11 feb 2016

La sportster R di Sandro!









Mi chiamo Sandro seguo sempre il tuo blog, lo trovo ricco di spunti interessante;
ti invio le foto del  mio amato sportster R del 2009.

Nel tempo ho apportato le seguenti modifiche; sella doppia  rimodellata e ricucita a mano con vera pelle, marmitte S&S, copri marmitte riverniciate a polvere, faro posteriore Lucas ridisegnato e modellato.

Il manubrio è uno originale degli anni 70 che è stato tagliato, il contachilometri, l'accensione e la bobina sono stati spostati lateralmente mentre i fender e le piastre le ho volutamente riverniciate a polvere.
Per le gomme mi sono orientato su Avon al posteriore e Metzeler all'anteriore.
Le frecce sono state riposizionate, le manopole sono aftermarket, il filtro è un Big air, il tappo benzina è a scomparsa, il faro anteriore abbassato e ridisegnato. 
Il parafango posteriore è stato tagliato per donare una linea più omogenea alla moto.
Tutti i lavori sono stati eseguiti da Iuri di Iron Pirate Garage, una officina Toscana che prepara dei mezzi pazzeschi!
Sandro
_ _ _ _ _ _

Prima di tutto ringrazio il nostro amico per avermi scritto e condiviso con noi la sua bella moto!

...anche se delle peculiarità della grafica R (che porterebbe verso lidi sportivi) rimane poco o nulla, trovo la sporty di Sandro curata, personale ed elegante.

Il fatto che per le modifiche se ne sia occupato proprio Iuri di Iron Pirate Garage è una garanzia di qualità e stile; quanto prima alcuni splendide sporty modificate proprio dall'officina toscana.

Tornando alla sporty di Sandro, ne apprezzo sopratutto l'idea di farne una moto dal sapore vintage ma senza rinnegare la modernità del mezzo; idee chiare e scelte mirate, bravo!

Unico neo, la mancanza di un adesivo dello sportster run nella zona adibita :)))



State sintonizzati!

16 commenti:

  1. Semplice ed elegante,mi piace..
    Però toglerei la grafica R,stona proprio..(sostituzione tank,assolutamente non da riverniciare)
    Fabio

    RispondiElimina
  2. Concordo; la sporty è bella ma a questo punto la grafica R non c'entra molto. Io metterei un peanut 48 con grafica personale e poi è davvero perfetta!
    Bravo sandro!
    tc

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo così com'è modificata la "R" non c'etra molto però è davvero bella come preparazione non mi piace molto il tachimetro laterale però è un mio parere personale!!!
      Michael

      Elimina
  3. Mi piace molto, ma non mi garbano troppo (e come sempre sono gusti personali) collettori neri e terminali cromati. Tutto nero sarebbe stato perfetto. Trovo esteticamente molto bella l'accoppiata manopole e sella grigi
    Bravo

    Alfred

    RispondiElimina
  4. Bella nell'insieme però concordo con gli altri per il serbatoio con grafica R che centra poco con lo stile della moto.
    Non mi piacciono molto i fori sui supporti dei fari.
    Comunque bella.
    Marco

    RispondiElimina
  5. Condivido l'opinione della grafica del serbatoio... E anche la scelta dei collettori neri Con terminali cromati, se fosse stato il contrario(collettore cromato e terminali neri) sarebbe stato sicuramente meno di impatto all'estetica... Ma nell'insieme rimane una bella preparazione

    RispondiElimina
  6. bella bella
    concordo sull'adozione di un 8 lt personalizzato, partendo da quello del 48 hai gia la pompa ecc...
    non mi piacciono le pedaline, secondo me non in sintonia con lo stile, dovresti cercare qualcosa in gomma tipo le manopole..........
    comunque bellissima
    Lorenzo, Pisa

    RispondiElimina
  7. Bella, manca il passettino per il Japan Style, grafica o meglio ancora ridimensionare il serbatoio

    RispondiElimina
  8. Mi piace moltissimo (anche io concorde sul discorso grafica).

    RispondiElimina
  9. Risposte
    1. certo tu cavalchi un mostro di bellezza ;-)

      Elimina
  10. In un coro di commenti positivi a me stona lo sforacchiamento che ha colpito il reparto luci...matteo

    RispondiElimina
  11. Anche se come ho detto nel post precedente la 883 R è il modello che preferisco, e aggiungendo che la sua decal a mio gusto è una delle poche moderne che può competere per bellezza a quelle più datate, sono d'accordo anch'io col fatto che su una preparazione come questa lontana da ispirazioni racer, forse una grafica personalizzata sarebbe più in accordo con le modifiche fino ad ora fatte. Bello il faro lucas con portatarga il taglio del fender, invece, così parallelo al suolo non mi piace, e il faro "crociato" come sulle cafe' più classiche trovo non c'azzecchi molto.

    RispondiElimina
  12. Il bello di questa preparazione è proprio dimostrare che una Sportster la puoi girare come vuoi.

    RispondiElimina
  13. ...peccato che la sigla "R" e le ruote in lega stonino nel contesto dubbio, di questa trasformazione...

    RispondiElimina

SE HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO POST CONDIVIDILO!