tale deve vendere, e sicuramente le Sporty rispetto ad altre moto della gamma di HD e sicuramente piu' indicata x peso e potenza contenuti al pubblico femminile o ai giovanissimi, pero' x me la Gate (e penso molti di voi la vostra Sporty)non e' un punto di partenza, ma un punto di arrivo.... La moto che ho sempre desiderato, unica e dal carattere pimpante, che non go intenzione di cambiare tra un po con un modello piu' di alta gamma, anche perche' x me le XL sono le piu' carismatiche e rappresentative del marchio HD della gamma attuale.

    RispondiElimina
  5. Bravo a Paolo e bravi ragazzi, avete "bucato lo schermo", speriamo che il mezzo invito di tornare dopo il meeting resti valido!
    Gian Marco

    RispondiElimina
  6. L'ospitata è stato un altro punto a favore del blog e del gruppo, quindi bene così!

    Sul discorso "entry-level" se ne è già parlato 1000 volte...non capisco come mai dia così fastidio: lo Sportster E' di fatto il modello di ingresso di HD (il 750 non lo considero).

    Zappa ha detto bene, se non puoi/vuoi spendere 15-16mila € e non puoi/vuoi avere 300kg da gestire (almeno all'inizio) un XL è la più indicata della MoCo. Non vuol dire che è una merda, anzi..è la scelta più intelligente proprio perchè è una HD al 100%, ci fai quello che vuoi, la trasformi in qualunque modo e seppur gestibile ti abitua a una massa importante (260kg). Per molti di noi è la moto definitiva, per altri è un passaggio.

    Lo Sportster E' la entry-level per definizione, non ci sono interpretazioni.

    Chiaramente parlando solo in casa HD, perchè in assoluto non è per niente una moto di "ingresso" dato che si parla di circa 900cc, 260kg e 10000€.

    Polv&

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il Polve& è un "entry-level"
      Giorgio

      Elimina
    2. completamente d'accordo,in casa HD è una entry level,io ce l'ho e mi piace e questo è quello che conta ma chi si arrabbia e storce il naso dovrebbe aprire gli occhi. dove sta il problema? per questioni di misure e soldi è così e basta! dai a parità di prezzo chi non prenderebbe un dyna/softail? siate SINCERI! in america poi è considerata la moto da donna,arrabbiarsi non conta nulla lo dimostrano i fatti e le persone che incontri ai raduni.
      io vivo serena questa cosa basta che la moto piace a me ;-)

      Elimina
    3. dimenticavo la firma
      LuRe

      Elimina
    4. Io anche se costasse di meno un dyna o una softail stock non le prwnderei: troppo pedanti e ciccione!!! Parlo della gamma attuale. Ceto che x un shovelhead o un knucklehead d'annata la storia potrebbe anche cambiare!!!

      Elimina
    5. anche io mi terrei il mio sporty!!!!
      tc

      Elimina
    6. Inoltre non e' neanche troppo una questione di prezzo: se uno compta un 1200 Roadster e mette uno stagw 1 e qualche accessorio arrivi a 15000€....
      Con tale cifra compei un Dyna base nuovo o molte Dyna e/o Softail usate.
      Xon i soldi che ho comprato la Gate e turti gli accessori che negli anni go montato arrivo a 9000€, e io non spendo niente di manodopera se no ero sui 12-13 mila.
      Un Dyna Low usato o un Softail me lo permettevo!!

      Elimina
  7. Personalmente ho sia dyna sia sporty..ogni giorno ho la fortuna di guidare i vari modelli dal 750 all ultra..sono tutte harley e ognuna ha le sue peculiarità e i suoi difetti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con Sly (che però è un po' di parte, eh eh!). In generale trovo che l'ambiente degli appassionati di HD sia un po' settario: lo Sporty è da donna, il VROD non ha un motore Harley, il 750 è piccolo e raffreddato a liquido... Io sono contentissimo del mio Sporty, e ho speso un sacco di soldi per farlo come lo volevo. Non escludo di affiancargli un'altra HD in futuro, ma devo ancora trovare un modello che mi convinca in pieno.

      In generale trovo un po' fastidiose le affermazioni di chi pensa di essere il detentore della verità universale: il bello delle HD, che sono le moto custom per eccellenza (almeno per me), è che ognuno le modifica come vuole. Mostrare rispetto per i gusti e le opinioni degli altri non è mai sbagliato, secondo me.

      Elimina
    2. @Marco con "non ci sono interpretazioni" non voglio essere detentore di verità universali e rispetto le opinioni di tutti...
      Però alcune cose sono un dato di fatto: la 750 è palesemente un progetto commerciale, se ci metti un logo indiano non se ne accorge nessuno, il v-rod è l'unico che non ha il 45° (anche se per me ha carattere HD al 100% soprattutto la prima versione) e le Sporty sono le più accessibili per una serie di motivi, ma va benissimo così e sono fiero anche io della mia 883!

      Polv&

      Elimina
    3. @Polv& Mah... Cosa intendi per "progetto commerciale"? Tutte le aziende fanno solo "progetti commerciali", se con questi intendi progetti che portano (o intendono portare) alla vendita dei prodotti dell'azienda. A me la 750 non piace, ma suppongo che possa piacere a qualcuno. Il Vrod ha venduto, credo, soprattutto in Europa... e uscirà di produzione nel 2018.
      Se con "entry level" si intende la moto che pesa meno, costa meno e ha la cilindrata più piccola, allora l'entry level è la 750. Fino a "ieri" erano le Sporty.

      Per quanto mi riguarda, gli unici "dati di fatto" sono quelli tecnici. Tutto il resto è opinabile.

      Marco

      Elimina
    4. Per "progetto commerciale" intendo quando si studia e si realizza un prodotto con la priorità di acquisire nuovi clienti/mercati piuttosto che mantenere quelli già fidelizzati.


      Nella 750 non trovo nessun elemento storico del marchio e non la considero la vera entry-level, perchè secondo me trasmette poco o niente di quello che è stata l'Harley-Davidson negli ultimi cento e passa anni. La vedo come una motina pensata per vendere qualcosa in più in alcuni paesi e basta.


      Con lo Sportster invece, pur essendo il più accessibile-facile-economico e tutto quanto abbiamo detto, ti porti a casa comunque un classico e un pezzo di storia HD. Lo dimostra il fatto che molti di noi non la cambierebbero, o gente che ha provato altro è poi tornata sull'XL...e dubito che questo possa accadere con la 750.


      Quindi un "progetto commerciale" ti fa vendere e guadagnare, un prodotto come la Sportster ti lega al cliente


      Non so se mi sto spiegando o incasinando di più!


      Polv&

      Elimina
    5. A me sembra un modo involuto ed ellittico per dire che la 750 è la nuova entry level. Chi si avvicina per la prima volta al mondo Harley-Davidson normalmente non si preoccupa della storia, perché non la conosce...

      La tua definizione di "progetto commerciale" nella prima frase mi sembra perfetta per descrivere un "entry level".

      Parlando con il dealer ho appreso che le vendite della 750 stanno decollando, e il nuovo modello Street Rod a me sembra una scelta commercialmente azzeccata. Che a me non piaccia è un altro discorso.

      Quanto sopra è sempre e comunque la mia opinione, non un dato di fatto.

      Marco

      Elimina
    6. Continuo a non capire se la pensiamo allo stesso modo o no, sarebbe bello confrontarci al meeting davanti a una birra!
      Riassumendo:
      - non considero neanche la 750 per una serie di motivi...(soggettivi)
      - ritengo la Sportster un modello entry-level, nella concezione più positiva possibile della definizione
      - condanno quelli che la definiscono tale intendendola moto da principianti, donne o poveracci e li invito come dice il Griso a farsi un t-max

      Per ultimo, non mi nascondo: adoro la Sportster ma Lowrider S, Deluxe o Slim me li farei volentieri

      Polv&

      Elimina
    7. Vediamo se riesco ad esprimermi chiaramente, sempre restando nel campo delle opinioni personali:
      - la entry level attualmente è la 750, per motivi di prezzo, dimensioni, peso
      - le Sporty sono state rimpiazzate come entry level dalla 750 (sono tautologico...)
      - a me sostanzialmente importa poco del giudizio degli altri. Adoro la moto che ho, mi piacerebbe affiancarle una sorellona ma è attualmente improbabile per motivi di spazio e praticità

      Quelle sopra sono solo mie opinioni, ovviamente.

      Elimina
  8. Grande Paolo & tutta la Crew!

    RispondiElimina
  9. Complimenti a Paolo e a tutti I ragazzi.......
    Paolo, sembri quasi figo in tv. Ah ah ah ah...
    Paolo57

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Complimenti! Naturalmente lo spirito di queste trasmissioni è anche di natura commerciale, ma trovo il blog assolutamente imparziale e neutro!
    Lo sportster è una Harley-Davidson al di là di tutto, oggi forse, per prezzo, la 750 dovrebbe essere la entry level del marchio.
    Andrea

    RispondiElimina

SHARE THIS