1 ott 2014

La special sporty di Flavio!







Ciao a tutti, mi chiamo Flavio e vi presento la mia moto; la sporty è del 98 e io sono l'orgoglioso proprietario dal 2001. La moto che vedi nelle immagini è stata fatta interamente a mano dai Suicide Snail Garage di Ostia, quattro ragazzi con età compresa tra i 23 e 30 anni; un tornitore, un saldatore, un pinstriper e un meccanico . . .tutti animati da una enorme passione.

Ovviamente ho preso parte anche io al progetto, portare il telaio in ascensore del palazzo e prepararlo in terrazzo è stato fantastico, ti lascio immaginare le faccio della gente che incrociavo per strada. Come ti dicevo è stato fatto tutto a mano, dal telaio al serbatoio dell'olio e benzina , dal manubrio al supporto pinza posteriore nonchè l'alloggiamento della batteria, l'impianto elettrico con accensione a pulsante, il serbatoio olio freno tipo moto corsa su un leveraggio di un vecchio gsx r di un mio amico.

Le uniche cose comprate sono  le manopole della Rizoma.

L'ispirazione del progetto è la "vecchia scuola" nuda e cruda; volevo solo lo stretto necessario per farla marciare. Per la verniciatura (che alla fine non c'è) ho utilizzato fondi di caffè e mani di ferox per invecchiarla ma senza arrugginire nulla. Potrei parlare per ore ma alla fine il concetto è semplice; siamo partiti da un foglio di carta e abbiamo costruito tutto in garage.

Il risultato finale è come sempre in questi casi soggettivo, l'unica cosa che ti posso dire è che in una vita frenetica come l'odierna, fatta di sacrifici e privazioni, non ha prezzo aprire la serranda del garage e anche solo guardarla.

E' la mia moto e non la cambierei per nessun altro mezzo al mondo, amo ogni suo singolo bullone.

Questo progetto lo vorrei dedicare ad una persona a me carissima, Domenico, un motociclista come noi, che proprio a causa della sua passione sono 60 giorni che sta in terapia intensiva. Finalmente si vede la luce in fondo al tunnel e mi farebbe enormemente piacere fargli questa sorpresa. FORZA DOMENICO!


***

Questa è la  email che ho ricevuto da Flavio, proprietario di questa splendida e particolare special su base sporty; non credo ci sia molto altro da aggiungere se non  fargli i complimenti per la preparazione, la passione e l'impegno. E mi raccomando, Domenico ti vogliamo presto  di nuovo in sella!


15 commenti:

  1. Una delle più belle sporty che io abbia mai visto!
    Complimenti.
    tc

    RispondiElimina
  2. Complimenti Flavio veramente wild.... proprio bella!!!
    Marco

    RispondiElimina
  3. Davvero stupenda, non ho altre parole... un vero bobber ed in più, l'averlo costruito a mano, ne accresce la soddisfazione.
    Se proprio devo trovare il pelo nell'uovo metterei pneumatici più classici.
    Janluk

    RispondiElimina
  4. Prima di tutto complimenti e auguri al tuo amico Domenico!

    La moto la trovo davvero bella e come già detto da Janluk averla creata da zero dev'essere impagabile!

    Solo una minima osservazione riguardo agli scarichi: vedrei meglio due terminali dritti, dello stesso diametro dei collettori e magari neri opachi.


    Polv&

    RispondiElimina
  5. Piace molto anche a me . . .!

    RispondiElimina
  6. In generale non mi piaccione le rat bike, soprattutto se compri un CVO e lo fai arrugginire...questa invece é pura dura ed effettivamente datata, quindi coerente.

    Complimenti!!!

    Per gli scarichi: a me piacciono un sacco sui rigidi i terminali che passando dietro il tail e sparano in aria (vedi radikal choppers).

    Perdona l'ignoranza, cos'é quello sfiato che svetta sul manubrio, ha a che fare con la pompa freno??Legato con il ferraccio filato, FANTASTICO!!!

    RispondiElimina
  7. Potrebbe essere una preparazione by nero opaco...lo dico come complimento.
    Nano71

    RispondiElimina
  8. Grazie mille Ragazzi...per gli scarichi effettivamente ci abbiamo ragionato molto,personalmente la prima scelta era per due fish tail sparati al cielo solo che per assurdo il progetto prevede anche uno "sfortunato" passeggero che oltre a spaccarsi la schiena non poteva essere anche intossicato dai gas di scarico..e Giuseppe si..quel tubo tagliato legato col fil di ferro è la vaschetta dell'olio freno anteriore..veramente spartana..però funzionale devo dire ;-)

    RispondiElimina
  9. Bella e ben fatto!!! Questo è il vero spirito che ci vuole

    RispondiElimina
  10. E la peppa che moto!
    Complimenti, bellissima!

    RispondiElimina
  11. Posso solo dire complimenti. .. a prescindere dai gusti personali.
    Wit

    RispondiElimina
  12. personalmente mi piace parecchio, in più si vede e si legge il cuore che hai messo e che vivi per questa moto. Complimenti, la penso come te nello spirito, anche solo guardarla ti riempie il cuore, come a molti di noi...
    Vai domenicoooooo!! In sella al prossimo duecilindri run! Vi aspettiamo

    Alfred

    RispondiElimina
  13. Grazie Alfred...se siamo qui in questo Blog credo perché siamo tutti malati della stessa malattia...

    RispondiElimina

SHARE THIS