04 dic 2015

Eicma 2015 feat Low Ride Contest

















testo tratto dal web - foto by Duecilindri blog


Il bike contest, indetto e organizzato da EICMA Custom, ha visto la partecipazione del magazine LowRide, che ha votato le moto in concorso insieme ad altri 18 giurati, in buona parte giornalisti di settore ma anche personaggi dello spettacolo legati al mondo delle moto, come Max Pezzali e Vittorio Brumotti, designer come Ola Stenegard e addetti ai lavori.

Primo della categoria Scrambler è stato Roberto Totti con una Ducati 750 del 1974, seguito da Harley-Davidson Parma con lo Sportster 1200 “La Polverosa” e da Bonamici Racing con uno Scrambler Ducati.

PDF Motociclette con una Vincent del 1951 ha dominato la categoria Racer, seguito dallo Sporster 883 di South Garage Motor Company e dalla Moto Guzzi Nevada di LGC Company.

La classe Modified ha visto Lorenzo Nisi di Bad Boys Garage salire sul primo gradino del podio con uno Sportster 1200 del 1997. Dietro di lui altre due Harley-Davidson: il V-Rod di PDF Motociclette e il Road Glide di Giud Custom Cycles dalla Svizzera.

La categoria Radical è stata vinta da Bottega Bastarda con una Yamaha XS 650 del 1972, al secondo posto di nuovo South Garage Motor Company con uno Sportster 883 del ‘95 e al terzo ancora PDF con uno Shovelhead del 1972.

Al termine della premiazione si è imposta come Best in Show l’opera di Radikal Chopper, una splendida Harley-Davidson Knucklehead del 1947.






continua . . . 

2 commenti:

  1. Difficile giudicare le moto mi sembrano un po' troppo ammassate!
    Marco

    RispondiElimina
  2. Sinceramente quest'anno non ho vagato molto il bike show era più interessante vedere le novità della case motociclistiche, anche perché il 90% delle moto esposte le avevo viste al rombo di tuono!!! Sono d'accordo sulla best of show davvero un capolavoro!!!
    Michael

    RispondiElimina

SE HAI TROVATO INTERESSANTE QUESTO POST CONDIVIDILO!