26 nov 2015

Eicma 2015 feat Moto Guzzi Stand









testo tratto dal sito ufficiale Moto Guzzi

La gamma di motociclette Moto Guzzi si amplia con l’arrivo di V9, la custom di media cilindrata totalmente nuova, in due versioni ben distinte per stile e carattere.

V9 Roamer e V9 Bobber sono le easy cruiser dell’Aquila, leggere, facili ed emozionanti costruite, come tutte le Moto Guzzi, a Mandello del Lario.

V9 Roamer raccoglie il testimone lasciato dalla Nevada e si presenta come la custom elegante e universale; V9 bobber rappresenta l’anima audace ed essenziale di V9. 
Entrambe si distinguono per l’eccezionale qualità dei componenti e per l’elevata cura delle finiture.
Su V9 debutta il nuovo bicilindrico di 850 cc euro 4, dalle inedite caratteristiche di coppia, fluidità e prontezza che contribuiscono a esaltare le doti ciclistiche delle due cruiser italiane: straordinarie come nella tradizione Moto Guzzi.

V9 Roamer e V9 Bobber sono costruite con una cura eccezionale delle finiture e della componentistica. 

Un nuovo modo di concepire la motocicletta di media cilindrata. Sfiorando le superfici, il tatto percepisce l’ampio uso di materiali nobili come l’acciaio e l’alluminio, mentre le parti in plastica sono ridotte al minimo indispensabile. Il serbatoio a goccia, in metallo su entrambe le V9, dalla capacità di 15 litri, è rifinito con una pregiata verniciatura su cui è applicato il logo Moto Guzzi, protetto da vernice trasparente. 

Anche il parafango anteriore e posteriore sono in metallo, come vuole la tradizione custom delle moto di Mandello del Lario fin dagli anni ’70. In leggero alluminio sono realizzati invece i fianchetti laterali, il tappo della benzina e le leve di freno e frizione; perfino i blocchetti elettrici sono in alluminio, così come le pedane forgiate del pilota. 

I collettori di scarico in acciaio sono protetti da un secondo tubo, il quale, creando un’intercapedine d’aria, contribuisce ad abbassare il calore emanato e a preservare le superfici esterne. 



Eicma continua . .  .

7 commenti:

  1. 30 anni fa avevo una guzzi V35II che rompeva ogni tre per due ma queste sono moderne ed uno spettacolo, sarei tentato dalla V9 Roamer. L'unica cosa che non mi va tanto e' che imitano le nostre Harley...

    RispondiElimina
  2. A me piacciono molto della gamma V9 preferisco la bobber non vedo l'ora di provarla!!! Era ora che la Guzzi si svegliasse e facesse delle moto più belle e comunque anche la Guzzi trasmette le così detto good vibration!!!!
    Michael

    RispondiElimina
  3. A me il marchio Guzzi piace molto e sono fiero del fatto che sia italiano.
    Però tanto mi piace la V7, tanto trovo sgraziata questa V9. Non so dire perchè, ma dopo averla guardata in lungo e in largo alla fira, proprio non mi ha conquistato.
    La V7 Stornello è stat la mia preferita dello stand.

    RispondiElimina
  4. Belli sono kit Moto Guzzi x personalizzare la V7; la versione scrambler è spettacolare ma anche il prezzo: 13800 euro!!! Io ho speso la metà x fare la Gate!!! (moto usata e pezzi, manodopera la mia). Andrea GATE

    RispondiElimina
  5. Piace anche a me il marchio Guzzi e con queste due nuove V9 hanno colmato un grave vuoto nella loro gamma era ora!
    Certo è palese il riferimento alle sportster punto di riferimento per quel segmento di mercato, finalmente quasi tutti i costruttori hanno degli accessori per poter modificare la propria moto a piacimento ed è questa la vera novità, la concorrenza porterà di certo nuovi stimoli per tutti!

    RispondiElimina
  6. Il tank della v7 è un icona e lo preferisco...
    Matteo

    RispondiElimina
  7. Viste dal vivo devo dire che mi sono piaciute molto. Finalmente in Guzzi si sono decisi di sfornare qualcosa di interessante, sicuramente avranno preso spunto da mamma Harley, ma nel mondo custom chi non lo fa…

    RispondiElimina

SHARE THIS