11 nov 2014

EICMA 2014 - Scrambler Ducati!







Erano anni che si richiedeva a gran voce un ritorno del mitico scrambler ducati . . .e da un paio di stagioni lo si attendeva con trepidazione.

A Eicma 2014 è stata una delle grandi novità; prodotto in quattro versioni, ha attirato sguardi, apprezzamenti e ovviamente critiche.

Sarebbe sbagliato però giudicare troppo frettolosamente questa moto; come è successo con altri casi analoghi (leggi per le automobili Maggiolino, 500, Mini) dobbiamo darci del tempo per poterla apprezzare o stroncare; ora come ora abbiamo ancora troppo impresso nella testa quella originale degli anni settanta . . !

Provate a mettere vicine due 500, una vecchia e una moderna . . . .o due Mini ......è ovvio che il confronto è impari . . . bisogna guardare oltre!

Cosa ne penso sinceramente? Come ho scritto voglio darmi del tempo, sarebbe stupido stroncarla o esaltarla a prima vista!

Stay tuned . . . 

17 commenti:

  1. Vista in anteprima e salito in sella un paio di settimane fa (da fermo).
    Il vantaggio di essere Bolognese!
    La moto mi piace molto e devo dire che sopra ci si sta proprio bene, vista dal vivo è molto più "massiccia" di quanto le foto lascerebbero intendere.
    Per me è un si!
    P.S.: le gomme sono bellissime!

    RispondiElimina
  2. A me piace molto (quella verde in particolare) ma ho sentito pareri diversi a riguardo.
    Tc

    RispondiElimina
  3. Si aggiungerá alla lunga lista di moto che non mi gireró a guardare al loro passaggio...
    GC

    RispondiElimina
  4. ci sto pensando.. per affiancare la mia sporty!
    è bella, non bellissima, ma ha l'aria della moto "tutto svago", la moto per portare la morosa al mare o direttamente in spiaggia.. o su per le colline in primavera a passo lento guardando il paesaggio.
    Paolo 883

    RispondiElimina
  5. Io invece sono dalla parte del no.
    Non mi convince , idea giusta modern retro ,ma a mio modo mal declinata, intanto non capisco perché così tante versioni e. Declinazioni . Se una cosa e' fatta bene , basta quella , non c'è bisogno di partire subito con tutti questi allestimenti. E poi per me è troppo plasticosa, ma sopra tutto se c'è una cosa che recentemente non mi piace in ducati sono le linee sei nuovi scarichi.

    RispondiElimina
  6. Le vedo tutti giorni passare PS: (abito vicino alla Ducati)….la trovo carina, personalmente a me piace la versione più classica con i cerchi a raggi.
    Scelta difficile...orientarsi tra tutte queste moto stilose, trovo interessanti anche Triumph Bonneville, Guzzi V7 e Bmw Nine T, ma alla fine penso che metterò in garage una bella 48.
    Andrea


    RispondiElimina
  7. Trovo che ne abbia fatto una versione più aderente e poi particolare e rispettosa Borile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo Enrico! Condivido totalmente il tuo pensiero, Borile l'ha fatta molto più bella e con molto più carattere!!!
      Andrea

      Elimina
  8. Una schifezza che neanche le moto cinesi; e si potevano risparmiare il nome evocativo.

    Graziano

    RispondiElimina
  9. come scrivi tu Paolo, diamole tempo...ma il mio giudizio nn credo cambierà....ricordo benissimo lo scrambler ducati, coem ricordo la 500n fiat ed il mini minor .....riedizioni, rielaborazioni in chaive moderna, ben riuscite, azzeccate....possono piacere o no, ma questa rievocazione dello scrambler sembra un puzzle di pezzi che Ducati aveva in magazzino....assembalti...poco convinti del r modello ....allora prepariamone quattro, si sa mai......potevano fare qualcosa di piu stiloso....al posto di una moto. sembra la coperta che mia nonna cuciva insieme con la rimanenza dei gomitoli di lana.......tanti colori messi insieme ed il risultato faceva sorridere....ecco, questa moto-pathcwork mi fara sorridere....
    Marcolino

    RispondiElimina
  10. la classic la trovo proprio bella.....anche se mi pare quasi più "naked" che "scrambler"...
    Jimmy 883R

    RispondiElimina
  11. orribile non e' uno scrambler; sara' anche un giudizio prematuro ma io la penso cosi'!!
    ciao e w lo sportster!!!
    Gabry

    RispondiElimina
  12. ...se ad un' 883 mettessero le stesse gomme, la forcella a steli rovesciati e qualche cavallo in piu': di Scrambler Ducati e di Guzzi V7 forse non ne venderebbero poi molti.... (ho fatto il confronto perche' son tutte 800cc c.ca di cilindrata)

    RispondiElimina
  13. Sarà ormai la mia età non più verde ma... per me è no anche se proverò a darle del tempo come hai chiesto...
    Raffazzonata... non è sinuosa... le linee non si raccordano, pezzi con stili diversi... del vecchio e caro scrambler non ha nulla a parte il nome...
    Concordo con chi ha scritto di Borile...

    RispondiElimina
  14. Purtroppo più la guardo e più mi sembra la street 750 di HD e mi viene un po' tristezza.............
    Poi magari mi sbaglio e saranno due grandi successi di mercato però le premesse non mi sembrano le migliori.
    Ciao G.Marco

    RispondiElimina
  15. Ero all'EICMA è arrivato allo stand Ducati, da ex ducatista mi piangeva il cuore a vedere tutti quei modelli Scrambler tanto attesi, una moto con un nome che un tempo evocava avventura e scampagnate sono riusciti a farla diventare una moto adatta a fighetti che non sono nemmeno in grado di smontare na candela, mamma ducati ormai non sa più cosa fare per accapparsri una nicchia di mercato tutta sua. Per me è un no secco, se mai vorrei affiancare la mia 48 in garage gli parcheggerei uno scrambler Triumph o una Royal Enfield per avere qualcosa di nostalgico altrimenti vai di tassellato sulla mia Harley e al diavolo tutto il resto. Ciao Raga!!!

    RispondiElimina
  16. Per quanto mi riguarda vedo un tentativo di rievocare vecchie passioni secondo me non troppo riuscito.

    Premessa che bisognerebbe toccarla con mano e magari provarla per esprimere commenti oggettivi, ma stando sul soggettivo preferisco di gran lunga lo strambler della Triumph il quale, pur essendosi evoluto nella meccanica e ciclistica, esteticamente sembra la stessa moto di molti anni fa.

    Ultima cosa, al posto di mettere in commercio diverse versioni della stessa moto avrei usato un approccio un pochino più custom.... Magari produrre un solo modello di partenza e mostrare come può essere modificato in tutto e per tutto a proprio piacimento.
    Forse non è stato usato questo approccio perché indirizzata ad un mercato differente ma secondo me avrebbe dato quel tocco in più al marchio.
    Andrea48

    RispondiElimina

SHARE THIS