25 feb 2016

La sporty modificata di Marco feat Stefano Deddy








Nonostante Marco da Roma sostenga manchino ancora un paio di dettagli per considerare finita la sua sporty, la curiosità di avere un parere dei lettori di questo blog lo ha spinto ad inviare comunque le foto della sua bella moto al sottoscritto.

Di certo, se non ce lo avesse detto, mai avremmo pensato ad alcune mancanze (Marco pensa al copri ruota, verniciare il porta strumenti e altre cosette).

Un riuscito esempio di mix tra due scuole opposte; frisco e jap per la prima volta insieme.

La base di partenza è un 1200 roadster del 2006; il parafango anteriore è handmade, quello posteriore sconosciuta provenienza è stato invece montato il più vicino possibile alla ruota (essendo particolarmente stretto, i dadi sono tagliati a metà e alcuni saldati direttamente all'interno).

Giornate trascorse in misurazioni millimetriche e alla fine, con un pò di ingegno, il tutto è stato montato, ma le tolleranze erano e sono strettissime.

Se la sella Biltwell, tagliata e sezionata per adattarla al parafango posteriore, il manubrio Ubar con specchi tondi down, le gomme a fascia bianca, il filtro tondo aperto sono scelte apprezzabili ma meramente estetiche, i dischi flottanti, le pinze PM e le sospensioni sono modifiche che pesano nell'economia della moto.

Osservandola non si può non notare il doppio portatrumenti laterale fatto in casa; le indicazioni rimangono ben leggibili mentre le spie sono state lasciate volutamente a vista d'occhio

Anche il faro anteriore è stato personalizzato; mantiene la palpebra ma è stato montato sotto la piastra superiore.

Marco, con parecchio orgoglio, precisa che tutti i lavori sono stati fatto nel suo garage da e con Stefano Deddy , colui che ha realizzato il parafango, il porta strumenti, il porta targa, le prolunghe faro e senza il quale questa sporty non avrebbe mai visto la luce sotto questa forma.

Le condizioni imprescindibili durante i lavori erano che la moto sarebbe dovuta rimanere fruibile e in tutto  per tutto reversibile; questi aspetti sono stati dei limiti alla fantasia, perché doveva essere tassativamente biposto e facilmente riconvertibile.

Una sportster solo apparentemente semplice ma che ha dalla sua tante chicche che la rendono unica; il risultato mi piace molto!

In attesa di riproporvela con quei due famosi dettagli in più, non posso che complimentarmi con Marco e con Stefano Deddy.



Ma alla fine dei conti il proprietario ha scritto per sapere cosa ne pensate proprio voi lettori . . .per cui sotto con i commenti per favore!!!!




19 commenti:

  1. Altro che da finire . . .averla una sporty così!
    Complimenti, il parafango posteriore è stupendo (anche se sono per le selle mono).
    Mi piace!!!
    Forse solo una decal o stemma ...
    Marco78

    RispondiElimina
  2. Non è il mio genere.. ma è una moto BEN FATTA!! BEL LAVORO!!!
    unico neo a mio parere è la sella,ok per la sella doppia ma la parte posteriore cosi
    lunga-liscia e piatta..stona un po.
    Fabio

    RispondiElimina
  3. Nulla da eccepire, una bella sporty!!!!
    Sella doppia passi ma non così dritta nella zona passeggero!
    Cmq BRAVI BRAVI
    Manna

    RispondiElimina
  4. Nell'insieme non è niente male, molto frisco, molto semplice, reversibile e comunque curata...mi piace!

    Personalmente però il 1200R (come la S) è un modello che preferisco 100% stock. L'accoppiata "motore nero-doppio disco" la rendeva molto elegante

    Polv&

    RispondiElimina
  5. Molto bella nella sua ..apparente semplicità...che invece ad uno sguardo attento rivele bei particolari...trovo bello il parafango e l'abbinamento del colore con la colorazione gialla del fanale!!, non di mio gusto il posizionamento degli strumenti.....bello l'insieme con le fasce bianche delle gomme!!..BRRAVO!!!..ciao By RAVE

    RispondiElimina
  6. Davvero bella complimenti originale e davvero essenziale!!! Strana e mai vista prima la scelta di mettere contagiri e tachicardia metri laterali, non mi fanno impazzire ma apprezzo l'originalità!!!
    Michael

    RispondiElimina
  7. Grazie a tutti per i complimenti / appunti!
    Riguardo la sella:anche a me sarebbe piaciuta molto ma molto di più una sella singola, sicuramente sarebbe stata più bella e la linea più equilibrata.
    La realtà dei fatti però è questa, uso spesso la moto con la mia ragazza e adoro andarci anche con lei.
    Inoltre odio le soluzioni temporanee, tipo panettoncini removibili.
    Per quanto riguarda il modello invece, ce n'erano anche altre che mi piacevano, ma comprare 500€ di LePera (per esempio) per poi tagliarla non mi è sembrato il caso.
    In futuro ho già in mente di realizzarne una su misura, nel frattempo questa comincia a piacermi molto (si, all'inizio non piaceva neanche a me la parte posteriore così lunga...col tempo invece, a forza di vederla, non mi dispiace).
    Marco

    RispondiElimina
  8. quel parafango "importante" secondo me stona sullo Sporty (già faccio fatica a digerirlo su un softail) (questione di gusti naturalmente ;-)
    gli strumenti li avrei divisi e messi uno per fianco per creare simmetria (anche in questo caso questione di gusti personali)
    Nell'insiame risulta comunque un gran bel mezzo!! complimenti

    RispondiElimina
  9. Una bella sporty ----questo è fuor dubbio.
    L'unica osservazione che faccio, ma in generale è il perchè non sfruttare i colori e le decal per le proprie moto ma "ripiegare" sul grezzo (che alla fine ce ne sono molte in giro).
    A parte questo a me piace molto, anche il doppio strumento e la sella lunga.
    tc

    RispondiElimina
  10. Pur capendo e condividendo il piacere di portare via la donna in effetti la parte posteriore della della sembra sganciarsi da ogni altra linea della moto, aspetteremo di vedere quella creata od hoc ! Mi piace molto la tua realizzazione che vede senza dubbio molte scelte in equilibrio tra estetica e pratica, dai freni alla borsa , anteriore.... Mi piace molto anche l'idea del doppio strumento lateralele ma avrei preferito che fosse più in alto , cioè più vicino al serbatoio che non al motore e che gli strumenti fossero stati orientati diritto e non in obliquo , oltre al fatto che i due strumenti hanno anche due inclinazioni diverse , inoltre sbaglio o stranamente c'è uno spazio sotto il braccio e impernia nella parte vicino al pilota il serbatoio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli strumenti sono inclinati e ruotati per vederli meglio e completamente.
      In realtà, vedendoli dal lato SX perpendicolarmente all'asse della moto, riprendono alcune linee della moto.
      Vorrei rispondenti all'ultima frase ma non ho capito la domanda, fammi capire meglio ;)

      Elimina
    2. nella foto 3 si vede bene. il serbatoio è attaccato al telaio subito davanti alla sella con una specie di "prolunga/braccio/staffa" che però invece di appoggiarsi sul telaio stesso , sembra rimanere come sollevato facendo rimanere una "luce". magari è assolutamente normale , ma fino ad ora non lo avevo notato su altre moto

      Elimina
    3. Ah ok, capito, è la staffa dei serbatoi originali per sportster dal 2004 in poi.
      Si nota soprattutto con serbatoi da 8 litri, ancora di più se il serbatoio è alzato anteriormente e non verniciato come nel mio caso.

      Elimina
  11. Complimenti, anche se non è nel mio genere, soprattutto perché è fatta davoi, le moto fatte nel garage di casa hanno sempre, per il sottoscritto, un fascino particolare. Molte soluzioni sono interessanti e convincenti, l'unico neo trovo sia la sella che poco si armonizza con l'insieme della tua R. Una cosa che trovo molto ben riuscita è il parafango posteriore e quello anteriore: per quest'ultimo mi piace come l'hai avvicinato alla ruota, se ho ben capito saldandolo all'archetto al di sotto e non al di sopra come era prima.

    RispondiElimina
  12. Esatto, è una lamina ex-novo, ri-raggiata e attaccata sotto un archetto, non originale.

    RispondiElimina
  13. A me piace, un po' strana la sella però nel complesso è una bella Sporty! Fosse mia penserei a una bella verniciatura con decal.
    Comunque complimenti.
    Marco

    RispondiElimina
  14. Bella mi piace.... Bella la soluzione del posteriore,la trovo azzeccata per la doppia sella che monti, anche se condivido con altri che sarebbe il top un modello un po più bassa.... La chicca che preferisco è il richiamo del giallo per quanto riguarda i cavi, scritta e faro... Complimenti

    RispondiElimina
  15. Bellissima sporty....bravi!

    RispondiElimina
  16. Mi piace moltissimo, credo proprio di aver visto le foto di prima della trasformazione in stile jap , sei di Paliano?

    RispondiElimina

SHARE THIS