04 apr 2017

Harley Davidson Portofino feat T.B.O.T.K.







Forse la preparazione più sottovalutata di tutta la battle tricolore, quella realizzata da Harley Davidson Portofino. Personalmente, la pubblico solo ora per due ragioni prettamente tecniche: in primis perchè non ho ricevuto le foto direttamente dal dealer, la seconda perchè sul sito ufficiale non era possibile leggere per intero la descrizione che accompagnava questa modified.

Questioni pratiche a parte, la sportster ligure mi è piaciuta fin dal primo sguardo, nonostante sia evidentemente una personalizzazione spinta, volutamente estrema e particolare. Il doppio fanale anteriore, le pedane arretrate, gli accenti di colore rosso ovunque, lo sfiato dell'olio hand made, il porta-targa laterale, gli specchietti alloggiati alle estremità del manubrio; tutte modifiche che si fanno notare.
Su tutto però c'è l'impianto di scarico con uscita ricavata nel parafango posteriore e finale finto tra i collettori... osservatelo con attenzione, merita!
Affermo con sincerità che un piazzamento tra le dodici finaliste sarebbe stato tutto meritato; faccio i miei complimenti ai ragazzi di Harley Davidson Portofino.



Stay tuned . . .





21 commenti:

  1. Concordo in pieno..ottima preparazione corsaiola

    RispondiElimina
  2. Che ferro!! Secondo me comunque hanno speso più del dovuto nelle regole del TBOTK...
    Paolo, tecnicamente parlando, dici che è un finto finale tra i collettori? non ha uno scopo, anche solo di DBkiller o filtri? non so, non me ne intendo particolarmente... Comunque molto bella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hanno speso più del regolamento?ti dico di no,e se vogliamo parlare di regolamento...il vincitore?dove sono specchi,frecce e portatarga?
      Il regolamento citava "le moto devono essere omologate per la circolazione su strada" fatta esclusione per scarichi e filtro (altrimenti la scelta sarebbe stata troppo limitata).
      P.S. Lo scarico non è finto,è il primo silenziatore,saluti ��

      Elimina
  3. Di sicuro impatto scenico!!! Ma i fianchetti colorati così non mi piacciono e neanche il filtro dell'aria. Non so ma così di primo acchito direi che non mi fa impazzire magari a vederla dal vivo cambierò idea
    Michael

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I fianchetti richiamano una targa portanumero,per quello sono verniciati così ;o)

      Elimina
  4. Anche secondo me molto meglio di alcune delle 12 finaliste: hanno fatto un bel lavoro.
    tc

    RispondiElimina
  5. Filtro e terminale che sbuca da li dietro no...(non mi piace solo la parte finale del terminale) per il resto complimenti!!! Christian

    RispondiElimina
  6. Per i miei gusti ha voluto esagerare... Se si fermavano a metà dei lavori... Era sicuramente di tutt'altro effetto... Per me così è troppo pasticciata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con Carlo, mi lascia indifferente e la trovo anch'io un pò troppo pasticciata!
      Gian Marco

      Elimina
    2. Sono pienamente concorde col dire che hanno esagerato!!! personalmente mi sarei fermato al primo silenziatore che trovo molto figo e non avrei sostituito il faro sportster... per il resto la trovo ok

      Elimina
  7. Finché pensavo che quello dietro fosse il faro posteriore ancora ancora...ma quando ho capito che si trattava dello scarico...pollice giù...matteo

    RispondiElimina
  8. Scarico finto a parte...per me è bellissima !!!

    RispondiElimina
  9. A me piace, molto cattiva. Per i miei gusti molto meglio di altre preparazioni che sono arrivate in finale. Complimenti ai ragazzi del "Portofino".

    RispondiElimina
  10. Lo scarico NON È FINTO! è il primo silenziatore!

    RispondiElimina
  11. Per me si sarebbe dovuta piazzare; io l'ho votata.
    Lo scarico non è finto credo che il blogger intendesse che non è il finale quello che si vede in mezzo ma continua . . .

    RispondiElimina
  12. Ciao a Tutti, grazie al redattore per aver pubblicato la nostra Roadster! Abbiamo voluto dare libera creatività al nostro tecnico "Beppe Black" nel progetto e nella realizzazione di questa Roadster. Insomma libera fantasia però all'interno del regolamento BOTK, abbiamo voluto fare una moto che uscisse dagli soliti schemi dei soliti telai tagliati o dalle moto spogliate di tutti gli accessori indispensabili alla libera circolazione, cosa perarltro non concessa dal regolamento. Nonostante ci siamo attenuti a questo credo che abbiamo realizzato una moto fuori dai soliti schemi, guidabilissima nonostante il manubrio basso ed i comandi arretrati realizzati da noi. Lo scarico, realizzato dal nostro Beppe) è composto da due silenziatori (entrambi funzionanti) ed il suono profondo e cupo e la resa sono unici, inoltre è il lavoro che ha richiesto più tempo visto dove passa e dove esce!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti per la moto e a Beppe per lo scarico strafigo.
      Alcuni non comprendono che in un contest è anche richiesto non fare le solite banali straviste modifiche.
      Un vostro ammiratore ligure.
      Livio

      Elimina
    2. Cloud McCloud
      Sicuramente è più estrema di tante altre. Ma proprio in questo sta la sua bellezza, con le elevate performance tecniche per realizzarla. Complimenti al Portofino.

      Elimina
  13. Sicuramente il lavoro per fare uno scarico cosi' e' molto e penso che il costo doveste farne uno su richiesta tra materiale e mano d'opera sarebbe molto oneroso....
    Detto questo pero', ovviamente e' un parere personale, gli scarichi sotto il culo alla moto stradale giapponese e/o alla Ducati sulle Sporty non mi piacciono x niente.... Apprezzo il voler uscire dagli schemi e di non mettere il "solito" Supertrapp o Rsd Slant, ma se il risultato non mi piace allora meglio essere meno originali.
    Perugia X esempio e' un altra moto con scarico one-off Arrow, e quello lo trovo molto piu' riuscito e intonato ad una Harley Davidson....

    RispondiElimina
  14. Uno scarico cosi elaborato ha richiesto molto tempo per realizzarlo ma è stato il pezzo che ha creato anche più discussione quindi se non altro si fa notare.Personalmente lo trovo un bel lavoro di tecnica ma non mi convince la parte finale,per il resto la moto è una bella Roadster che attrae lo sguardo e meritava di più.

    RispondiElimina

SHARE THIS