07 mar 2016

La sporty R di Cristiano ...continuano i lavori!








.....continuano i lavori sulla bella sporty R di Cristiano.

Dopo le gomme tassellate, il manubrio Burly con traversino, le sospensioni Ohlins settate ad hoc e il riposizionamento delle frecce e tante altre modifiche, il proprietario decide di passare alla questione sella.

In primis il nostro valuta alcune possibilità sui cataloghi aftermarket ma, dopo una approfondita analisi, opta per farsene fare una ad hoc da Luca di LR (a lavori finiti tutte le indicazioni del caso su questo bravo artigiano).

Sabato, con la supervisione mia e di Alfonso, abbiamo iniziato a disegnarla da zero; dopo alcune ore di ritocchi e opzioni, finalmente la base della sella (volutamente da un posto e mezzo) è pronta.

Sabato prossimo ci occuperemo del rivestimento e delle cuciture; l'idea è quella di fare la seduta in tessuto scamosciato e tutto il resto con una classica pelle nera.

Ovviamente avrete un post di resoconto ad hoc!
Completata la seduta ci occuperemo del fanale e di alcune piccole grandi chicche!

Questa R, una volta ultimata, sarà una riuscita scrambler, solo apparentemente semplice ed estremamente elegante!


Stay tuned!

20 commenti:

  1. Senza parole, vedere fare una sella da zero è molto bello e interessante, complimenti!

    Spd

    RispondiElimina
  2. Davvero bella e sembra anche molto comoda attendo il responso del proprietario!!!
    Michael

    RispondiElimina
  3. Il discorso si fa sempre più interessante, non pensavo che la trasformazione fosse così approfondita...bravi !!....
    Roberto

    RispondiElimina
  4. Ma con la sella così pensavate di lasciare il parafango originale o di metterne uno più "scrambler" ( o di modificare questo)? Sono curiosissimo per il risultato finale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea, la R di Cristiano montava un parafango tagliato ma si è deciso di rimettere quello originale. L'idea di partenza sarebbe di tenerlo originale lungo (anche perchè spesso i mini parafanghi sulle scrambler non lo esaltano completamente). Fatta la sella, si vedrà il fanale e poi si tireranno le somme.
      Deve essere una R con chiari richiami scambler ma semplice ed elegante.
      Ne riparleremo presto.
      Un caro saluto.
      Paolo

      Elimina
    2. Ho capito, fate bene a fare un passo per volta, per poi vedere come va e poi valutare il passaggio successivo. È la cosa migliore non mettere troppa "carne" al fuoco, ma valutare ogni step per poi eventualmente metterne in cantiere un altro... saluti e a presto. Andrea

      Elimina
  5. Ho sempre trovato interessanti ed istruttivi i fotoreportage step-by-step, e questo sulla sella non fa eccezione. E pensare che a me le scrambler neanche piacciono...

    Ciao,
    Marco

    RispondiElimina
  6. La R di Cristiano mi piaceva la prima versione, mi piace già in questa fase . . sono proprio curioso.
    Anche io apprezzo i report step by step.
    Tc

    RispondiElimina
  7. Beh la sella promette bene come il resto della moto, aspetto il progetto finito!
    Complimenti Marco.

    RispondiElimina
  8. ...ma perchè un posto e mezzo? il difficile sarà trovare una ragazza col sederino piccolo; comunque sconsiglio lo scamosciato, è troppo delicato...

    RispondiElimina
  9. Sempre più bella.
    Approvo la sella a un posto e mezzo per non appesantire la linea.
    Io sarei per il parafango corto e aperto sopra i fender e poi, nonostante siano tra i miei preferiti, rinuncerei ai cerchi in lega per quelli a raggi, cosi tra l'altro si potrebbe montare il canale da 4,5" dietro, che apre molto di più la gomma post. di quello originale da soli 3".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...col risultato che oltre a non essere a norma, rende la moto ancor meno maneggevole di quel poco che è; nelle curve ti passerebbe anche un sedicenne in scooter...

      Elimina
  10. Sembra tutto molto interessante ma bisogna aspettare il risultato finale e qualche km in sella per averne conferma.

    RispondiElimina
  11. Semplice, cattiva....veramente ben fatta!!
    Le gomme tassellate poi....spaccano di brutto!!
    Mi sapete dire che marca e modello sono??
    Ciao Simone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono Dunlop anteriore e Duro al posteriore.

      Elimina
    2. ...ma che marca è "Duro"?

      Elimina
    3. E' il nome della marca DURO al posteriore e DUNLOP anteriore.
      Su zodiac o W&W propongono proprio questa accoppiata.
      Paolo

      Elimina
  12. Paolo....trovate su W&W!! Purtroppo non è una cosa fattibile per me....però rimangono belle!!

    RispondiElimina
  13. ...nulla da eccepire sui cinesi "duro", forse sono più robusti e durevoli dei nostri ma in quanto a tecnologia, manco assimilabili a pirelli, dunlop o michelin. con una gomma del genere è quasi un controsenso montare superdischi flottanti o pastiglie sinterizzate, al solito si guarda solo all'estetica del battistrada...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei un pozzo infinito di frasi fatte e di controsensi infiniti.... te lo dico da esperto di polimeri quale sono, essendo il mio lavoro. Poi in Cina non c'è più Mao Tse Tung, sono cambiate un po' di cose dalla Cina che conosci tu (quello che leggi su Panorama o il Reader's Digest!!). Ormai il mercato cinese ha più know-out delle ditte italiane, ormai tutte le meglio ditte occidentali hanno portato investimenti, know-out e tecnologie e ingegnerizzazioni industriali nel Paese Rosso, esendo che devono produrre in Cina per essere esclusi dal nuovo mercato globale e per essere competitivi sul primo mercato commerciale mondiale x innumerevoli settori, ovvero il mercato interno cinese.

      Elimina

SE HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO POST CONDIVIDILO!