05 dic 2016

Sportster Cafe Racer di Hebert






Direttamente dal Brasile mi scrive, attraverso FB, Hebert Alvarenga per mostrami la sua sporty preparata in chiave cafe racer.

La base, un 1200s, ben si presta alla causa; riposizionata la batteria, costruito ad hoc un tank oil viene adattato alla perfezione un codino aftermarket . .  .la modified prende forma.
Indispensabili i semi manubri, lo scarico due in uno artigianale e il filtro a cono mentre risulta voluta e vincente la scelta di tenere la splendida decal del quattro candele. La targa laterale, il radiatore esterno per il raffreddamento dell'olio e le manopole white completano questa bella preparazione brasiliana!!!!!

Complimenti a Hebert!!!


Stay tuned . . . . .






10 commenti:

  1. davvero un cafe racer ben fatto!!! Unica pecca a mio avviso è la targa laterale, molto bella la decal
    Michael

    RispondiElimina
  2. Anche per me ,la targa laterale non va..
    comunque, una cafe racer ben riuscita!!
    Fabio

    RispondiElimina
  3. Fantastico il contatto dal Brasile, ormai il blog è senza confini...

    Io quando vedo modificare una S storco sempre un po' il naso, perchè è un modello che a me piace molto originale.
    Questa non è male però, anche se cambierei la posizione della targa e soprattutto metterei i cerchi dello stesso disegno.
    Il codino non mi fa impazzire, ma non sta male, soprattutto se, come credo, nasce dall'esigenza di avere un profilo racing, ma anche quella di andare in due (vista la presenza delle pedane passeggero).

    RispondiElimina
  4. Triangolo sotto sella svuotato e con morsetti batteria a vista e steli forcella sfilati... anche no grazie...matteo

    RispondiElimina
  5. No assolutamente no, la S non si deve in nessun modo toccare... la sua bellezza è nel progetto originale!!!

    RispondiElimina
  6. Nell'insieme non mi dispiace anche se io i fianchetti li avrei lasciati al loro posto, quel buco nel telaio proprio on mi piace.
    Molto bello il serbatoio e lo "scarico" che molto probabilmente da noi sarebbe da arresto immediato!!!!
    Complimenti a Paolo che ha esportato il blog anche all'estero!
    Gian Marco

    RispondiElimina
  7. Io quando vedo la decal originale della S........mi mordo le dita ad averla tolta dalla mia........
    Paolo mon ha piu confini......
    Tra qualche anno di questo passo faromo il meeting all estero!!!!
    Paolo 57

    RispondiElimina
  8. La passione non ha confini ed Hebert dal Brasile lo testimonia su Duecilindri con la sua cafe racer.La scelta della targa laterale mette ben in risalto il codino il riposizionamento di alcuni elementi hanno dimagrito un po la moto, il filtro con gli scarichi stanno bene insieme e la decal è un bel tocco.

    RispondiElimina
  9. A me piace molto il genere...stavo valutando l'idea di trasformare la mia 1200C in un C.Racer ma ho paura che la base non sia proprio quella più idonea per la partenza.
    Però prendere 2 piccioni con una fava, e cioè farmi il C.R e guidare uno Sportster.

    RispondiElimina

SHARE THIS