31 mag 2016

Piccole special crescono feat la Tracker di Lollo Lorenzo












Testo by Lorenzo Lollo Capirone

La prima volta in cui ho avuto l'onore di vedere la mia moto su questo blog, ormai divenuto il punto di riferimento in Italia per noi amanti delle Sportster, ho spiegato come e perchè mi sono orientato verso una preparazione tracker.

Questa volta mi piacerebbe soffermarmi maggiormente sulle nuove modifiche.

Partiamo da cerchi e gomme: una tracker che si rispetti non può non avere pneumatici tassellati. L'ideale sarebbero state quelli da dirt track (Maxxis), ma hanno misure strane, non sono facili da trovare e non sono omologate su strada. Mi oriento quindi sulle Pirelli MT60 per il 18'' all'anteriore e 17'' al posteriore.

Ordinate le gomme, comincio a pensare ai cerchi.
La scelta migliore sarebbero i Del Mar di RSD, ma costano davvero una follia; vuole il caso che veda in giro una 883 Superlow e i suoi cerchi mi ricordano tanto i Cannonball. Scopro che con meno di 1.000 euro posso comprare entrambi. 
C'è un problema però; la Superlow monta piastre medie, come la 48, ma il mio meccanico spera che si possa lavorare al tornio il mozzo per recuperare i millimetri necessari a infilarlo nelle mie piastre strette. 

I cerchi tardano ad arrivare e il tempo passa...

Nel mentre vedo l'annuncio di un ragazzo che vende cilindri-teste-pistoni di una Sportster 1200 con appena 1800 km.
Non dovrei farmi prendere da spese folli, visto già i numerosi acquisti ma il prezzo è troppo allettante e non resisto. Arrivano i pezzi motore direttamente al mio meccanico e scopriamo che sono davvero perfetti, hanno pochissima vita!
Anche i cerchi giungono in officina ma sono cavi all'interno e non c'è la possibilità di poterli lavorare, così pensiamo a delle soluzioni per le piastre. Freespirtis ne produce di bellissime, ma sono da 8" e non da 8,5", quindi c'è il rischio che il cerchio non monti. Molto gentilmente Freespirits si offre di spedirci una piastra come prova: purtroppo constatiamo che non si possono montare e le restituiamo con mille ringraziamenti alla gentilissima Sandra.


Altro colpo di fortuna e trovo, sempre in rete, un annuncio per un set ti piastre Rebuffini mid-glide nere con tutti gli accessori a buon prezzo. Arrivano ancora negli imballi originali (usate ma perfette) ma, come indicato nell'annuncio, con il mozzo per Sportster più vecchie. Risolviamo montando quello FreeSpirits che ha anche due "gommini" laterali che mi piacciono moltissimo. 
Il meccanico monta i cerchi, il nuovo disco posteriore Braking per richiamare l'anteriore e una nuova pompa freno, anch'essa presa usata per cercare di migliorare le prestazioni della pinza. Sella monoposto creata dal sellaio di fiducia del meccanico, partendo da una originale HD e infine la questione riser.

Era un po' che cercavo dei riser che lasciassero più in vista il manubrio LSL, quando una sera trovo questi bellissimi riser sul sito di Tramp Cycle in Giappone che hanno la peculiarità di fare anche da porta strumento. Provo a scrivere, gentilissimi mi rispondono subito che possono spedire anche in Italia. Detto e fatto; in meno di sette giorni ho questi fantastici riser a casa mia! 

Assemblati pezzi la moto giunge a Harley Davidson Bergamo per una sana rullata al banco prova e finalmente sabato scorso mi viene consegnata. 
Sono stato sempre titubante se montare o meno il 1200 ma mi sono convinto dopo pochi km: la moto non solo è più potente, ma anche più fluida, più corposa in basso e molto più elastica. Anche la frizione, grazie al nuovo spingidisco non slitta e, per compensare l'aumentata durezza ho montato un addolcitore Muller che l'ha resa appena più morbida dell'originale.

Nuove gomme fantastiche: il diametro inferiore e l'impronta a terra aumentata (è un 110) danno una facilità a scendere in piega e una tenuta sconosciute rispetto a quelle di serie. Il 17" dietro da sicurezza grazie alla sezione da 160, ma soprattutto ora che il canale è da 4,5" invece del ridicolo 3", la gomma si distende meglio sui lati e in piega la moto è molto più stabile. 
Sono in rodaggio e sto andando davvero piano, ma ho già limato più volte il cavalletto a sx e il collettore dello scarico, devo stare attento a non prenderci troppo la mano...


Ultima nota, l'ho nominato più volte ma non ho detto chi sia il meccanico che ha reso tutto possibile: Ivano Bandera di GARAGE AREA 76 di Villa Cortese (MI). 
Poche volte ho riscontrato una passione, una competenza e una disponibilità come la sua. Dopo oltre 20 anni che è nel settore ha ancora la voglia di trovare soluzioni nuove e mettersi in gioco: se la mia piccola Iron 883 oggi è la 1200 Tracker che sognavo gran parte del merito è suo!


A questo punto ci tengo ad avere la vostra opinione in merito!

33 commenti:

  1. SEMPLICEMENTE STUPENDA.
    Se fosse stata la mia avrei messo una tipologia di cerchi diversi ma visto che non lo è ti faccio i miei complimenti per i tanti lavori e per il risultato.
    bravo tc

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie.
      Purtroppo con le misure 18 davanti e 17 dietro non avevo molte opzioni se non volevo vendere un rene! :)
      I cerchi a raggi mi piacciono esteticamente, ma come sicurezza e guida preferisco quelli in lega.

      Elimina
  2. Sempre più bella, bravo Lorenzo! Anch'io ho fatto e farò scelte diverse, ma in fondo il bello del custom è proprio questo, no?

    RispondiElimina
  3. Complimenti Lollo; una tacker con in fiocchi.

    RispondiElimina
  4. Semplicemente stupenda.Il racconto di Lollo mi ha appassionato,la ricerca dei materiali, le soluzioni da trovare ai problemi,le alternative da scegliere sui materiali, un pizzico di fortuna nel trovare il pezzo giusto, la disponibilità del fornitore e del meccanico e tutto il tempo dedicato al progetto fa parte della storia unica di questa tracker e tutto ciò gli ha donato non solo un nuovo motore ma anche un anima quella del suo proprietario Lorenzo.

    RispondiElimina
  5. OTTIMA MOTO!!COMPLIMENTI!
    Fabio

    RispondiElimina
  6. Spettacolare, bravo Lollo. ;-)
    Iron69

    RispondiElimina
  7. Veramente bella complimenti!!!!
    Gain Marco

    RispondiElimina
  8. Grazie dei complimenti ragazzi, sono commosso...

    RispondiElimina
  9. Bel mezzo e come ci stanno bene i cerchi del LO=W.
    Ciao da Ale yoshimura.

    RispondiElimina
  10. Complimenti Lollo, a te e a chi ha realizzato le tue idee. gran lavoro e ottimo risultato.

    RispondiElimina
  11. Bravo Lollo, la tua tracker e sempre più bella....
    Manca solo una bella finale a catena!!!
    Segui Non aprite quel cancello prossimamente..
    Bellissima anche la sella: la rende molto Tramp Cycle!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo aspetto con ansia il post sulla catena... ;)

      Elimina
  12. Gran bel mezzo, complimenti Lollo, la ammirerò il 2 luglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh non sai quanto mi sarebbe piaciuto, purtroppo ho un matrimonio proprio quel giorno e non potrò venire allo Sporty Meeting... :(

      Elimina
    2. ....puoi sempre far litigare i futuri sposini :)

      Elimina
  13. Complimenti a Lorenzo per la sua sporty l'avevo già ammirata al ritrovo per andare a Lugano lo scorso anno e anche quest'anno alla fiera di Malpensa!!! E devo dire che sono stato anche un bel po' a guardarla e sinceramente non ho trovato parti che non mi piacciono!!!
    Michael

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michael! Da Malpensa è cambiata un bel po', spero ci sia occasione per fartela vedere presto dal vivo di nuovo ;)

      Elimina
  14. Proprio un peccato per il 2 luglio, avrebbe senza dubbio riscosso molto successo ! A me piace tantissimo! Sono contento di non essere l'unico ad apprezzare la linea dei cerchi della low , è molto belle le gomme, spero tu non abbia rogne con le misure , perché l'ultima volta i carabinieri mi hanno controllato ai i peli del cu....lo. Veramente bellissima dai dischi freno agli ammortizzatori.... Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le misure delle gomme le ho fatte mettere a libretto. Già che c'ero ho fatto aggiungere anche il 180 dietro e il 120 17 davanti...

      Elimina
    2. Benissimo ! Ottima idea , certo che avrai speso una cifra per omologazione! Hai dovuto mettere su anche i cerchi da 17 con relative gomme per portarla in motorizzazione ed omologarla ?

      Elimina
    3. No, non ho speso una follia, diciamo come per lo scarico... Sono bastati i documenti di una Superlow e di una XR per dimostrare che modelli simili escono dalla casa con le misure che ho fatto trascrivere. Per misure diverse e più estreme la cosa comincia ad essere complessa, ma a me non interessava.

      Elimina
    4. Ma scusa vuoi dirmi che è omologato anche lo scarico RS slant ?

      Elimina
    5. No quello no, però avendo il db killer le due volte che mi hanno fermato non hanno fatto storie, speriamo continui così...

      Elimina
  15. A me personalmente piacciono le sporty in chiave bobber ma di fronte alla moto di Lollo non posso non dire WOW. ottimo lavoro!
    Manuel883

    RispondiElimina
  16. Bellissima, se un giorno avrò voglia e i soldi di castomizzare la mia sarà sicuramente molto simile alla tua. Complimenti!!!!!

    RispondiElimina
  17. Quoto Alessandro in toto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh allora vi vendo la mia! :)
      Scherzo, se potrò me la terrò per sempre...

      Elimina
  18. Ciao, complimenti molto bella, che manubrio hai montato e quanto è largo ?
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il manubrio è della LSL, si chiama Flat Track ed è largo 835 mm. Ha anche i fori per il passaggio interno dei cavi elettrici.

      Elimina
  19. Davvero fantastica, mi ha stregato! Anche l'abbinamento nero, grigio metallizzato ed oro è proprio azzeccato. Complimenti!

    RispondiElimina
  20. ciao. stupenda! data la tua esperienza, vorrei sapere se posso montare tranquillamente le piastre medie di una superlow sulla mia 883 iron, mantenendo il cerchio originale e esenza modifiche. thanks!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie.
      Io le piastre della Superlow non le ho mai prese in considerazione perché troppo care da acquistare nuove per quello che offrono (stessa bassa qualità delle originali), comunque non vedo problemi oltre questo tre:
      - hanno il riser integrato nella piastra superiore tipo la 48, quindi assicurati che i fori siano compatibili con il portastrumento/riser della Iron
      - devi prendere anche il perno ruota più largo
      - gli attacchi del parafango sono da modificare o ti serviranno dei distanziali.
      Buon lavoro ;)

      Elimina

SHARE THIS