03 feb 2014

FREE SPIRITS - SPORTY

















E dopo alcuni post, arriviamo finalmente alla sporty by FreeSpirits.
Una piccola premessa però è d'obbligo; dedico spazio e altro ne dedicherò in futuro a questa azienda perchè oltre al fatto che reputo i loro pezzi per sporty di ottima fattura, anche per la capacità di "darsi da fare".

Presto mi spiegherò meglio, per il momento godetevi le mie foto e parte dello scritto "ufficiale".

_ _ _ _ _ _ _                       _ _ _ _ _ _ _                       _ _ _ _ _ _ _ 

"Ci viene davvero molto difficile pensare che la Harley-Davidson Sportster 883 sessanta anni fa fosse stata concepita come una moto sportiva. Forse lo spirito voleva esserlo, perché noi non ci abbiamo trovato niente di sportivo.


Ecco perché l'impegno dei ragazzi di Free Spirits nel ricavare una moto sportiva per il Verona Motor Bike Expo (24 – 26 gennaio 2014) non è dei più facili.


Vi abbiamo già detto cosa abbiamo fatto per rivoluzionare la posizione di guida, rendendola davvero più sportiva, con nuovi semimanubri in alluminio ricavati dal pieno.
Dopo le braccia, non più allargate e tese, pensiamo alle gambe che devono essere più raccolte: per questo abbiamo tornito  nuove pedane in alluminio ricavato dal pieno. 



Vanno montate in posizione più arretrata, così il pilota può assumere una posizione da vera moto sportiva.
Peculiarità di questo elemento è la protezione della pompa del freno posteriore.

La sua funzione deriva dal fatto che il pilota ora, con un motore potenziato e posizione di guida sportiva, potrebbe essere più incline a... curve più inclinate, esaltato da una posizione più raccolta, come una vera sportiva e dal motore che spinge di più.
Meglio aggiungere una protezione da eventuali indesiderate grattate.
Queste soluzioni servono ad evitare o ridurre dei danni (e le vostre lacrime) in caso di incidente: meglio spendere qualche soldo prima che spenderne di più dopo per riparare l'indesiderato imprevisto.
Abbiamo sviluppato un nuovo kit dischi freni per l'anteriore, capace di performance eccellenti in termini di potenza e controllo. Se ve lo state chiedendo, sì con questo kit la moto frena qualche decina di centimetri prima rispetto i dischi originali. E talvolta una manciata di centimetri fa la differenza.



La particolarità del disco flottante è la fascia frenante, in acciaio speciale al carbonio di alta qualità, svincolata dalla campana in alluminio: cioè si "muove" liberamente su nottolini.
Questo sistema riduce sensibilmente lo stress del disco, ne diminuisce il consumo e migliora lo smaltimento del calore, lasciando la fascia frenante libera di deformarsi

Così la Harley-Davidson Sportster 883 di Free Spirits ha un motore maggiorato, una dinamica di guida esaltata ed è anche più sicura.

Non ci siamo limitati a cambiare il vestito e gli organi della Sportster, ma anche le scarpe.

Così le abbiamo messo un paio di cerchi Kineo a raggi (28 all’anteriore e 32 al posteriore) da 17” che calzano pneumatici da 120 davanti ed un generoso 200 dietro.
I cerchi Kineo, realizzati dall’azienda veronese In-Motion Group, sono assemblate con elementi ricavati da grezzi costruiti per stampaggio e successivamente finiti in modo completo per lavorazione meccanica CNC.

Come avevamo detto in precedenza, volevamo portare al Motor Bike Expo di Verona una Harley-Davidson Sportster davvero sportiva. Per ottenere il risultato che ci siamo prefissati, il silenziatore in titanio spunta sotto il nuovo codino in vetroresina, proprio come le vere moto sportive. Con questa soluzione c’è più spazio nella parte inferiore, per pieghe estreme.
Il supporto del silenziatore è in alluminio ricavato dal pieno, anch’esso realizzato nel nostro laboratorio.

Con i nuovi supporti per il motore, che danno più stabilità ed un miglior feeling al posteriore, adesso la Harley-Davidson Sportster di Free Spirits è una vera moto sportiva, non solo nell’estetica ma anche, e soprattutto, nella guida!

Sia il porta targa che le frecce sono realizzati in alluminio ricavati dal pieno a Carrè, in provincia di Vicenza, in Italia (e non ‘per l’Italia’!) da Free Spirits nel suo laboratorio.
Entrambi sfruttano i risers della sospensione per trovare posto sulla moto. La luce del porta targa è a LED.

La sella in pelle invecchiata di colore rosso, oltre a richiamare alcuni elementi come quelli della primaria scoperta e la protezione del carter, è in contrasto con il look total-black della moto, che esalta lo spirito sportivo della Harley-Davidson Sportster".


13 commenti:

  1. Tanto lavoro, gran bella componentistica ma non mi piace nemmeno un po'. Un pasticcio, a mio gusto. E' tutta sproporzionata.
    Paolo 883

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gran lavoro, certi componenti e soluzioni sono nei miei gusti, altre meno. Credo però che sia anche in parte un po' Concept e quindi onore al merito di chi produce in Italia! Ricordiamoci che la Motor Company ha scelto, da tempo, strade più economiche e remunerative, ma non di pari qualità!
      Andrea

      Elimina
  2. Anche a me questa moto (che sono stato un tempo indefinito ad ammirare in fiera) suscita sentimenti contrastanti.
    Da un lato la cura nel detttaglio e la qualità delle lavorazioni (lavoro in una ditta che produce macchine a CNC) rende orgogliosi di essere italiani e non si può che non fare loro i complimenti.
    Dall'altra viene da chiedersi a cosa serva un Sportster così...
    Personalmente preferirei che tanta capacità fosse impiegata per realizzazioni che vedo più in linea col prodotto HD.
    Ovviamente non vale per tutto, parte della produzione come i dettagli per le forcelle, per l'impianto frenante oppure ancora il tenditore della cinghia sono pezzi che spero prima o poi di comprarmi...

    RispondiElimina
  3. Ho seguito li sviluppi di questo progetto passo dopo passo sul loro sito e in linea di massima mi piace, però tirando le somme di una 883R c'è rimasto ben poco: il telaio (modificato nei supporti elastici), il serbatoio, il faro anteriore e i fianchetti...stop. La primaria scoperta non mi ha entusiasmato e uguale per lo scarico; già sbavavo per l'idea che commercializzassero un scarico stile buell per sportster.
    In conclusione, gran lavoro ma un po' troppo "esagerata" per i miei gusti.
    Daniele noobrider

    RispondiElimina
  4. Sulla qualità degli accessori e non, si può affermare che sia eccelsa!
    Certo hanno portato una special che montasse il più numero possibile dei loro prodotti.
    Il motore è stato portato oltre i 1400cc, sarei curioso a quanti cv alla ruota abbia!
    Comunque a mia opinione, c'è troppa roba.
    Pippo70

    RispondiElimina
  5. Amo quei cerchi!!!....mi piace la colorazione ,adoro quei collettori di scarico, ma nell'insieme la trovo troppo sportiva!....quei semimanubri così chiusi lo sarebbero persino troppo su di una panigale, che in effetti li ha più aperti!..insomma non riesco ad estrapolarne l'utilizzo di una preparazione così.....cioa By RAVE

    RispondiElimina
  6. Secondo me è stupenda!
    Non è una sporty da show bike ma una special nata per mostrare i prodotti che fanno.....ricordiamocelo quando commentiamo!
    Nano71

    RispondiElimina
  7. Se questa è brutta . . . .vorrei vedere cosa intendete per belle!
    PER ME E' BELLISSIMA.

    Tom Cruiser

    RispondiElimina
  8. secondo il mio modesto parere è una delle più belle del tutto il MBE 2014 . . . !!!!!
    non ci vedo nulla di sproporzionato, ANZI!
    I miei complimenti ai ragazzi di Freespirits!

    Antonio Fusca

    RispondiElimina
  9. Gia che c erano potevano cambiargli il serbatoio !!!
    Patric

    RispondiElimina
  10. Io ammiro molto la realtà di Free spirits per il cuore e la voglia mettono nell'ideare e realizzare con ottima fattura parti per moto, la sportster in questione forse va più vista come esposizione viaggiante di tutto ciò che producono o che hanno realizzato poi recentemente più che come special a se stante. In effetti si potrebbe considerare anche troppo ricca di modifiche. Poi c'è il gusto personale e
    li ognuno ha le sue ragioni, io amo tutto quelli che migliora ciclistica e performance ma non sono ad esempio un estimatore della primaria scoperta, od ancora per quanto carino ho trovato desueta l'idea del parafango sotto sella, mi piace più tipo buell sotto motore , ma non il revers , cioè contro marcia realizzato per la special dello scorso anno. Ma sono solo gusti personali e non cambiano il fatto che siano dei grandi!
    Io per esempio trovo sensazionale, senza dubbio la migliore delle loro special quella in chiave motard realizzata si base Triumph , ne sono innamorato letteralmente e mi piace molto il fatto che abbian fatto un kit per trasformare a cinghia la trasmissione originaria a catena. Spettacolo!

    RispondiElimina
  11. Gran lavoro, un pò eccessiva ma credo che sia secondaria la cosa rispetto al voler presentare i loro lavori.
    MALPO

    RispondiElimina
  12. Lo scarico alla Ducati sotto la sella non c'entra niente con le hd, neanche con quelle di tradizione sportiva. Secondo me, anche considerando che è un "catalogo" dei loro prodotti, alle fiere devi esporre un modello che caratterizza si il lite motif aziendale, ma devi anche pensare al risultato finale che ottieni, e questa sembra a mio parere il 1^ posto per la rubrica "ma non era meglio stock?"!!!!!

    RispondiElimina

SHARE THIS