30 ott 2014

Declinazione del VERBO sportster!




Se si parla di sportster non si può non citare quello che viene considerato il periodo BUELL per eccellenza.

Telaio a traliccio, assetto sportivo, particolare distribuzione delle masse e motore sportster 1200 pompato, capace di erogare quasi 100cv.

Tra la fine degli anni novanta e i primissimi anni duemila, la Buell mise in commercio alcune vere e proprie moto che sono rimaste ben impresse nell'immaginario collettivo: S1 in primis, S3 e M2 a seguire.

Giusto per darvi un idea dell'esclusività di questi mezzi ...mentre uno sporty costava intorno  ai 15 milioni di vecchie lire . . . per portarsi a casa una Buell bisognava spendere dai 20 ai 26 milioni di lire.

Osservate la linea; vecchia di oltre 15 anni, risulta ancor oggi attuale!

Tornerò sull'argomento, perchè anche questo è sporty!

8 commenti:

  1. Daccordissimo.......linee ancora attuali soprattutto la S1
    Codino cortissimo con mezza ruota posteriore scoperta
    Telaio a tralicio da far invidia a una ducati da superbike.
    INTRAMONTABILE

    Paolo57

    RispondiElimina
  2. Prima o poi o m2 o x1 sarete mie.....

    RispondiElimina
  3. Magnifiche!!!
    Andrea

    RispondiElimina
  4. Magnifiche!!!, anche io le considero sorelle sporty......sorelle che sono andate in palestra, e poi il loro creatore Erik Buell, è un personaggio fantastico, tanto appassionato quanto competente,rispect!!!!!!!!!!!!!!!!..ciao By RAVE

    RispondiElimina
  5. Stupenda la S1 e fantastica la M2.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Moto uniche, senza compromessi. Muscoli e cuore, le Buell sono così.
    Paolo, spero di poter vedere presto la tua bella M2 dal vivo.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina

SHARE THIS