15 giu 2016

Nagoya sportster meeting arriviamo!













Qualche giorno fa, mi sono imbattuto in alcuni vecchi post di Duecilindri.

Uno in particolare ha attirato la mia attenzione; si trattava il tema dei raduni sporty di Nagoya e Kobe, nel quale i giapponesi sono gli indiscussi maestri.

Scrivevo: "Sarebbe fantastico se un giorno, anche qui in Italia, si riuscisse ad organizzare qualcosa di questo tipo . . . . "!


Ora dopo qualche anno, si parla di un meeting made in italy tutto nostro;pazzesco!!!!



Nagoya e Kobe . . . .stiamo arrivandooooooooooooooooooooooooooooooo!



State sintonizzati!

23 commenti:

  1. Bella la n.9, il meeting 2C sarà mitico!!!!
    Gian Marco

    RispondiElimina
  2. Quando vedo uno sporty con le forche lunghe la scimmia parte sempre
    Pejo

    RispondiElimina
  3. La 11 mi piace un casino!! la seconda invece mi pare di ricordarla... non so quale sia il segno distintivo, ma... ahahahaha

    Paolo, l'adunata avrà eco internazionale...

    Alfred

    RispondiElimina
  4. Eccola che torna la svastica bike!!! L'ultima spacca ti brutto!!!
    Michael

    RispondiElimina
  5. Bella carrellata, speriamo che al meeting ne vedremo anche li delle belle ed eterogenee!!!!W il Paolo!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. A me piace la prima replica xlcr,ma in salsa black rain, tra qualche anno mi metto in ballo, grande meeting manca poco dai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...veramente in black rain l'xlcr 1000 era pari all'originale, qui è davvero solo "salsa"...

      Elimina
    2. Sì diciamo che la replica evo del film era più bella. Ma non direi più vicino all'originale. Marmitta , motore, colore del motore, cupolone, badge, erano differenti. Il body kit tracy design era in un unico pezzo serbatoio e codone.

      Elimina
    3. Ha ragione Fabrizio, la Black rain era una rivisitazione simile ma molto diversa dal CR.
      Paolo

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Il primo meeting sporty tutto italiano sicuramente sorprenderà anche i giapponesi.

    RispondiElimina
  10. Il primo meeting sporty tutto italiano sicuramente sorprenderà anche i giapponesi.

    RispondiElimina
  11. ...penso che 'sti musi gialli ridicolizzino il mondo harley con tanto di croci runiche sul serbatoio, finiture dorate sulla finta xlcr 1000, ecc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No dai, "ridicolizzare" è un po' forte... hanno il loro stile, può piacere o meno, ma secondo me le loro preparazioni non sono mai ridicole. I possessori alle volte si, questo è vero...

      Alfred

      Elimina
    2. Il Giappone è la Mecca del mondo custom, le preparazioni più cool e di buon gusto per me sono, restano e saranno japan....
      Poi il badola con svastica o con poco buon gusto c'è dappertutto, non sono infallibili i japo..
      Poi la dicitura "sti musi gialli" adottata ricorda molto l'intolleranza etnica che di cela dietro l'ideologia della croce uncinata...

      Elimina
    3. ...mah, musi gialli è in perfetta sintonia con lo spirito yankee delle nostre amate; se erano vitnamiti li avrei chiamati "charlie"...

      Elimina
    4. PALOMBARO....ma ti vedo al meeting o no?

      Elimina
  12. L'ultima mi piace un botto !!... Chissà se il "nostro" meeting avrà eco fino in Japan...
    Roberto

    RispondiElimina
  13. Le ultime 2 sono proprio belle, l'ultima su base custom con lenticolare e cerchio da 21 davanti è da oscar....

    RispondiElimina

SHARE THIS