21 apr 2015

Test SCRAMBLER - Mi gioco il bonus!






Due premesse sono necessarie; chi segue il blog con una certa costanza saprà bene che ogni tanto mi "gioco il bonus", ovvero pubblico una moto o una preparazione non prettamente sportster, ma che ha dalla sua un qualche motivo di interesse; l'ultima volta ormai alcuni mesi fa.

Aggiungo che, pur essendo un super appassionato di XL, amo le moto in genere e se avessi la possibilità proverei tutte le marche possibili e immaginabili.

Cosa c'è di più figo di testare un modello diverso da quello che si possiede, sia esso una sportiva, una naked, un motard etc etc

Domenica scorsa presso le Officine Mermaid di Milano si è svolto proprio lo Scrambler Test Day e non me lo sono fatto scappare.

Tralascio i giudizi  estetici, ovviamente soggettivi ; per giudicare la nuova nata in casa Ducati non si deve però avere come riferimento la storica degli anni settanta (il confronto sarebbe impari, solo il nome le accomuna).

Tutti i quattro allestimenti erano disponibili; scelgo la Icon con tank giallo . . .e parto insieme al tester, solo io e lui.

Start a razzo e il sottoscritto che cerca di stare in scia . . . . al primo rettilineo il tester mette le cose in chiaro e percorre 200 metri su una ruota sola; mi arrendo all'evidenza ma i venti minuti trascorsi sono stati una goduria . . .è così che si fa provare una moto, una bella andatura ci vuole per "sentire" una due ruote.

La scrambler è una moto moderna, forse qualcuno l'accusa di avere poca anima per via del motore moderno e silenzioso, ma ha dalla sua tanta coppia e tanta ripresa; freni e sospensioni sono di tutto rispetto, la ciclistica è ottima, la luce a terra tanta, leggera di peso e maneggevole.

Per uno che possiede solo moto da oltre duecento chili e due di quasi quindici anni, provarne una, "figlia dei nostri tempi", è sempre una "strana" sensazione, nel bene e nel male!!!

Posso dire di essermi divertito; una bella moto, per giunta votata al "custom" . . . .tantissimi gli accessori disponibili a catalogo e le varianti possibili!!!

Sportster a parte, la potrei anche consigliare a chi dalle moto cerca modernità e un pizzico di stile.

That's all!!!!

TRADITORE %&$&/)=) 

FALSO SPORTSTERISTA %/=)?" 

PLASTICONE %$£%&//()=

FINTO APPASSIONATO DI SPORTY $%£!))£^!

HAI MOSTRATO CHI SEI =)$=(=$"/%$%&/()

25 commenti:

  1. Ma il cuore dove l'hai lasciato.... e la Bettina e la Bruna!!!! se ti vedessero....
    Ciao e Buona giornata.
    Jurij

    RispondiElimina
  2. Il nuovo Scrambler probabilmente è una delle poche "non Harley" che comprerei!
    Da fortunato Bolognese mi ci sono seduto sopra già molti mesi fa e mi fece subito una gran bella impressione.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. A me non dispiace e credo che ne venderanno parecchie, grazie al prezzo interessante e alla versatilità d'uso che ha.
    Certo potevano mettere un po' di plastica in meno!
    Se ci si mette mano qualche preparatore serio secondo me potrebbe venir fuori una moto interessante, del resto se ci sono "quasi" riusciti con quel cesso della Street...
    La proverei volentieri anch'io, spero ci sia presto un'occasione.
    Resta che sei un traditore, quindi adesso penserò ad una punizione adeguata da sottoporre al giudizio dei lettori... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tentativi attualmente registrati sono indecenti, vedi Deus ad esempio...orribile.Ne ho vista,o meglio sentita, una sul lungomare di pescara dotata dj terminale termignoni che tirava su i peli dei bracci.CMQ ciclisticamente non è paragonabile alle ns amate.

      Elimina
    2. Si hai ragione, avevo cancellato dalla memoria quel cesso giallo fatto da Deus...
      Speriamo allora che sia il buon Roland a metterci presto mano allora.

      Elimina
  5. a me piace un sacco, moto semplice, facile, speniserata. Una sportster all'italiana, direi. o una sportster più "dei giorni nostri".. o una bella moto per andare a passeggio..
    EASY.
    Paolo 883

    RispondiElimina
  6. Concordo una moto moderna con un pizzico di stile.
    Tc

    RispondiElimina
  7. A me esteticamente piace peccato che non sono riuscito a provarla spero di rimediare ;-)!!!
    Michael

    RispondiElimina
  8. Mi sono dimenticato di una cosa che mi fa incazzare della Scrambler: le gomme.
    Io le MT60 le conosco dai tempi in cui giravo con le motard, dato che la KTM 660 usciva con quelle di serie ed è da quando ho comprato la mia Sportster che sogno di montarle. Ora tutti penseranno che ho copiato l'idea dalla Ducati.
    Son problemi eh...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le gomme sono spettacolari ed è il primo dettaglio che notai quando vedi la prima foto su internet...
      Appena in grado di reperire una foto a definizione abbastanza alta da poter leggerne la sigla mi sono precipitato subito a verificare se esistessero in misura adatta alle nostre Sportster....
      La risposta è già nell'aria.. :-(

      Elimina
    2. Beh a tutto c'è rimedio, davanti la misura c'è, anche se non RS, ma MT60 normale, che poi ha lo stesso disegno.
      Dietro invece bisogna montare il cerchio da 17" del Dyna, cosa che farò l'anno prossimo. ;)

      Elimina
  9. Come in ogni relazione.... guardare altri menù non è peccato, basta solo ricordarsi di mangiare solo a casa. :-)

    RispondiElimina
  10. concordo. La mia morosa no purtroppo..
    :)
    Paolo 883 (abbondantemente sfamato)

    RispondiElimina
  11. Non male le Scrambler, almeno si differenziano un pò dalla massa e poi sono curioso di vedere se verranno personalizzate come si deve. Lo Sporster è un altra cosa, è una malattia, una mania, una follia.
    UN MITO TRA LE GAMBE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....anche Rocco Siffredi dice la stessa cosa :)

      Elimina
  12. Lo sportster vince 10 a 0. Per quanto mi riguarda è troppa la differenza di fascino tradizione e raggio di utilizzo tra le due moto. Poi io sono per la semplicità, preferisco un aste e bilancieri ad un desmo Ducati.

    Ste

    RispondiElimina
  13. Dimenticavo Paolo, come mai hai provato la Icon?
    Mi sarei aspettato la "full throttle"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo! alla fine la base è sempre la stessa, mi sono fatto "convincere" dal mitico GIALLO Scrambler; quella degli anni settanta è una di quelle moto che mi piacerebbe avere in garage (ovviamente e rigorosamente gialla)...peccato chiedano cifre assurde (6/7/8 mila per una 250/350/450...anche se un mito non sono pochi).
      Paolo

      Elimina
  14. La trovo carina e un giretto di prova me lo farei. Le nostre Sportster tutt'altra storia!!!!! Ale

    RispondiElimina
  15. Bravo, hai fatto bene. Così quando sei tornato dalla Bettina hai avuto modo di ri-apprezzarla di più!
    MALPO

    RispondiElimina
  16. é carina...ma come ex possessore di ducati ( 2 e 4 valvole)....l'unica che potrebbe per fascino e piacere di guida rientrare nel mio box è il vecchi Monster 900 a carburatori, valvole grosse........DIVINA in tutto.....ciao By RAVE

    RispondiElimina

SHARE THIS