06 ott 2015

Rombo di Tuono 2015 - Part.I


















Tratto dal comunicato ufficio stampa del RDT:

Ha superato le aspettative degli organizzatori la tredicesima edizione di Rombo di Tuono, la Rassegna Italiana dedicata al Mondo Custom andata in scena il 3 e 4 ottobre. 

Oltre 17.000 sono stati infatti gli appassionati che hanno visitato i due padiglioni del Centro Fiera del Garda di Montichiari (BS) in occasione del Festival dei Motori, a conti fatti 5.000 in più rispetto all’ultima edizione del 2013. 
Una crescita esponenziale, che ha visto aumentare anche il numero degli espositori, oltre un centinaio, e degli eventi in programma in questo week-end dedicato al custom style in ogni sua forma.

Protagoniste di questo evento le moto customizzate e le rispettive officine che le hanno realizzate, riunite nel padiglione 2. 

Più di cento anche le moto che hanno partecipato ai due contest. 
Quello riservato ai professionisti, denominato KICK (Campionato Italiano Costruttori Custom), ha visto i giudici coordinati dall’americano Jeff Starke, presidente della International Master Bike Builders Association, partner del KICK insieme alla Federazione Italiana Customizer, selezionare attentamente 75 creazioni uniche, suddivise in dieci categorie. Una trentina invece le moto iscritte dai privati al bike show a loro riservato e organizzato dalla rivista LowRide. 

Occhi puntati anche sulle auto americane e gli hot rod presenti nel padiglione 1 durante la Rockin’ Roddin’ Reunion degli Sbarbari Klan, raduno al quale hanno partecipato i più rappresentativi car club italiani e stranieri. 
La reunion è culminata domenica con la premiazione del US Car Contest, organizzato in collaborazione con la rivista Chop and Roll e riservato ad auto costruite prima del 1965. A vincere il titolo di Best Of Show la Chevrolet Coupe 1949 “Top Chop” di Michele del Rumblers Car Club. 

L’atmosfera anni Cinquanta di questo padiglione ha raggiunto il suo apice sabato alle ore 18, quando è andato in scena il pin-up contest, organizzato dall'Associazione ASD Graceland e presentato da Anna Lassandro, in arte Annalù, e Claudia Buffoli. A vincere il titolo di Miss Pin-Up Rombo di Tuono è stata Anna Marangoni “Annette Bangs”, seguita da Valentina Castagna “Wendy Chestnut” e da Elena Vicentini “Ariel Bonham”. 

Ad aggiudicarsi il premio speciale “Fifties Style” offerto da Sbarbari Clan è stata invece la pin-up Vanessa Settegrana.



Continua . . . 

10 commenti:

  1. Ci sono stato sabato mattina con mio figlio di 4 anni. Tutto bello....l'unica cosa è che mi sarei aspettato di vedere occupato il padiglione principale al posto delle auto....ma è un dettaglio. Stands abbigliamento ed accessori molto belli...super la zona dello sbarbari klan con le auto americane d'epoca. Sono rimasto un po' deluso dalle moto che partecipavano al contest..mi sembravano poche (forse sabato mattina non c'erano ancora tutte) e alcune erano veramente inguardabili. Mi si è srotolata la lingua quando ho visto le due preparazioni di Custom Creations Isernia.
    Infine...ho avuto il piacere di conoscere il mitico Michael.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piacere mio Stefano sei il prima che mi riconosce!!! Mi ha fatto davvero piacere
      Sono d'accordo con te sulle moto presenti al Contest erano meglio quelle negli stand!!! Secondo me uno delle più belle era lo sporty di Bad Boys Garage e poi le moto di nero opaco!!! Nel complesso ho passato una bella giornata tra amici e moto ;-)
      Niente male
      Michael

      Elimina
    2. Sarò sicuramente di parte ma lo scrambler di Lorenzo "spacca" e non a caso è arrivato 1°
      Ciao
      Jurij

      Elimina
  2. Io invece ritengo che il top dei top erano le preparazioni di Radical Chopper davvero di un'altro livello, cura maniacale e look vintage.
    Pejo

    RispondiElimina
  3. voce fuori dal coro e parere personale:
    trovo sempre tutto uguale...tutti con la barba,tutti con camicia a quadrettoni e tutti tatuati old school.................che due sfere :-(
    Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con Luca, tutto molto prevedibile, trendy e passatemi il termine BANALE!

      tc

      Elimina
  4. Comunque in queste manifestazioni non si possono non incontrare il meglio delle preparazioni e dei preparatori.
    Personalmente a parte la citata scrambler ho apprezzato molto il ciopperone di MS Artrix....
    Ciao
    Jurij

    RispondiElimina
  5. Sicuramente ci sono altre manifestazioni migliori,piu importanti ed è giusto che sia.............ma il RdT è e restera una manifestazione di " cuore ".....
    a me è piaciuta ;- )
    Paolo57

    RispondiElimina
  6. Senza rovinare il piacere del prossimo post a Paolo devo dire che la mia best in show non rientra in questa prima carrellata....

    Io sono andato nella giornata di sabato ed ho avuto il piacere di incontrare quelli che ormai sono dei fratelli acquisiti come Mario, Matteo, Paolo (57) ed ovviamente Alessandro oltre ad altri ragazzi degli SRI con in capo Jule, fatico a descrivere come mi riepiano di gioia questi seppur brevi momenti insieme!

    Con Paolo (57) in particolare , visto il ruolo "ufficioso" nell'organizzazione si è parlato un po' dell'edizione di quest'anno e ben capisco il suo affetto per questo evento seppur limitato nei numeri dei visitatori rispetto ad altre manifestazioni anche a causa di una posizione temporale forse infelice.
    Peccato per non avere avuto il padiglione centrale dedicato, peccato per non aver avuto l'esclusività di uno spazio fiera rispetto ai super tamarri delle auto modificate ma alla fine ci sono andato volentieri.
    Speriamo che ci sia un prossimo anno e che le condizioni siano migliori!

    RispondiElimina

SHARE THIS