12 set 2013

Hills Race 2013 - Annotazione!



E poi parliamo di calo di presenze, di crisi, di poca partecipazione.

Non sò se sia questo il caso dell'Hills Race 2013 (non ho idea di come sia andata rispetto agli anni precedenti in termini di affluenza) ma a quanto mi è stato riferito, gli organizzatori hanno fatto di tutto per "tirarsi la mazza sui piedi".

Già il fatto di fissare la data in concomitanza di un altro grosso evento ha obbligato taluni, tipo il sottoscritto, a non poter presenziare in quel di Rivanazzano.

Ma c'è di più!

Gli anni scorsi il costo del biglietto, credo fosse intorno ai 10/15 euro . . .quest'anno invece si è pensato bene di fare di meglio (per modo di dire); due sole le possibilità.
Biglietto per l'intero fine settimana a 25 euro o solo l'ingresso singolo a 15 euro, ma (udite, udite!) acquistabile solo la domenica.

Tradotto vuol dire che chiunque è andato il venerdì o il sabato si trovava di fronte alla scelta di spendere 25 euro o di tornare a casa (solo la domenica prevedeva l'ingresso "ridotto").

Va bene tutto ma non esageriamo ragazzi, passi l'idea dell'abbonamento, passi il prezzo per coloro che hanno messo le tende . . .ma per tutti coloro che volevano trascorrere solo qualche oretta all'evento è stata una vera e propria sorpresa!

Se qualcuno ha vissuto sulla sua pelle questa "trovata" dica pure la sua!

8 commenti:

  1. Io ho parlato con un membro dello staff e mi ha raccontato che gli altri anni con la formula "ridotto" per il venerdì e sabato è successo che molta gente faceva la furba rientrando il giorno dopo, oppure accampandosi e facendo finta di niente. calcolando i grandissimi costi di gestione del raduno ( viene affittato un intero aereoporto per una settimana) hanno optato per una decisione del genere. Io non sono nessuno per decidere se è giusto o sbagliato, però con i 25 euro viene dato campeggio, doccie con acqua calda, parcheggio gruppo ecc.

    Adesso non so che altro grande raduno c'era, ma Hills race è uno dei più famosi in italia negli ultimi anni, e l'affluenza è stata abbastanza alta da quello che ho visto (moltissime auto e moto). Calcola che cmq non è un raduno HD ma vengono svolte gare di accelerazione!!! Secondo me dopo tutte queste critiche l'anno prossimo si organizzeranno meglio e troveranno una soluzione... considera che è un evento organizzato non da grandi big come come concessionarie ufficiali o testate di riviste... ma soltanto da alcuni ragazzi normalissimi con tanta, ma tanta passione, e considerato quello che hanno fatto, sono proprio i numeri uno!

    sia ben chiaro, questa è la mia opinione, e ciò che scrivo non è la bibbia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok scusate c'era Fakersee, ero convinto fosse la settimana prima!!!!

      Elimina
  2. Non ci sono mai stato quindi in teoria dovrei solo starmene zitto...
    Leggendo tutto quanto però non posso evitare di pensare che, fossi andato magari con famiglia il sabato per vedere due "tirate" e passare un pomeriggio in mezzo ai motori, 25 Euro a cranio mi avrebbero infastidito...non poco!

    RispondiElimina
  3. Ah scusate.. c'era solo il Fakersee... l'evento più famoso d'Europa!...

    Epic fail far pagare 25€/pers se entri il sabato e 15€/pers la domanica
    (e vi ricordo che fino a 2 anni fa si pagava €10!)...
    cosa centra se hai la possibilità di campeggiare?!... a sto punto fai pagare la differenza per chi mette le tende...

    che genii...

    DJ

    RispondiElimina
  4. E' il solito malcostume . . . per colpa di qualche furbetto pagano tutti.

    Forse era meglio spremere le meningi e trovare un modo migliore per controllare gli accessi e i FURBONI!
    ....cmq io non credo sarei entrato; per principio!

    Nano71

    RispondiElimina
  5. un supplemanto campeggio e la risolvavamo!
    Vinc

    RispondiElimina
  6. Emanuele - Bolzano13 settembre 2013 09:14

    I prezzi vanno bene, anche se alti, purchè pubblicizzati, cioè resi a conoscenza PRIMA, magari sulla locandina.... Sarebbe bastato assegnare un braccialetto di plastica (pochi cents) a chi pagava i 25€ e alla sera far sloggiare chi non lo aveva. Qualche furbetto ci sarebbe stato a farla franca, ma tanti di quelli che l'anno prossimo non torneranno a farsi pelare, probabilmente invece sarebbero tornati. Anche se non sei una concessionaria o una testata giornalistica, se vuoi organizzare qualcosa in grande, devi crescere e imparare da chi lo sa fare. L'essere semplici appassionati, dal mio punto di vista non giustifica. Poi visto che si erano affittati l'areoporto avevano diritto di fare come meglio credevano, ma gli errrori si pagano.......... ciao

    RispondiElimina
  7. Paolo, pensa che NON ci sono andato il sabato per il prezzo assurdo di 25 eurini.
    Quest'anno non mi sno faakerizzato e ho pensato di tornarci. Ci andai tre anni fa (pagando 10 euri) e mi divertii molto. Ora, bisogna capire che cosa vogliono fare di questo evento. Non puoi pensare di pigliare più piccioni con una fava per forza: al netto dell'impegno mirabile degli organizzatori, le gare di accelerazione, fenomeno ancora poco conosciuto in Italia, non giustificano un prezzo così alto (25) per un utente medio da classico motoraduno arlistico. Poi il pacchetto weekend mi dovete spiegare a chi può interessare... All'appassionato di quel tipo di gare che sfrutta i tre giorni..? Certo, ma quanti sono! Il 5%? La quasi totalità dei restanti "avventori" sono comunque motociclisti in cerca di una birra e altre moto che non spenderanno mai una cifra del genere per due o tre ore di presenza... Insomma, secondo me dovrebbero capire bene cosa fare e se cioè renderlo più "open" (avrebbero avuto un'afluenza sicuramente maggiore) oppure renderlo specialistico, di "nicchia" in virtù delle gare particolari con relativi rischi... Bo. Questa è la mia.
    Comunque, pur avendone il tempo e la voglia, non ci sono andato. Troppo caro.

    RispondiElimina

SHARE THIS