07 mar 2013

Riders' Cafe del PARODI



Avete visto l'ultima puntata di "LE STRADE DI MAX"?

Commenti?

Io mi limito a dire che, per il momento, Francesco Sarcina è stato l'ospite più simpatico e loquace.

Rimanendo in tema format a tema motociclistico vi invito a cliccare QUI per vedere tutte le puntate di Riders' Cafe, programma ideato e condotto da Roberto Parodi.

5 commenti:

  1. Purtroppo mi sono perso la puntata.....ero con la testa in officina!!! ciao by Rave

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo con te Paolo, anche a me Sarcina è parso un simpaticone.
    No comment sui due clienti al dealer, la tizia con la moto scelta dal padre e l'altro che ha voluto l' Iron rosa con sella leopardata!
    Mirkopd

    RispondiElimina
  3. Non ne sto perdendo una dato che mi piace Max e mi piace vedere e sentire belle moto....
    Sinceramente però mi sta deludendo sempre di più proprio per quanto sono costruite le scene in officina...
    Avrei preferito 3 o 4 telecamere fisse (senza operatori) in officna e concessionaria che alternassero le gite di Max con la vita vera della concessionaria con situazioni e comportamenti reali.

    L'ultima puntata è stata davvero pessima, tra la fighetta col padre finto duro e il culattone non so cos'era peggio.
    Oltretutto non fanno vedere come va a finire, la moto per il nano dov'è finita?Sta modella l'avrà presa l'Iron?e quella leopardata avrà avuto seguito?Adesso arriverà il Parodi con qualche suo luogo comune e la giacca belstaff
    Speravo in qualcosa di più vero e curato...invece sembra la recita delle elementari

    Polv&

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicuro che con l'andare avanti delle puntate vedremo la moto del "nano", quella rosa del "diversamente etero" e della ragazza.
      Uno spaccato della clientela HD inquietante.
      Per il resto le scene in officina pur essendo brevi e costruite mi piacciono (specialmente quando intravedo qualche bella sporty).
      In ogni caso . . .visto il NULLA televisivo in tema CUSTOM . . . mi piace.
      Su Pezzali che dire . . . non è un istrione ma è uno semplice e meglio di tanti altri.
      Paolo

      Elimina
  4. ragazzi dobbiamo anche tenere in considerazione che questi format sono i primi sul mondo custom almeno in Italia e sono come delle prove per sondare il territorio secondo me andando avanti e non appena avranno perfezionato qualche dettaglio prenderanno la strada giusta ed usciranno fuori davvero belle cose....speriamo solo non si commercializzino ulteriormente

    Scheggia

    RispondiElimina

SHARE THIS