13 nov 2014

Sportster 1200s Cafe Racer di Walter








Oggi vi presento una splendida e particolare preparazione su base 1200s in puro stile cafe racer; stile che per i materiali usati e per alcune delle scelte è stato rivisitato e reso personale.

Come non rimanere colpiti da questa sporty, tutto è rifinito nei minimi dettagli, tantissimi i pezzi hand made, coerenti allo stile tutte le modifiche effettuate.
Le tante migliorie apportate però non scalfiscono il fascino del modello d'origine.
Walter ha davvero fatto un gran lavoro e per rispondere ad alcune sue affermazioni (sotto la sua email) posso solo dire che non ha assolutamente "esagerato" o "oltrepassato il limite".
Questa sporty la trovo ricca di stile e di gusto e anche il manubrio, che forse era l'unica nota "leggermente stonata" è stato recentemente sostituito da dei classici mezzi manubri.
La preparazioni nelle immagini è tra le più belle che abbia visto in questi ultimi mesi, alla faccia dei tanti customizers che si atteggiano star e che si erigono a depositari dello stile.

Un cupolino? Sarebbe la ciliegina sulla torta (capirete leggendo tutto il post).

Spero davvero di vedere un giorno questo bel cafe racer dal vivo, magari allo sportster run 2015 . .  . nel mentre invito Walter a mandarmi quanto prima le foto della versione aggiornata di questa incredibile moto.

Da Duecilindri Blog un grande BRAVO!!!

Di seguito la email che ho ricevuto dal proprietario:

Ciao Paolo, ti ricordi di me? 
Ci eravamo sentiti qualche anno fa anche al telefono per alcune modifiche sul mio sportster in cui ti avevo chiesto foto del tuo supertrapp, ti avevo anche mandato qualche foto della mia moto che ora ha avuto una trasformazione radicale, anzi le foto che ti invio sono già state superate dal cambio del manubrio con dei semimanubri.
In ogni caso ecco ti presento il mio 1200s in stile mia cafè racer: codino montato sul parafango esistente (tagliare il telaio mi piangeva il cuore anche se sono certo sarebbe venuta più accattivante facendolo) e serbatoio di alluminio hand made fatti da un battilamiera.
Tante le modifiche e svariati sono gli accessori in alluminio fatti anche dal pieno; le staffe per il parafango anteriore, inserti sul carter e copri pompa del freno posteriore.
...e ancora dischi Discacciati, pinze Brembo oro, forcelle anteriore Storz Ceriani a steli rovesciati, sospensioni posteriori Oram, carburatore Mikuni 42, pedane arretrate Storz, scarico Vance & Hines SS2 R con staffa di fissaggio in alluminio sempre dal pieno, tappo olio sempre alluminio dal pieno, probabilmente dimentico qualcosa, meglio che dimentico invece i costi…….

Sono contento anche se è un "cantiere sempre aperto", sto pensando ad esempio ad un piccolo cupolino in alluminio e plexiglass, catena al posto della cinghia.

Talvolta penso anche di essere andato oltre e di aver forse troppo stravolto la moto ma sono comunque molto contento; una cosa è certa, questa è LA MIA SPORTY e credo che a suo modo sia unica!!


Un altra bella sporty in giro per l'Italia!!!!

28 commenti:

  1. Ragazzi, per me è magnifica, anzi, di più!!!!!!

    Giorgio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ma il merito della realizzazione del codino e serbatoio di alluminio che ringrazio ancora è di Mauro, motociclista, grande appassionato di moto d'epoca e custode di manualità oramai quasi dimenticate.

      Elimina
  2. Bella veramente particolare, complimenti per il lavoro fatto e per il risultato ottenuto. Come vanno gli oram?
    Ciao Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vanno benissimo sono belli e ottimo rapporto qualità prezzo. Azienda disponibile anche a farli su misura

      Elimina
  3. Cazzarola che sporty!!! COMPLIMENTI.
    tante le modifiche ma tutto nel rispetto della moto e dello stile.
    Per me non deve avere dubbi...non ha esagerato, ma fatto le cose per bene.
    Tc

    RispondiElimina
  4. per me è un SUPER SI!!!
    Bravo davvero!
    carletto

    RispondiElimina
  5. MI ASSOCIO AI COMPLIMENTI.
    MAURO

    RispondiElimina
  6. Molto bella tutte le sovrastrutture sono di ottima fattura il serbatoio è stupendo davvero tanti complimenti!!!
    Michael

    RispondiElimina
  7. Che bomba ragazzi!!!!!
    VitoAlessandro

    RispondiElimina
  8. S T U P E N D A!
    Speriamo davvero di vederla LIVE al run 2015!
    Mirko

    RispondiElimina
  9. Walter.....gran bel pezzo di moto!!!!! complimenti
    Marcolino

    RispondiElimina
  10. Il manubrio hai fatto bene a cambiarlo . . .in generale la trovo molto bella.
    Se proprio devo cercare "il pelo nell'uovo" avrei fatto la seduta un pò più ampia (lunga), raccordandola in maniera più armoniosa al serbatoio e non capisco l'utilità della "fascia nera forata". Stiamo parlando del PELO però, perchè è davvero molto bella.
    Thomas

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se sia quello lo scopo ma in genere dovrebbe servire a tenere in posizione il serbatoio, sulle vecchie moto c'era una fascia di cuoio con fibbia

      Elimina
    2. Grazie, la cintura di pelle forata sostiene il serbatoio, esatto, la sella è molto confortevole e soprattutto la dimensione ti incolla sulla moto. I semimanubri in alluminio realizzati anch'essi dal mio amico Mauro oltre ad essere più comodi sono esteticamente più in linea con il progetto. A breve pubblicherò le foto.

      Elimina
  11. Quando le cose si fanno bene e con stile, non "si va mai oltre".
    Tanti complimenti!
    M.

    RispondiElimina
  12. COMPLIMENTI!!! Una delle più belle preparazioni in stile café race! Bravo.
    Andrea

    RispondiElimina
  13. Io sono curioso di sapere se le prese d'aria sul codino hanno uno scopo, e poi mi pare di vedere la moto un po' alta davanti e quindi mi chiedevo come guida se dava problemi nell'insetrimento in curva e se avevi provato a sfilare un pelo i foderi ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le prese d'aria sono solamente estetiche, la tua osservazione sulla ciclistica della moto è corretta infatti successivamente sono stati realizzati dei supporti in alluminio fissati sul forcellone alla base degli ammortizzatori che hanno alzato la moto di altri 3/4 cm, ora è perfettamente bilanciata ed in linea, pubblicherò le foto a breve. Ci mancherebbe un bel forcellone in alluminio adeguato.... Ciao

      Elimina
  14. Bhe questa e' una special da copertina, molto bravo

    RispondiElimina
  15. A parte lo stile dello scarico che secondo la mia opinione non è per sporty e hd in generale, trovo che sia una preparazione eccellente.
    Avantreno di tutto rispetto e senza ombra di dubbio molto performante.
    Complimenti per il mezzo, quando si arriva a preparazioni di questo livello, si è al punto di non ritorno, in breve si è investito tempo e denaro che rende l'obbligo di non venderla.
    Pippo70

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, lo scarico ti assicuro è eccezionale nella resa e nel sound, lo usavano le sporty dire track, vedi anche le customizazioni storz di tempo fa. Grazie comunque

      Elimina
  16. Mi piace molto...
    Andrew

    RispondiElimina
  17. Molto bella e ben fatta, c'è un gran lavoro dietro, però mi associo all'osservazione del Mischi !....o la alzi dietro o la abbassi davanti, più per un senso estetico , poichè magari si guida già bene così...ovviamente se sfili solo le forcelle ( fino ad un certo punto) poi magari la scarichi dietro, secondo mio modesto parere potresti comprare dei supporti posteriori per gli ammortizzatori ( FREESPIRIT ??),e la alzi un pò dietro, e poi sfili un pò davanti, fai un pò di prove e vedi...poi invece a te va bene già così ...e allora bella sporty e siamo tutti felici...ciao By RAVE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, purtroppo freespirit non erano adattabili sul mio sportster del 1998. Sono stati realizzati dal pieno di alluminio dal mio amico Mauro e la guida è tutt'altro.
      Grazie e complimenti per l'occhio tecnico

      Elimina
  18. Molto bella, nulla da eccepire.
    Caio

    RispondiElimina
  19. Prima di tutto complimenti a walter per la preparazione; spero che al prossimo run la si possa vedere dal vivo . . .anche perchè a pensarci bene allo scorso sportster run c'erano genuine, modificate, japstule, street racer, dirt track . . . .ma un cafe racer mancava proprio.
    Maurizio

    RispondiElimina

SHARE THIS